Sviluppo app Android vs iOS: Quali sono le principali differenze?

Condividi questo articolo:


Panoramica del mercato mobile

Secondo Statista, ci sono attualmente circa 3,5 miliardi di utenti di smartphone nel mondo. La maggior parte di loro usa le app quotidianamente, e la domanda di app per cellulari è più alta che mai. Le aziende hanno bisogno di una presenza mobile per raggiungere gli utenti di smartphone, e tutti i consumatori si aspettano che ogni piattaforma abbia un’app mobile.

Secondo App Annie, gli utenti mobili di tutto il mondo hanno scaricato oltre 200 miliardi di app nel 2019 e hanno speso 120 miliardi di dollari in acquisti legati alle app.

Il mercato mobile è quasi interamente diviso tra i due maggiori sistemi operativi: Android (72,92% di quota di mercato) e iOS (26,91% di quota di mercato). Solo l’1% del mercato mobile appartiene ad altri sistemi operativi.

I dispositivi Apple sono importanti per gli sviluppatori mobili, poiché gli utenti Apple tendono a portare più profitti e sono abituati a pagare per servizi di alta qualità. Inoltre, i dispositivi Apple sono più diffusi nei paesi ad alto reddito, compresi gli Stati Uniti e la maggior parte dei paesi europei.

Quando un’azienda decide che ha bisogno di un’app mobile per far crescere il suo pubblico, trovare una nuova fonte di guadagno, o superare la concorrenza, di solito sceglie di sviluppare app per entrambe le piattaforme contemporaneamente.

Quando si tratta di sviluppare un’app per entrambe le piattaforme, avete due opzioni:

  • Sviluppare un’app multipiattaforma
  • Sviluppare un’app nativa

Lo sviluppo multipiattaforma permette di creare un’app per iOS e Android in una sola volta, con piccole modifiche per renderla adatta a ciascuna piattaforma. Questo è ottimo per le app di piccole e medie dimensioni. Le app multipiattaforma sono più veloci ed economiche da sviluppare rispetto alle app native, ma c’è il rischio che non si riesca ad implementare tutto ciò che si vorrebbe.

Le app native, invece, sono più funzionali e di qualità superiore. Danno agli sviluppatori l’accesso diretto all’hardware dello smartphone come fotocamere, microfoni e GPS. Tuttavia, con lo sviluppo nativo, avrete bisogno di due team separati che creeranno due app diverse. Questo è più costoso e richiede tempo.

In questo articolo, parlerò principalmente dello sviluppo nativo, poiché è qui che le differenze tra lo sviluppo Android e iOS sono più evidenti. Tuttavia, molti dei principi che discuterò possono essere applicati anche alla programmazione multipiattaforma.

Cominciamo col confrontare le due piattaforme dal punto di vista di un imprenditore.

Android contro iOS: La prospettiva dell’imprenditore

Un imprenditore vuole tre cose da un’app: uno sviluppo veloce e conveniente, la portata del mercato e il profitto. Parliamo delle differenze di sviluppo Android vs iOS secondo questi parametri.

1. Velocità di sviluppo
In generale, le app iOS e Android richiedono una quantità di tempo simile per lo sviluppo. Tuttavia, poiché ci sono così tanti dispositivi di diversi produttori che eseguono Android, lo sviluppo di software Android può richiedere agli ingegneri fino al 30% in più rispetto allo sviluppo di un’app iOS.

D’altra parte, i linguaggi Java e Kotlin non sono molto complessi, e questo rende lo sviluppo più veloce. La chiave per accelerare lo sviluppo di Android è decidere quali modelli di dispositivi Android usa il tuo pubblico di riferimento e soddisfare quei dispositivi per il tuo prodotto minimo vitale (MVP).

2. Costo di sviluppo
La frammentazione del sistema operativo con Android rende i costi di sviluppo di Android più alti di iOS. I dispositivi che eseguono Android hanno molte diverse dimensioni e risoluzioni dello schermo; inoltre, i produttori spesso costruiscono le proprie piattaforme sopra Android, come la MIUI di Xiaomi.

Il numero limitato di dispositivi iOS rende sia lo sviluppo che i test più veloci, il che mantiene basso il costo.

Tuttavia, il costo dello sviluppo di app per iOS e Android dipende anche da molti altri fattori – per esempio, è necessario considerare il costo dei servizi di terze parti e le tasse di pubblicazione sul mercato.

Ad esempio, per pubblicare sul Play Store, è necessario pagare una tassa una tantum di 25 dollari. Per fare lo stesso sull’App Store di Apple, è necessario pagare 99 dollari all’anno. Ancora una volta, iOS vince se si confrontano i costi di sviluppo iOS vs Android.

3. Quota di mercato
Android controlla quasi il 73% del mercato mobile, mentre iOS detiene il 27%. Il mercato Android è estremamente grande e diversificato, con 2,5 miliardi di dispositivi Android attivi.

Apple ha attualmente 1,5 miliardi di dispositivi iOS attivi. La differenza è significativa se il raggiungimento del pubblico è la vostra priorità principale. Tuttavia, il pubblico di Android e iOS è molto diverso, e devi considerare molti altri fattori.

4. Demografia
Gli utenti Android e iOS non sono ugualmente presenti in tutte le parti del mondo.

iOS è più popolare negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in pochi altri paesi, mentre Android è più usato in Asia, nella maggior parte dell’Europa, in Sud America e in Africa.

Secondo i dati di CivicScience, gli utenti di iPhone tendono ad avere livelli di istruzione più elevati e un reddito più alto rispetto agli utenti Android. Gli utenti Android tendono a lavorare di più nei settori della tecnologia e della sanità e hanno meno probabilità di essere dipendenti dai loro telefoni.

Quando si tratta di genere, la distribuzione tra iOS e Android è piuttosto uguale negli Stati Uniti, e lo stesso vale per l’età.

5. Pubblico pagante
Anche se ci sono più utenti Android nel mondo, gli utenti iOS rimangono un pubblico più attraente per molte aziende. La ragione è che gli utenti iOS sono molto fedeli e sono pronti a pagare per i servizi. Sono più propensi a scaricare app a pagamento o ad abbonarsi a un servizio a pagamento. Il profitto dell’utente medio iOS è più alto di quello dell’utente medio Android.

6. Modelli di reddito
Anche il modo in cui le applicazioni Android e iOS generano entrate è diverso. Le applicazioni per Android tendono ad essere scaricate gratuitamente, ma sono spesso monetizzate attraverso gli annunci. Le applicazioni per iOS, d’altra parte, sono spesso pagate, ma questo non ostacola i loro tassi di download e le entrate.

Nonostante il pubblico più piccolo, le applicazioni per iOS in genere fanno più soldi di quelle per Android. Ad esempio, nell’ultimo trimestre del 2020, l’App Store ha portato 21,4 miliardi di dollari ai creatori, mentre Google Play ha portato 10,4 miliardi di dollari di entrate.

7. Coinvolgimento
Molti proprietari di app mobili inseguono il numero di download. Mentre questi due fattori sono importanti, dovresti prestare più attenzione agli utenti che si impegnano attivamente con la tua app.

Gli utenti Android sono un pubblico più grande degli utenti iOS, ma questi ultimi dimostrano un maggiore coinvolgimento con le app. Questo significa che dovrai mettere un po’ di impegno in più nel tuo prodotto Android per trattenere gli utenti.

Diamo ora un’occhiata alle opinioni degli sviluppatori sullo sviluppo Android o sullo sviluppo iOS.

Android contro iOS: La prospettiva dello sviluppatore

Qual è la differenza tra lo sviluppo di iOS e Android dal punto di vista di uno sviluppatore? Qual è la differenza tra sviluppatore ios e sviluppatore android? Esploriamo.

1. Pila tecnica
Parliamo della differenza tra la tecnologia di iPhone e Android. Per la programmazione Android, gli ingegneri usano Java, Kotlin e C++. Kotlin è un linguaggio più recente che ora è considerato il linguaggio principale per le moderne applicazioni Android. Kotlin ha molti miglioramenti rispetto a Java, ed è un linguaggio chiaro e intuitivo.

Oltre a Java e Kotlin, gli sviluppatori Android usano:

  • Android Jetpack – componenti out-of-the-box
  • Firebase – una piattaforma di sviluppo di applicazioni mobili
  • Android SDK – il kit di sviluppo software ufficiale di Android
  • Android Studio – l’ambiente di sviluppo Android di Google

Gli sviluppatori iOS hanno due linguaggi tra cui scegliere: Objective-C e Swift. Questi sono gli strumenti che i programmatori iOS usano nel loro lavoro:

  • iOS SDK – un kit di sviluppo software che fornisce controlli UI, elementi grafici e componenti
  • Xcode – l’ambiente di sviluppo ufficiale di iOS
  • Swift Playgrounds – un ambiente di sviluppo per Swift
  • TestFlight – un servizio per testare le app iOS prima del rilascio

2. Semplicità di sviluppo
Sicuramente questo è un po’ soggettivo, poiché molte cose influiscono su quanto sia semplice o difficile sviluppare un prodotto in un certo linguaggio, ma la programmazione per Android è considerata più difficile.

Sia Kotlin che Swift hanno i loro pro e contro, ma per molti sviluppatori, Swift è più facile da sviluppare.

La frammentazione dell’ecosistema Android aggiunge anche il tempo di sviluppo e la complessità, poiché gli ingegneri devono considerare migliaia di dispositivi di diversi produttori quando sviluppano un prodotto Android. Quindi, quando si tratta di tempo di sviluppo Android vs iOS, iOS è chiaramente il vincitore.

3. Test
Anche i test sono più facili su iOS, per due motivi. Il primo è che Apple ha un numero limitato di dispositivi, quindi gli sviluppatori iOS devono testare le loro app solo su questi. Testare come il software si comporta su tutti i dispositivi è semplicemente impossibile, ed è per questo che gli ingegneri spesso scelgono un certo numero di dispositivi per i test che sono popolari in un particolare mercato.

La seconda ragione è l’ambiente di test. Sia iOS che Android hanno i loro strumenti di test, ma TestFlight di Apple è più veloce dell’emulatore di Google. Tuttavia, l’emulatore Android è più funzionale e realistico.

4. Aggiornamenti
Apple e Google rilasciano nuove versioni di iOS e Android ogni anno. Questo significa che dovrai aggiornare le tue app per le nuove versioni del sistema operativo, e questo può richiedere fino a due settimane a seconda degli aggiornamenti del sistema operativo e delle dimensioni e complessità della tua app.

Gli utenti di iOS di solito usano le ultime versioni del sistema operativo, poiché anche i vecchi dispositivi le supportano. Android è diverso in questo senso: solo i dispositivi nuovi o di punta supportano le ultime versioni di questo sistema operativo, quindi i tuoi sviluppatori avranno bisogno di uno sforzo extra per assicurarsi che la tua app funzioni senza problemi su molte versioni di Android.

5. Filosofia del design
Google e Apple hanno approcci diversi al design delle app. Entrambi forniscono linee guida che aiutano gli sviluppatori a creare bei layout e interfacce user-friendly. Le linee guida di Google sono chiamate Material Design, e quelle di Apple sono chiamate Human Interface Design.

6. Accettazione del mercato delle app e velocità di distribuzione
La distribuzione e il rilascio all’app store è una parte importante del processo di sviluppo dell’app, e richiede tempo e conoscenze specifiche. Il tuo team dovrebbe assicurarsi che la tua app soddisfi le regole e i regolamenti dell’App Store e/o del Play Store.

L’App Store di Apple richiede più tempo per accettare un’applicazione, ed è anche più esigente quando si tratta di regole.

Tuttavia, negli ultimi anni, anche Google Play è diventato più rigoroso, e ora ci vogliono tre giorni per Google per rivedere e approvare le applicazioni.

Confronto finale tra Android e iOS

Riassumiamo tutti i pro e i contro di entrambe le piattaforme in un confronto fianco a fianco.

I pro di Android:

1. Android è un sistema aperto, il che significa che è meno limitato e fornisce agli sviluppatori un sacco di opportunità uniche che non sono disponibili in iOS. Il sistema operativo di Google è più flessibile e personalizzabile e permette di creare alcune applicazioni davvero uniche.

2. Le linee guida del Material Design di Google sono chiare ed estese, e permettono a sviluppatori e designer di costruire app anche se non hanno molta esperienza.

3. Le applicazioni Android girano su migliaia di dispositivi diversi, il che significa che tutto il pubblico diversificato sarà in grado di godere della vostra applicazione.

4. Pubblicare sul Google Play Store è più semplice e richiede meno tempo che pubblicare sull’App Store di Apple. Questo significa che se hai scadenze strette e hai bisogno di rilasciare la tua applicazione il più velocemente possibile, Android potrebbe essere un’opzione migliore.

Android contro:

1. La frammentazione è la principale differenza tra lo sviluppo di app Android e iOS. Anche se può essere un vantaggio, può essere anche un grande svantaggio. L’ecosistema Android è estremamente frammentato, e devi adattare la tua app a molte diverse dimensioni dello schermo, risoluzioni e versioni di Android create dai produttori.

2. I test diventano anche più difficili a causa della frammentazione, in quanto è necessario assicurarsi che la vostra applicazione funzioni correttamente su tutti i tipi di dispositivi. Poiché i test su dispositivi reali sono più affidabili di quelli su emulatori, dovrai assicurarti che il tuo team QA abbia dei dispositivi a disposizione.

3. I test e la necessità di mettere a punto un’app per molti produttori e dispositivi diversi incidono naturalmente sul costo della programmazione Android, rendendolo più alto rispetto al costo dello sviluppo iOS.

Ora parliamo dello sviluppo di applicazioni per la piattaforma iOS.

I pro di iOS:

1. La frammentazione in iOS è minima, il che rende molto più facile per gli sviluppatori creare applicazioni. Possono modificare le applicazioni solo per così tante risoluzioni e dimensioni dello schermo e non devono preoccuparsi di come le loro applicazioni funzioneranno su migliaia di dispositivi di diversi produttori.

2. Il profitto per utente è maggiore per iOS che per Android, anche se un’applicazione iOS avrà probabilmente meno utenti. Gli utenti dei dispositivi Apple tendono a vivere in paesi più ricchi e sono abituati a pagare per le app e gli abbonamenti a pagamento. È più facile monetizzare le applicazioni iOS senza sacrificare l’esperienza dell’utente con gli annunci.

3. L’approccio di Apple al design è standardizzato, quindi gli sviluppatori non hanno bisogno di pensare molto a come gli elementi dell’UI dovrebbero apparire e comportarsi per creare un’app liscia e bella.

4. Il simulatore di app iOS permette agli sviluppatori di eseguire test e debug delle loro app senza sforzo. Funziona più velocemente dell’emulatore Android, quindi si risparmia anche tempo nei test e nello sviluppo.

5. Il linguaggio di programmazione Swift è considerato da molti ingegneri più fluido e veloce da sviluppare rispetto a Kotlin.

iOS contro:

1. È possibile creare app iOS solo nell’IDE Xcode, che funziona solo su computer Mac. Questo rende lo sviluppo iOS più costoso, in quanto è necessario investire in attrezzature prima di iniziare lo sviluppo. Questo problema è risolto, tuttavia, se si esternalizza il progetto, in quanto una società di outsourcing ha già tutte le attrezzature necessarie.

2. Apple è più severa quando si tratta di standard di sviluppo delle app, e rifiuta la pubblicazione di molte app sull’App Store.

3. Apple ha un approccio più standardizzato allo sviluppo, quindi non sarai in grado di personalizzare la tua app tanto quanto puoi fare su Android.

Key aspect Android iOS
Programming languages Java, Kotlin Swift
Development environment Android Studio Xcode
Biggest markets Asia, Eastern Europe, South America US, Canada, Australia, Western Europe
Number of active devices worldwide 2.5 billion 1.5 billion
Approach to design Standardized Flexible
Development time Depends on the scope Depends on the scope
App review process Fast Slow
Common monetization strategies Ads and freemium model Paid apps and subscriptions

Android contro iOS: Quale scegliere?

Abbiamo discusso tutte le differenze tra iOS e Android, e ora vuoi sapere quale piattaforma scegliere per la tua app. Ti consiglio di offrire alla fine la tua app su entrambe le piattaforme, perché questo amplierà significativamente il tuo pubblico potenziale. Tuttavia, se devi scegliere prima una piattaforma, ecco alcuni consigli.

Scegli Android come prima piattaforma per la tua app se:

  • Il tuo pubblico di riferimento si trova in un mercato come l’Asia, l’Europa dell’Est o il Sud America che utilizza maggiormente i dispositivi Android
  • Vuoi raggiungere un pubblico più vasto
  • Vuoi personalizzare la tua app

Scegliere prima lo sviluppo iOS se:

  • Vuoi un processo di sviluppo più semplice
  • Il tuo pubblico di riferimento usa principalmente dispositivi Apple e si trova negli Stati Uniti, in Canada, in Australia o in Europa occidentale
  • La sicurezza e la privacy sono le tue priorità

 

Considerazioni finali

Se stai lottando per scegliere se sviluppare prima la tua app per iOS o Android, ti consiglio di pensare ai tuoi obiettivi di business. La differenza nel processo di sviluppo non è così grande, ed è probabile che alla fine svilupperai un’app per entrambe le piattaforme.

Questo è il motivo per cui è più facile impostare le priorità in base al tuo pubblico di riferimento e alla strategia di monetizzazione dell’app. Per esempio, le applicazioni dei social media spesso danno la priorità al numero di utenti quando iniziano. Altre applicazioni come lo streaming video hanno bisogno di impegno e di un pubblico pronto a pagare un abbonamento.

In Immaginet Srl, sviluppiamo sia applicazioni Android che iOS. Abbiamo 10 anni di esperienza nella creazione e distribuzione di applicazioni sia su App Store che su Google Play, quindi puoi essere sicuro che la tua applicazione non verrà rifiutata e che ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi di business quando sarà attiva.

Hai bisogno di informazioni, una consulenza o un preventivo ?
Compila il form e illustrami il tuo progetto


Condividi questo articolo: