Privado.com : il motore di ricerca sicuro che massimizza privacy e anonimato

Condividi questo articolo:


Privado è un nuovo motore di ricerca privato di CodeFuel, che permette ai consumatori di proteggere il loro diritto alla privacy online. I risultati della ricerca sono alimentati da Bing e guidati dalla query di ricerca del consumatore e non dai suoi dati demografici o personali

"La privacy online di per sé non è una novità. Ma quello che abbiamo visto fino a poco tempo fa, è che un segmento relativamente ristretto di utenti si preoccupa abbastanza di agire, principalmente utenti esperti di tecnologia, che capiscono come le aziende si nutrono dei loro dati", ha detto Tal Jacobson, General Manager di CodeFuel. "Con il crescente numero di violazioni di dati di cui sentiamo parlare ogni due giorni, le preoccupazioni sulla privacy sono finalmente arrivate al centro dell'attenzione".

Le vostre ricerche dovrebbero essere private. Ci assicuriamo che lo siano davvero.

Privado (www.Privado.com) offre un’esperienza di ricerca veloce e ricca, utilizzando meccanismi proprietari per massimizzare la privacy e l’anonimato degli utenti. Per garantire che una query di ricerca non sia associata a un utente specifico, Privado genera un ID anonimo, e gli utenti vengono presentati con informazioni contestuali alle loro query di ricerca, alimentate da Bing.

“La monetizzazione della ricerca è un pilastro fondamentale nella strategia di Perion di fornire valore ai clienti cross channel”, ha dichiarato Doron Gerstel, CEO di Perion. “Siamo entusiasti del nuovo livello di collaborazione con Microsoft Advertising, che porta sul mercato una nuova esperienza per i consumatori che cercano di proteggere la loro privacy. Con questo recente lancio, ci aspettiamo di amplificare la portata della nostra offerta di ricerca”.

A metà del 2019, quasi il 60% della popolazione mondiale ha accesso a Internet ed è potenzialmente esposta alla privacy e all’abuso dei dati personali. Man mano che i consumatori diventano sempre più consapevoli di come i loro dati vengono raccolti e utilizzati, la loro preoccupazione per la loro privacy è cresciuta, con il 78% che si è attivato per limitare la quantità di informazioni personali che condividono online (https://www.rsa.com/content/dam/en/e-book/rsa-data-privacy-report.pdf). Questa maggiore consapevolezza, in particolare delle discutibili politiche sulla privacy utilizzate dalle aziende di Internet e dai social network, dovrebbe guidare la rapida adozione di Privado.

"C'è un enorme bisogno di mercato per questo prodotto da parte dei consumatori attenti alla privacy. Privado permette agli utenti di rendersi conto dei benefici della ricerca su Internet senza l'ansia di osservare e monitorare i loro comportamenti più intimi" ha detto Tal Jacobson, General Manager di CodeFuel.

Per ulteriori informazioni su Privado, visitare il sito https://www.privado.com/.

Perché è necessario iniziare a utilizzare un motore di ricerca sicuro oggi

Sapevate che le persone in tutto il mondo cercano ogni giorno più di 3 miliardi di domande solo sul motore di ricerca Google? Questo dato statistico impressionante è positivo per l’azienda, ma non per i suoi utenti. Google e gli altri principali motori di ricerca non sono privati o sicuri. Tracciano i vostri dati e raccolgono informazioni sulle vostre ricerche. Queste informazioni vengono poi utilizzate per conoscere le vostre preferenze e fornire annunci mirati.

La soluzione sta nell’utilizzo di un motore di ricerca sicuro. Se non avete mai usato queste piattaforme, siete venuti nel posto giusto. Ecco una guida su tutti i dettagli sui motori di ricerca privati e sul perché dovreste usarli!

I motori di ricerca non rintracciano davvero i vostri dati?

Quante volte vi è capitato di seguire la seguente storia? Stavi cercando un particolare prodotto su un importante motore di ricerca e leggevi le recensioni dell’articolo pubblicate online. Ore o giorni dopo, lo stesso identico prodotto è apparso su Google Ads mentre navigavi sul web.
Questo non è un caso, perché le principali piattaforme di ricerca raccolgono informazioni sulla tua navigazione in internet. Usano questi dati per mostrare annunci che credono che tu abbia più probabilità di cliccare. Inoltre, i motori di ricerca vengono a conoscenza delle vostre preferenze e del vostro comportamento in internet. Questo fa sì che essi mostrino risultati distorti quando si inserisce una query sulle loro piattaforme. L’unico modo per assicurarsi che non vengano divulgati dati sensibili è utilizzare motori di ricerca sicuri e privati. Non utilizzano tracker e non raccolgono dati specifici sui loro utenti.


Perché non tutti i motori di ricerca sono sicuri?

Ecco una panoramica di tutte le informazioni che Google e siti web simili raccolgono quando si inserisce una query di ricerca sulle loro piattaforme:

  • Parole chiave – sapere quali parole chiave avete cercato dice molto sui vostri attuali interessi.
  • Tempo di esecuzione della ricerca – i motori di ricerca possono tenere traccia di quando avete eseguito una determinata ricerca.
  • L’ID del cookie e l’indirizzo IP – grazie a questo, sono in grado di collegare il vostro PC e il vostro profilo utente a una particolare query di ricerca e ad altri dettagli.
  • Dispositivo e posizione – i dati forniti includono il luogo in cui è stata effettuata la ricerca e da quale dispositivo, come telefoni cellulari, PC, laptop, ecc.
  • Oltre ai dati di base della query, il tracciamento della vostra posizione li aiuta a indirizzare gli annunci verso la vostra regione. Anche se si ritiene che lo facciano solo a scopo di marketing, è comunque preoccupante che un motore di ricerca rintracci la vostra posizione.

 

Esistono motori di ricerca privati e sicuri?

Sì, ci sono motori di ricerca privati e sicuri. La parte migliore è che sono altrettanto veloci e affidabili quanto le piattaforme non sicure. La differenza principale è che non memorizzano informazioni personali o non tengono traccia dei dati in alcun modo.
Il numero di motori di ricerca privati come Privado aumenta ogni giorno. Tutto ciò dimostra che c’è una chiara tendenza a migrare verso piattaforme di ricerca sicure che non violano la privacy degli utenti.

Perché sempre più persone si spostano verso i motori di ricerca privati?

Il motivo per cui queste piattaforme stanno diventando così popolari è che sempre più utenti stanno scoprendo informazioni importanti riguardanti la loro privacy durante la ricerca sul web. Gli utenti di Internet stanno diventando sempre più consapevoli del fatto che le principali piattaforme di ricerca li stanno tracciando e raccogliendo dati privati. Per questo motivo cercano soluzioni sicure e private, come ad esempio l’utilizzo di un motore di ricerca proxy.

  • Ecco una rapida panoramica dei vantaggi e dei motivi per cui le persone ricorrono a piattaforme private per la ricerca sul web:
  • Nessuna memorizzazione di indirizzi IP o di informazioni personali
  • Nessun dato di tracciamento relativo alle query di ricerca
  • Crittografia e applicazione di limiti temporali sulle ricerche attive

Cosa cercare in un motore di ricerca sicuro

L’utilizzo della modalità in incognito per navigare in internet vi offre un certo grado di privacy, ma è sufficiente? Se si desidera il massimo livello di privacy, si vuole trovare la piattaforma di ricerca sicura più affidabile. Ecco i fattori da considerare nella scelta di un motore privato che soddisfi le vostre esigenze!

1. Creazione di un ID anonimo per mantenere un alto livello di privacy

La prima e più importante cosa che una piattaforma di ricerca sicura dovrebbe offrire è un alto livello di privacy. Questo si ottiene non tracciando i dati o memorizzando le informazioni personali in alcun modo.
I motori di ricerca privati si assicureranno di progettare un ID anonimo per la vostra ricerca. Ciò significa che non dovete preoccuparvi che il vostro indirizzo IP venga lasciato nell’archivio dati di nessuno. Sarete più sicuri se vi affidate a piattaforme che utilizzano identificazioni anonime. Ciò include il fatto di non memorizzare una stringa completa di user agent o di utilizzare le proprietà delle impronte digitali.
È inoltre fondamentale che il motore di ricerca non utilizzi cookie o un metodo alternativo per tracciare i dati degli utenti. La buona notizia è che i motori di ricerca privati vi informeranno che non stanno effettuando alcun tracciamento sulle loro homepage.
Assicuratevi di leggere le nozioni di base sul funzionamento di un determinato motore di ricerca. Questo vi permetterà di confermare che la piattaforma che avete selezionato è affidabile e veramente privata.

2. Crittografare i termini di ricerca nella cronologia del browser

Ecco un’altra importante caratteristica che potrebbe contribuire alla vostra privacy complessiva quando usate internet. Che ne dite di trovare una piattaforma di ricerca che cripta le parole chiave utilizzate nella query nella cronologia del vostro browser?
Può essere estremamente utile, soprattutto se si utilizza un computer pubblico. Potreste aver effettuato una ricerca sensibile su un PC pubblico. Se avete dimenticato di cancellare le informazioni della cronologia, quei dati sono stati lasciati sulla vostra macchina. Ciò significa che chiunque si avvicini a quel computer può leggere i termini di ricerca che avete usato e scoprire le vostre richieste.

Probabilmente non avete nulla da nascondere, ma questo è un attacco alla vostra privacy. Perché qualcuno dovrebbe sapere cosa avete cercato online? Ciò include altri membri della vostra famiglia su computer privati, utenti dello stesso PC pubblico e aziende pubblicitarie che ricevono dati dai motori di ricerca stessi.
Un affidabile motore di ricerca privato garantirà la crittografia delle vostre ricerche. Una volta eseguite, le parole utilizzate non appariranno nella cronologia del browser.

3. Facile e comodo da usare

Per un utente medio di Internet è importante che il processo di navigazione in rete sia piacevole. Questo vale anche per i motori di ricerca privati. È imperativo che non siano complicati da usare.
È per questo motivo che la maggior parte di questi siti utilizza la formula familiare per questo tipo di software. Questo si riduce a quanto segue:
Digitare l’indirizzo web del sito web di ricerca privato desiderato. In alternativa, scaricare e installare il plug-in per il vostro browser o dispositivo.
Individuare un campo per inserire la query desiderata e digitarla.
Navigare le pagine che mostrano i risultati rilevanti per la vostra ricerca.
Il bello di queste piattaforme è che di solito sono molto facili da usare. Ecco perché anche i principianti di Internet e gli utenti senza conoscenze tecniche avanzate possono effettuare ricerche senza sforzo.

4. Supporto multipiattaforma

Un’altra cosa importante è che i motori di ricerca sicuri dovrebbero offrire un supporto multipiattaforma. Ciò significa che è possibile utilizzarli su più dispositivi. Il focus principale è di solito su PC e laptop che utilizzano sistemi Windows, Linux e Mac. Oltre ad abilitare le ricerche basate sul sito web, i migliori motori di ricerca privati potrebbero anche avere Chrome e altre estensioni del browser gratuite. Queste estensioni spesso rendono le ricerche più facili e veloci.
L’uso di internet in movimento con i telefoni cellulari è diventato una grande tendenza. Per questo motivo le piattaforme di ricerca private garantiscono che siano anche mobile-friendly. Si tratta di adattare lo schermo per l’inserimento della query e quello che mostra i risultati della ricerca a schermi più piccoli. È possibile utilizzare smartphone, iPhone, tablet e qualsiasi altro dispositivo che utilizzi iOS e Android per effettuare ricerche sicure.

Scarica l'app del motore id ricerca Privado.com per Android

 

Considerazioni finali

Le principali piattaforme di ricerca raccolgono dati sensibili ogni volta che li utilizzate, il che costituisce una violazione della vostra privacy. Se non vi piace vedere risultati distorti e annunci mirati, questo è il momento giusto per passare ai motori di ricerca sicuri.
Queste piattaforme sono gratuite, sicure e affidabili, e non tracciano alcuna informazione privata quando le utilizzate. L’unica cosa che rimane è scegliere un motore di cui ci si possa fidare. Questo è il modo migliore per essere sicuri di poter effettuare ricerche senza preoccuparsi che i dati di navigazione finiscano per essere utilizzati per scopi pubblicitari o di altro tipo!

Condividi questo articolo: