SEO Tips: Utilizza i tag heading in maniera appropriata

Condividi questo articolo:


Usa i tag heading per dare visibilità ai testi importanti

I tag heading (da non confondersi con il tag HTML <head>, o gli HTTP header) sono usati per organizzare temi e sotto-temi della pagina. Ci sono 6 misure di tag heading: si parte da <h1>, il più importante, fino ad arrivare ad <h6>, il meno importante (1).

I tag heading normalmente aumentano la dimensione del testo contenuto all’interno del tag, e danno all’utente un informazione visiva relativa all’importanza del testo presente al di sotto. Usando varie misure di tag heading sarà possibile creare una struttura ben definita e permettere all’utente una navigazione più facile del documento.

</head> <body>

<h1>Le figurine dei calciatori di Marco</h1>

<h2>Novità: da oggi in edicola due nuove raccolte!</h2> <p>Grandi arrivi in edicola per tutti gli appassionati di figurine dei… oggi troverete infatti ben due album! Le collezioni sono dedicate… italiano di serie A, e le figurine saranno in vendita ad un prezzo speciale… prima settimana.</p>

(1) In una pagina che contiene un articolo, potremmo usare il nome del sito in un tag <h1> ed il contenuto dell’articolo dentro un tag <h2>

I tag heading sono fondamentali per catturare l’attenzione degli utenti, usali bene!

Buone norme

  • Immagina di scrivere un sommario

Come se stessi scrivendo un sommario per un giornale, pensa a quali saranno i punti principali e secondari del contenuto della pagina e decidi come usare le intestazioni in modo appropriato.

  • Evita di:

porre nelle intestazioni testo che non è utile nel definire la struttura della pagina usare le intestazioni dove altri tag come <em> o <strong> sarebbero più appropriati variare in modo irregolare la grandezza dei tag heading

  • Utilizza le intestazioni con moderazione

Usa le intestazioni quando ha senso farlo. Troppe intestazioni su una sola pagina possono creare difficoltà all’utente nel leggere il contenuto e distinguere i vari argomenti.

  • Evita di:

fare un uso eccessivo delle intestazioni inserire tutto il testo di una pagina dentro ad un’intestazione usare le intestazioni a fini meramente grafici e non per definire la struttura del contenuto

l tag di intestazione

I tag di intestazione sono utilizzati per organizzare i testi della pagina, fornendo maggiore rilevanza a parole o frasi racchiuse all’interno di questi tag (non confondiamoli con i meta tag o i tag head dell’HTML). Vi sono sei tipologie di tag di intestazione con cui possiamo organizzare i paragrafi del nostro testo in ordine di importanza all’interno di una pagina web. Il tag <H1> è quello a cui è attribuito maggior peso, fino ad arrivare a <H6>, quello meno significativo. Sapere utilizzare gli heading tag correttamente è molto importante ai fini dell’indicizzazione, in quanto possiamo indicare agli spider quali, secondo noi, sono le frasi più importanti all’interno di un testo web.
Il tag H1 serve a indicare l’argomento principale della pagina, quindi sarà quello a cui verrà assegnata maggiore rilevanza dai motori di ricerca. Un esempio di utilizzo è il seguente:

<H1>Il tag H1 è molto importante<H1>
<p>In questo articolo vedremo l'importanza del tag H1...<p>

L’utilizzo dei tag di intestazione deve avvenire in modo decrescente: prima si utilizza il tag <H1> poi il tag <H2> e così via. Deve esserci una sola intestazione <H1> per pagina e vi deve essere coerenza nell’uso degli heading tag, senza saltare nessun livello, passando da H1 a H2 a H3. Naturalmente non è necessario utilizzare tutti gli header dall’H1 all’H6. Per la maggior parte dei contenuti delle pagine web, da una ricerca che abbiamo condotto su circa cento siti web, compreso il nostri, i tag più usati sono <H1>, <H2> e <H3>; vediamo in che contesto possono venire utilizzati:

  • il tag H1 viene tipicamente utilizzato per il titolo della pagina, serve a indicare l’argomento principale;
  • i tag H2 e H3 servono per specificare i sottotitoli (abstract) delle pagine;
  • tag H4 o H5 si utilizzano per contenere i testi delle pagine;
  • tag H5 o H6 servono invece per note, approfondimenti, copyright.

Nota
L’ordine di scansione da parte dei principali spider dei motori di ricerca è da destra a sinistra, partendo dall’alto verso il basso. Quindi è buona norma, come vedremo, utilizzare il tag H1 nella posizione più alta della pagina, solitamente in alto a destra.

Uno dei problemi concernenti l’utilizzo dei tag di intestazione è la grandezza del carattere di default, che risulta a volte essere eccessiva e non si conforma con il layout delle nostre pagine web. Fortunatamente, usando i CSS, possiamo specificare il layout per ogni singolo tag di intestazione. Per esempio:

<STYLE TYPE="text/css">
H1 {font-family:Helvetica,Times New Roman; font-size: 13pt; color: black}
</STYLE>

In questo modo definiamo lo stile di visualizzazione dei tag. Ovviamente non dobbiamo “fare i furbi” e utilizzare font troppo piccoli, soprattutto per i tag H1 e H2, in quanto potremmo essere penalizzati dai motori di ricerca. L’importanza dei tag di intestazione è nota in ambito SEO e molto spesso mal utilizzata, poiché si cerca di ripetere nel tag H1 le keyword presenti nella descrizione, nel titolo della pagina e nel corpo della pagina. Questa tecnica, che una volta portava ottimi risultati in ambito SEO, sembra ora vista con sospetto dai motori di ricerca perché utilizzata pesantemente dai Blog e CMS standard (sovraottimizzazione). Il nostro consiglio è quindi quello di evitare di creare pagine con il tag H1, Title e description identici e concentrarci di più nello scrivere intestazioni che siano utili non solo ai motori di ricerca, ma anche ai visitatori del nostro sito web. Sotto è riportato un esempio di corretto utilizzo degli heading tag:

<h1>IL LIBRO SUL SEO CHE RACCHIUDE SEGRETI NASCOSTI</h1>
<p>testo.....</p>
<h2>BLACK HAT SEO, TRUCCHI E CURIOSITA'</h2>
<p>testo...</p>
<h2>SEM E WEB MARKETING MODERNO</h2>
<p>testo...</p>

<h3>PARERI DEI PIU' ILLUSTRI ESPERTI SEO</h3>
<p>testo....</p>
....
…

Ti consiglio di leggere questo libro, a mio parere uno dei migliori. Puoi acquistarlo su Amazon.

arte della seo
L’arte della seo

 

Se vuoi , puoi prenotare direttamente una consulenza privata con me:

Oppure visita il sito: www.immaginet.com 


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: