Raspberry Pi Proxy Server utilizzando Privoxy

Condividi questo articolo:


In questa guida, vi mostreremo come impostare un server proxy sul vostro Raspberry Pi utilizzando il software Privoxy.

Privoxy è un web proxy gratuito e open-source non caching che può filtrare e manipolare i dati in entrata.

Utilizzando questo software, possiamo impostare il Raspberry Pi up in modo che possa fungere da server proxy per i dati delle vostre pagine web.

Uno dei bonus del software Privoxy è la possibilità di filtrare e manipolare i dati delle pagine web prima che raggiungano il browser.

Ciò significa che è possibile utilizzare Privoxy anche come blocco degli annunci per i browser web che non supportano software come uBlock.

Per questo tutorial, stavamo eseguendo l’ultima versione disponibile di Raspbian Buster su un Raspberry Pi 4.

Installazione di Privoxy su Raspberry Pi

In questa sezione, installeremo Privoxy sul nostro Raspberry Pi. Questo software è quello che useremo per trasformare il nostro Raspberry Pi in un server proxy.

1. Prima di installare il software Privoxy sul nostro Raspberry Pi, dobbiamo aggiornare i pacchetti esistenti di Raspbian.

Possiamo farlo eseguendo i seguenti due comandi sul terminale del Pi.

sudo apt update
sudo apt upgrade

2. Ora possiamo installare Privoxy su Raspberry PI eseguendo il seguente comando:

L’installazione di Privoxy è semplice in quanto è disponibile nel repository dei pacchetti Raspbian.

sudo apt install privoxy

Consentire ad altri dispositivi locali di collegarsi al Proxy

Ora che abbiamo installato il software Privoxy, possiamo procedere con alcune modifiche alla sua configurazione per consentire l’accesso esterno al server proxy.

Per impostazione predefinita, Privoxy è impostato in modo che solo il computer locale possa accedere al suo server proxy.

Prima di iniziare questa sezione, vi raccomandiamo vivamente di assicurarvi che il vostro Raspberry Pi abbia un indirizzo IP locale statico.

1. Prima di iniziare, dobbiamo recuperare l’indirizzo IP del nostro Raspberry Pi.

2. Eseguire il comando qui sotto sul vostro Raspberry Pi per recuperare l’indirizzo IP locale che gli è stato assegnato. Se conoscete già l’IP, potete passare al passo successivo.

hostname-I

2. 3. Con l’IP in mano, modifichiamo il file di configurazione Privoxy eseguendo il comando qui sotto.

sudo nano /etc/privoxy/config

3. 3. In questo file, cercare il seguente blocco di testo e aggiungere il proprio indirizzo IP sotto di esso.

Trova

listen-address  [::1]:8118

Aggiungi sotto Assicurati di sostituire <IPADDRESS> con l’indirizzo IP che hai recuperato al punto 1 di questa sezione.

listen-address  <IPADDRESS>:8118

Una volta fatto, salvare il file premendo CTRL + X, seguito da Y, quindi ENTER.

4. Per poter caricare le nuove modifiche, è necessario riavviare il servizio Privoxy.

Possiamo riavviare il servizio eseguendo il seguente comando.

sudo systemctl restart privoxy

 

Verifica che il vostro Raspberry Pi Proxy Server sia funzionante

1. Per poter utilizzare Privoxy dovrete cambiare il vostro browser web per poter utilizzare il server proxy del vostro Raspberry Pi.

Il metodo per questo differisce da browser a browser, ma qui di seguito abbiamo alcune guide rapide su dove è possibile trovare le impostazioni del proxy per tre diversi browser web.

In Chrome:

  • Aprire il menu “Impostazioni” o andare su “chrome://impostazioni nella barra degli indirizzi.
  • Scorrere fino in fondo
  • Fare clic su “Avanzate” per aprire le impostazioni avanzate
  • Scorrere verso il basso fino a quando non si vede la voce “Sistema
  • Cliccate sul pulsante “Apri le impostazioni del proxy del vostro computer”.

In Firefox:

  • Aprite il menu Opzioni o andate su “about:preferences” nella barra degli indirizzi.
  • Scorrere fino in fondo.
  • Cliccate sul pulsante “Impostazioni…” sotto la voce “Impostazioni di rete”.
  • In Internet Explorer:
  • Vai a Impostazioni.
  • Fare clic sulla scheda “Connessioni”.
  • Cliccate sul pulsante “Impostazioni LAN”.
  • Spuntate “Utilizzate un server proxy per la vostra LAN”.

2. Una volta trovata la pagina di configurazione del proxy per il browser web che state utilizzando, dovrete inserire i seguenti dettagli:

L’indirizzo IP che avete impostato dovrebbe essere l’IP per il vostro Raspberry Pi. Lo avete recuperato nella sezione precedente.

Ad esempio, il nostro indirizzo IP sarebbe stato impostato a 192.168.1.115.

La porta dovrebbe essere impostata su 8118 in quanto questa è la porta su cui Privoxy sarà in ascolto.

3. 3. Una volta che avete configurato le impostazioni del vostro proxy per puntare al vostro Raspberry Pi, andate avanti e andate al seguente indirizzo.

http://config.privoxy.org/

4. Se tutto funziona, dovreste essere accolti dalla schermata sottostante.

Se siete accolti da un messaggio che dice “Privoxy non viene utilizzato”, dovrete verificare che le impostazioni del vostro proxy siano corrette.

A questo punto, a questo punto, dovreste aver impostato con successo il vostro Raspberry Pi per agire come server proxy utilizzando il software Privoxy.

Se avete avuto problemi a far funzionare il software, potete lasciare un commento qui sotto.

Pi-hole e Privoxy su RaspberryPI

Di recente mi sono imbattuto in un fantastico progetto di Raspberry Pi chiamato Pi-hole (https://pi-hole.net/) che si definisce “Un buco nero per la pubblicità su Internet”. Non ho mai sentito il bisogno di bloccare gli annunci, ma avevo un Raspberry Pi con cui avevo già fatto qualcosa di utile, così ho pensato di provarlo. Lungo la strada, mi sono imbattuta in un progetto correlato chiamato Privoxy e, tra i due, mi sono resa conto che avrei potuto usare il mio Raspberry Pi per personalizzare il mio modo di consumare gran parte di internet.

Rimozione di annunci ads con Pi-hole

Non ho mai sentito il bisogno di bloccare gli annunci, ma quando ho letto di più su Pi-Hole, mi sono reso conto che ci sono alcuni grandi vantaggi nel farlo. Oltre all’ovvio vantaggio di non avere annunci fastidiosi, ci sono anche vantaggi in termini di prestazioni. Pi-hole funziona bloccando gli annunci prima ancora che raggiungano il vostro browser, il che significa che c’è meno da scaricare, il che si traduce in un carico di pagine più veloce. Non solo, ma con Pi-hole si ottiene il blocco degli annunci su qualsiasi dispositivo collegato alla rete, compresi i dispositivi mobili!

L’installazione di Pi-hole sul Raspberry Pi è piuttosto semplice. Una volta fatto questo, e dopo aver impostato il router per utilizzare Pi-hole, inizierà a bloccare attivamente gli annunci su tutti i tuoi dispositivi.

Per testare la tua configurazione, il progetto Pi-hole ha una pagina utile che non dovrebbe mostrare alcuna pubblicità se funziona. C’è anche un bel cruscotto di amministrazione a cui si può accedere all’indirizzo

<IP ADDRESS OF RASPBERRY PI>/admin :

Filtrare Internet con Privoxy

Con l’impostazione Pi-hole, ora ho avuto un carico di pagine più veloce e meno annunci fastidiosi. Ma volevo comunque rendere più produttivo il tempo trascorso su internet. In particolare, volevo bloccare alcuni siti web su cui spreco troppo tempo.
Mi sono imbattuto in Privoxy (https://www.privoxy.org/) che secondo la pagina del progetto,
è un proxy web non-caching con capacità di filtraggio avanzate per migliorare la privacy, modificare i dati delle pagine web e le intestazioni HTTP, controllare l’accesso e rimuovere pubblicità e altre odiose cianfrusaglie Internet.

In altre parole, Privoxy è in grado di filtrare i contenuti seduto tra il computer e Internet. Dato che volevo ridurre il tempo che sprecavo su particolari siti, questa mi è sembrata la soluzione perfetta.
Ho seguito queste istruzioni di installazione per installare Privoxy sul mio Raspberry Pi. Dopo aver puntato il dispositivo sul proxy, potete andare su http://config.privoxy.org/ per verificare che tutto funzioni correttamente.

Una volta effettuata l’installazione, aggiungete quanto segue in fondo a /etc/privoxy/config:

actionsfile blacklist.action
actionsfile whitelist.action

Quindi, creare blacklist.action e whitelist.action nella stessa directory del file di configurazione.

Ho deciso di andare all out e di bloccare completamente sia Google che Reddit, cosa che si può fare aggiungendo quanto segue a blacklist.action:

{ +block }
.reddit.com
.google.com

NOTA: Poiché questi siti utilizzano HTTPS, è necessario bloccare interi domini. Con i siti HTTP è possibile bloccare pagine specifiche.

L’installazione di Pi-hole e Privoxy su un Raspberry Pi è un ottimo modo per controllare meglio il modo in cui si interagisce con internet. Lavorando insieme, i due rendono internet più piacevole, più veloce e forse anche più utile 🙂


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: