Parallels Desktop 15 per Mac è il modo migliore per eseguire Windows, Linux e macOS sul Mac

Condividi questo articolo:


Parallels Desktop 15 per Mac è arrivato, e porta con sé tutta una serie di nuove funzionalità.

 

Parallels Desktop 15 per Mac è arrivato, ed è il modo più semplice e migliore per eseguire Windows, Linux, o anche MacOS sul tuo Mac. E questa versione porta con sé una serie di nuove caratteristiche, tra cui il supporto per DirectX 11, la possibilità di sfruttare le innovazioni di MacOS Catalina, punti di integrazione Mac aggiuntivi, nuovo hardware virtualizzato, oltre ad un significativo aumento delle prestazioni.

Cominciamo con la caratteristica più grande, che è il supporto DirectX 11. E questo è speciale non solo perché apre la strada a Parallels Desktop 15 per Mac per essere in grado di supportare una vasta gamma di software – da applicazioni CAD/CAM come Autodesk Revit 2020, Autodesk 3ds Max 2020, e così via, oltre ai giochi preferiti di tutti i tempi, tra cui Madden 19, Age of Empires: Definitive Edition, Crysis 3, e Railway Empire.

E per la prima volta DirectX è supportato tramite MacOS sotto la Metal API invece di OpenGL, portando con sé maggiori prestazioni e una migliore efficienza.

Parlando di prestazioni, secondo Parallels, rispetto alla versione precedente, la versione 15 può avviare Microsoft Office 80 percento più velocemente, eseguire grafica 3D 15 percento più velocemente e l’interfaccia è molto più reattiva.

 

Un’altra caratteristica interessante di Parallels Desktop 15 per Mac è la funzione integrata che permette a chi è curioso di conoscere il prossimo MacOS — MacOS Catalina — di scaricare e testare il rilascio all’interno di una macchina virtuale come sistema operativo ospite, proteggendo il Mac stesso, e tutti i dati su di esso, da potenziali danni.

Quando MacOS Catalina verrà rilasciato questo autunno, Parallels Desktop 15 per Mac offrirà il supporto per nuove funzionalità come Sidecar che permette di utilizzare un iPad come secondo schermo (questo viene fornito con il supporto completo di Apple Pencil), e supporterà anche il Sign in con Apple.

Parallels Desktop 15 per Mac integra anche MacOS e Windows ancora meglio, con caratteristiche come la possibilità di salvare le password di Windows nel portachiavi di MacOS, il supporto per il drag and drop dei file da Safari, l’anteprima delle miniature, l’invio via e-mail di un file in Mail e molto altro ancora.

 

Per gli utenti business, Parallels Desktop 15 per Mac Pro Edition e Parallels Desktop 15 per Mac Business Edition sono completi di Virtual Platform Trusted Module (vTPM) che supporta BitLocker, oltre a funzionalità rivolte specificamente agli amministratori IT.

Come forse già saprai, le applicazioni a 32-bit non verranno eseguite sotto MacOS Catalina, ma non temere, perché Parallels Desktop 15 per Mac permetterà agli utenti di scaricare una versione precedente di MacOS ed eseguirla come sistema operativo ospite, dando loro accesso alle loro applicazioni a 32-bit preferite o tanto necessarie.

Parallels Desktop 15 per Mac costa 99,99 dollari per gli utenti domestici o studenti, mentre un abbonamento annuale alle funzioni Pro o Business è disponibile a partire da 99 dollari all’anno. Se si dispone di una versione precedente del software, allora un aggiornamento è disponibile a partire da 49,99 dollari.

Eseguite un altro sistema operativo sul vostro Mac? Che metodo usate?

 

Puoi provare gratuitamente Parallels Desktop 15 per 15 giorni, cliccando qua

 

 


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: