macOS Big Sur: nuove funzioni, data di uscita e come installare la beta

Condividi questo articolo:


In occasione del keynote della WWDC2020, Apple ha tolto la veste di macOS Big Sur, la prossima versione del sistema operativo Macintosh. Big Sur sostituirà macOS 10.15 Catalina questo autunno.

Big Sur è un importante aggiornamento con diverse caratteristiche che gli utenti possono sfruttare. Ecco le caratteristiche che Apple ha evidenziato durante la sua presentazione della WWDC20. Seguiranno ulteriori dettagli su queste caratteristiche man mano che verranno rivelate.

Che versione di macOS è BigSur?

Apple ha rivelato che macOS Big Sur è ufficialmente la versione 11 del sistema operativo. Essa segna la fine della versione 10, che è stata introdotta il 24 marzo 2001.

Quali sono le novità di macos BigSur?

Interfaccia utente rinnovata

Le incongruenze dell’interfaccia utente tra il sistema operativo mobile e quello desktop di Apple sono notevoli, e rispetto a iOS, macOS sembra un po’ datato. Con Big Sur, Apple affronta finalmente l’interfaccia utente di macOS, implementando i primi importanti cambiamenti dal rilascio di Mac OS X.

“Profondità, ombreggiatura e traslucidità sono utilizzate per creare una gerarchia”, ha detto Alan Dye, VP Human Interface, durante il keynote della WWDC20. “Questi nuovi materiali sono ricchi e vibranti”.

Apple ha cambiato le icone delle app integrate in modo che assomiglino maggiormente alle icone di iOS, pur mantenendo la loro “personalità Mac”, per dirla con le parole di Apple. Il Dock, che mostra in modo prominente le icone delle app, sembra fluttuare sullo schermo. Le barre degli strumenti e le barre laterali delle app appaiono più pulite e i pulsanti scompaiono quando non sono in uso.

Apple ha anche aggiornato la barra dei menu in modo che sia ancora più utile. Ora è traslucida, e i menu hanno un aspetto più pulito e più spazio. Apple ha anche aggiunto Control Center alla barra dei menu, che funziona come Control Center in iOS. Permette di accedere a molti controlli di sistema, come la connettività di rete, la luminosità del display, il volume del suono e i controlli della musica. E, come in iOS, è possibile personalizzarlo con i controlli desiderati. Se c’è un controllo Control Center che si desidera rendere permanente una parte della barra dei menu, è possibile trascinarlo fuori dal Control Center e proseguire fino alla barra dei menu.

L’icona della barra del menu Notifiche non è più presente in Big Sur. Il Centro Notifiche è accessibile cliccando sull’ora nella barra del menu, e ora è possibile cliccare su Notifiche e Widget nel Centro per ottenere maggiori informazioni. Big Sur avrà anche una galleria che mostra tutti i Widget che potete aggiungere (inclusi i Widget di terze parti) al Centro Notifiche.

Apple ha perfezionato anche i suoni del sistema. Si tratta di variazioni dei suoni che tutti conosciamo nelle versioni precedenti, quindi sono riconoscibili ma freschi.

Messaggi

I messaggi sul Mac sono rimasti indietro rispetto alla versione per iOS nel suo set di funzioni. Apple cambia la situazione in Big Sur, avendo usato Mac Catalyst per convertire la versione iOS di Messaggi in una versione che gira sul Mac.

Messaggi ora ha migliorato la ricerca per rendere più facile trovare quello che stai cercando nella tua lista di messaggi. I risultati della ricerca sono raggruppati in Conversazioni con il termine di ricerca evidenziato, Link (URL del sito web) e Foto.

Apple ha apportato una tonnellata di miglioramenti agli strumenti utilizzati per creare un messaggio. Un raccoglitore di foto ridisegnato rende più veloce la ricerca delle foto e dei video che si desidera inviare. Il vostro nome e la vostra foto o Memoji possono essere impostati per condividere automaticamente con la persona con cui state comunicando, sia che questa sia o meno nella vostra lista di contatti. Parlando di Memoji, Apple fornirà un editor Memoji in modo da poter personalizzare il tuo look, e i nuovi adesivi Memoji possono essere utilizzati per comunicare graficamente una sensazione o un’idea. Una nuova funzione #images può aiutare a trovare GIF e immagini su internet.

Altre funzioni di Messaggi aiutano a organizzare le vostre conversazioni. Potete mettere fino a nove conversazioni in cima alla vostra lista e le vostre spille appaiono anche sull’iPhone e sull’iPad. In una conversazione di gruppo, sarete in grado di rispondere a un messaggio specifico per mantenere il contesto; non dovete preoccuparvi che la vostra risposta sia fuori dal flusso. E potete assegnare un’immagine a una conversazione di gruppo, che aiuta a distinguerla nella vostra lista.

Safari

Apple dice che Safari in Big Sur è stato ottimizzato in modo che sia ancora più veloce di prima. L’azienda sostiene che il nuovo Safari è fino al 50- più veloce di Google Chrome.

Un nuovo pulsante della barra degli strumenti Privacy può mostrare i tracker web e visualizzare un rapporto completo sulla privacy che mostra una lista di tracker bloccanti degli ultimi 30 giorni. È anche possibile aggiungere un rapporto sulla privacy alla pagina iniziale.

Se si utilizza spesso il web, probabilmente si utilizzano molte password per accedere a siti e servizi. Il monitoraggio delle password di Safari controlla se le password sono state coinvolte in una violazione dei dati e, se necessario, genera nuove password.

Apple ha inoltre posto maggiore attenzione alle estensioni realizzate da terzi. Gli sviluppatori possono ottenere strumenti per convertire le estensioni di Google Chrome in estensioni per Safari. Gli utenti potranno sfogliare le estensioni nell’App Store, con descrizioni per raccontarvi di ciascuna di esse e un grafico per farvi sapere quali sono popolari. E si può indicare quando un’estensione funziona su un sito web.

Per quanto riguarda l’interfaccia utente, la pagina iniziale di Safari avrà più opzioni di personalizzazione. Le Favicon appariranno nelle schede delle pagine, e se si tiene il cursore su una scheda, si può vedere un’anteprima della pagina web. Safari avrà anche strumenti per tradurre siti web in inglese, spagnolo, cinese, francese, tedesco, russo o portoghese brasiliano.

Foto

L’applicazione Foto è probabilmente l’applicazione più utilizzata sul Mac. (È l’app che la maggior parte delle persone chiede nella nostra colonna del Mac 911.) Quindi le nuove funzionalità che rendono le foto migliori da usare sono sempre una buona cosa.

Le foto in macOS Big Sur avranno più strumenti di editing. Per le foto, ora c’è un effetto Vibrance, dove è possibile regolare l’intensità dei filtri e l’illuminazione dei ritratti. Lo strumento Retouch è migliorato con l’apprendimento a macchina per rendere le vostre regolazioni migliori. Ci sono anche più strumenti che si possono usare nei video.

Per fornire più contesto alle vostre foto e ai vostri video, Photos vi permetterà di aggiungere e modificare le didascalie. Con l’aiuto di iCloud, le didascalie si sincronizzeranno con il vostro iPhone e iPad.

Mappe

Apple spera che i miglioramenti apportati a Mappe lo rendano più utile per pianificare i viaggi sul Mac. Apple ha detto che la nuova versione di Mappe è iniziata con la versione iOS, che è stata convertita al Mac utilizzando il Mac Catalyst.

Finalmente è possibile salvare le località come Preferiti. Questa è una di quelle funzioni che si possono fare su iPhone e iPad, ma che non si potrebbero mai fare su un Mac.

Le nuove guide di Mappe vi danno informazioni sulle posizioni visualizzate. Questo potrebbe essere utile per i viaggiatori, ma al momento del lancio, le guide saranno disponibili solo per Londra, Los Angeles, New York e San Francisco. Altre guide sono in cantiere, ma nel frattempo, Maps vi permetterà di creare la vostra guida personale.

È disponibile una nuova pianificazione del percorso per ciclisti e veicoli elettrici. I percorsi ciclistici mostrano le elevazioni, il traffico e altri potenziali ostacoli. I percorsi dei veicoli elettrici aiutano a tenere traccia della carica dell’auto e mostrano le stazioni di ricarica. Entrambi i tipi di percorsi possono essere inviati dal vostro Mac a un iPhone.

Altre caratteristiche delle mappe includono:

Mappe per interni
Look Around, che mostra la fotografia a livello degli occhi di un luogo
La capacità di monitorare il pendolarismo di una persona
Orario stimato di arrivo degli amici
Zone di congestione
Note

L’applicazione Note consente di appuntare le note in modo che compaiano sempre in cima all’elenco. In macOS Big Sur, sarete in grado di collassare ed espandere l’elenco delle note appuntate, il che è una bella cosa se ne avete molte.

Se volete rendere le vostre note più funzionali, la versione Big Sur di Notes avrà diversi stili di testo che potrete applicare.

I risultati della ricerca in Notes ora mostreranno i Top Hits per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno.

Cos’è Mac Catalyst?

Introdotto l’anno scorso, Catalyst è usato dagli sviluppatori per portare le loro applicazioni iOS sul Mac. Apple ha detto che Catalyst è stato aggiornato in modo che le app possano sfruttare la risoluzione nativa del display Mac. Gli sviluppatori avranno anche accesso a nuove API per menu e tastiera.

Mac Catalyst è uno strumento per sviluppatori, ma gli utenti ne trarranno vantaggio. Se avete un’applicazione che vi piace usare sul vostro iPhone, potreste usarla anche sul vostro Mac.

Quando verrà rilasciato MacOS Big Sur?

Apple di solito rilascia i sistemi operativi che presenta in anteprima alla WWDC in autunno. Cercate che macOS Big Sur venga rilasciato a settembre o ottobre. Potrebbe essere più tardi, però, dato che la pandemia di COVID-19 ha influenzato i programmi di produzione di tutte le aziende.

Quali Mac sono compatibili con macOS Big Sur?

MacBook: 2015 e successivi
MacBook Air: 2013 e successivi
MacBook Pro: Fine 2013 e successivi
Mac mini: 2014 e successivi
iMac: 2014 e successivi
iMac Pro: 2017 e successivi
Mac Pro: 2013 e successivi
Posso provare una beta di macOS Big Sur?

Se sei uno sviluppatore di software, puoi ottenere subito una beta. Devi registrarti come sviluppatore presso Apple, cosa che puoi fare su developer.apple.com. Devi pagare una quota annuale di 99 dollari, ma hai accesso ai video di tutte le sessioni di sviluppo alla WWDC, agli strumenti per sviluppatori di software, al supporto e altro ancora.

Apple ha un programma beta pubblico a disposizione degli utenti che sono disposti a correre il rischio. Potete iscrivervi al programma su beta.apple.com e potete scaricare e installare non solo la beta di macOS Big Sur, ma anche iOS 14, iPadOS 14, watchOS 7 e tvOS 14 quando saranno disponibili a luglio.

Se volete provare le beta, vi suggeriamo di installarle su un dispositivo secondario, dato che il software beta è soggetto a errori e si blocca. Ci si aspetta che forniate ad Apple un feedback se vi imbattete in un problema. Potete anche scegliere di uscire dal programma beta se cambiate idea.


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: