Linux Ubuntu o Fedora: Quale distribuzione usare e perché

Condividi questo articolo:

Ubuntu o Fedora Linux? Qual è la differenza? Qual è meglio? Quale dovresti usare? Leggi questo confronto tra Ubuntu e Fedora.

Ubuntu e Fedora Linux sono una delle più popolari distribuzioni Linux in circolazione. La decisione di scegliere tra Ubuntu e Fedora non è facile. Cercherò di aiutarvi a prendere la vostra decisione confrontando le varie caratteristiche di Ubuntu e Fedora.

Notate che questo confronto è principalmente dal punto di vista del desktop. Non mi concentrerò sulle versioni specifiche del contenitore di Fedora o di Ubuntu. Potrebbe interessarti anche questo articolo: Linux Mint Vs Ubuntu : qual’è la distribuzione migliore

Ubuntu vs Fedora: Qual è la migliore distribuzione linux?

Quasi tutte le distribuzioni Linux differiscono l’una dall’altra principalmente su questi punti:

  • Distribuzione base (Debian, Red Hat, Arch o da zero)
  • Installazione
  • Ambienti desktop supportati
  • Gestione dei pacchetti, supporto software e aggiornamenti
  • Supporto hardware
  • Team di sviluppo (supportato da aziende o creato da hobbisti)
  • Ciclo di rilascio
  • Comunità e supporto

Vediamo quanto sono simili o quanto sono diverse Ubuntu e Fedora l’una dall’altra. Una volta che lo sapete, dovrebbe essere forse più facile per voi fare una scelta.

Questo è un ottimo mini PC linux, con Ubuntu preinstallato, ma è ottimo anche per installare Fedora Linux. Qeesta è la versione da 8 Gb di ram. E’ una bomba per il prezzo che costa!

Installazione: differenze fra Ubuntu e Fedora

L’installatore di Ubuntu Ubiquity è uno degli installatori più facili da installare. Credo che abbia giocato un ruolo importante nella popolarità di Ubuntu perché quando Ubuntu è stato appena creato nel 2004, l’installazione di Linux era considerata un compito enorme.

Il programma di installazione di Ubuntu permette di installare Ubuntu in circa 10 minuti. Nella maggior parte dei casi, è in grado di identificare Windows installato sul vostro sistema e permette di avviare Ubuntu e Windows in pochi click.

È anche possibile installare aggiornamenti e codec di terze parti durante l’installazione di Ubuntu. Questo è un vantaggio aggiuntivo.

Fedora utilizza l’installatore Anaconda. Anche questo semplifica il processo di installazione con l’interfaccia facile da usare. Tuttavia, ritengo che il programma di installazione di Ubuntu sia più semplice

Fedora fornisce anche uno strumento di media writer per scaricare e creare l’USB live di Fedora sul sistema operativo Windows. L’ultima volta che ho provato ad usarlo circa due anni fa, non ha funzionato e ho dovuto usare il normale software di creazione live USB.

Nella mia esperienza, installare Ubuntu è più facile che installare Fedora. Questo non significa che l’installazione di Fedora sia un processo complesso. Solo che Ubuntu è più semplice.

Ambienti desktop

Sia Ubuntu che Fedora usano l’ambiente desktop GNOME di default.

Mentre Fedora usa il desktop GNOME standard, Ubuntu lo ha personalizzato per apparire e comportarsi come il suo precedente desktop Unity.

Oltre a GNOME, sia Ubuntu che Fedora offrono diverse altre varianti di desktop.

Ubuntu ha Kubuntu, Xubuntu, Lubuntu ecc. che offrono vari gusti di desktop. Anche se sono il sapore ufficiale di Ubuntu, non sono sviluppati direttamente dal team Ubuntu di Canonical. Le squadre sono separate.

Fedora offre varie scelte di desktop sotto forma di Fedora Spins. A differenza di Kubuntu, Lubuntu ecc, non sono creati e mantenuti da team separati. Sono dal nucleo del team Fedora.

Gestione dei pacchetti e disponibilità del software

Ubuntu usa APT package manager per fornire e gestire software (applicazioni, librerie e altri codici richiesti) mentre Fedora usa DNF package manager.

Ubuntu ha vasti repository di software che permettono di installare facilmente migliaia di programmi, sia FOSS che non-FOSS. Fedora d’altra parte si concentra sulla fornitura di solo software open source. Questo sta cambiando nelle nuove versioni, ma i repository di Fedora non sono ancora grandi come quelli di Ubuntu.

Alcuni sviluppatori di software di terze parti forniscono anche pacchetti click-to-install, .exe come quelli per Linux. In Ubuntu, questi pacchetti sono in formato .deb e mentre Fedora supporta i pacchetti .rpm.

La maggior parte dei fornitori di software forniscono sia file DEB che RPM per gli utenti Linux, ma ho sperimentato che a volte i fornitori di software forniscono solo file DEB. Per esempio, lo strumento SEO Screaming Frog ha solo pacchetti DEB. E’ estremamente raro che un software sia disponibile in RPM ma non in formato DEB.

Supporto hardware

Linux in generale ha la sua buona parte di problemi con alcuni adattatori WiFi e schede grafiche. Sia Ubuntu che Fedora ne risentono. Prendiamo l’esempio di Nvidia. E’ un driver open source Nouveau che spesso causa problemi come l’impiccagione del sistema all’avvio.

Ubuntu fornisce un modo semplice per installare ulteriori driver proprietari. Questo si traduce in un migliore supporto hardware in molti casi.

Fedora, d’altra parte, si attacca al software open source e quindi installare driver proprietari su Fedora diventa un compito difficile.

Supporto e base utenti

Sia Ubuntu che Fedora forniscono supporto attraverso i forum della comunità. Ubuntu ha due forum principali: UbuntuForum e Ask Ubuntu. Fedora ha un forum principale Ask Fedora.

In termini di userbase, Fedora ha un grande seguito. Tuttavia, Ubuntu è più popolare e ha un seguito più ampio di Fedora.

La popolarità di Ubuntu ha spinto un certo numero di siti web e blog focalizzati principalmente su Ubuntu. In questo modo, si ottengono più consigli per la risoluzione dei problemi e materiale didattico su Ubuntu che su Fedora.

Ciclo di rilascio

Una nuova versione di Fedora viene rilasciata ogni sei mesi e ogni versione di Fedora è supportata solo per tredici mesi. Il che significa che tra i sei e i tredici mesi, è necessario eseguire un aggiornamento. L’aggiornamento della versione di Fedora è semplice ma richiede una buona connessione ad internet. Non tutti possono essere soddisfatti con 1.5 GB di aggiornamenti di versione ogni nove mesi.

Ubuntu ha due versioni: il rilascio regolare e il rilascio con supporto a lungo termine (LTS). Il rilascio regolare è simile a Fedora. Viene rilasciato ad intervalli di sei mesi ed è supportato per nove mesi.

La versione LTS viene rilasciata ad un intervallo di due anni ed è supportata per cinque anni. I rilasci regolari portano nuove funzionalità, nuove versioni di software mentre il rilascio LTS mantiene le versioni precedenti. Questo lo rende un’ottima scelta per chi non ama i cambiamenti frequenti e preferisce la stabilità.

Solide distribuzioni di base

Ubuntu è basato su Debian. Debian è uno dei più grandi progetti della comunità e uno dei più rispettati nel mondo del software libero.

Fedora è un progetto della comunità di Red Hat. Red Hat è una distribuzione Linux focalizzata sull’impresa. Fedora lavora come un ‘terreno di prova’ (a monte in termini tecnici) per nuove funzionalità prima che queste siano incluse in Red Hat Enterprise Linux.

Sostenuto dalle imprese

Sia Ubuntu che Fedora sono sostenute dalle loro società madri. Ubuntu è di Canonical mentre Fedora è di Red Hat (ora parte di IBM). Il supporto aziendale è importante perché assicura che la distribuzione Linux sia ben mantenuta.

Le distribuzioni per hobbisti create da un gruppo di individui spesso si sbriciolano sotto il carico di lavoro. Potreste aver visto progetti di distribuzione ragionevolmente popolari essere chiusi per questo unico motivo. Antergos, Korora sono solo alcuni dei tanti esempi in cui le distribuzioni sono state interrotte perché gli sviluppatori non riuscivano ad avere abbastanza tempo libero per lavorare al progetto.

Il fatto che sia Ubuntu che Fedora siano supportate da due aziende basate su Linux le rende una scelta valida rispetto ad altre distribuzioni indipendenti.

Ubuntu vs Fedora Linux come server

Il confronto tra Ubuntu e Fedora è stato finora rivolto principalmente agli utenti desktop. Ma una discussione su Linux non è completa fino a quando non si includono i server.

Ubuntu non è popolare solo sul desktop, ma ha anche una buona presenza sul lato server. Se avete familiarità con Ubuntu come desktop, potreste non sentirvi a disagio con l’edizione server di Ubuntu. Ho iniziato con Ubuntu desktop e ora i miei siti web sono ospitati su server Linux che eseguono Ubuntu.

Anche Fedora ha l'edizione server e alcune persone la usano anche. Ma la maggior parte dei sysadmin non vuole un server che deve essere aggiornato e riavviato ogni nove mesi.

Conoscere Fedora vi aiuta ad usare Red Hat Enterprise Linux (RHEL). RHEL è un prodotto a pagamento e dovrete acquistare un abbonamento. Se volete un sistema operativo per l’esecuzione di server che sia vicino a Fedora/Red Hat, vi consiglio di usare CentOS. CentOS è anche un progetto della comunità affiliata a Red Hat, ma questo è focalizzato sui server.

Conclusione Fedora VS Ubuntu

Come potete vedere, sia Ubuntu che Fedora sono simili l’una all’altra su diversi punti. Ubuntu prende il comando quando si tratta di disponibilità del software, installazione dei driver e supporto online. E questi sono i punti che rendono Ubuntu una scelta migliore, specialmente per gli utenti Linux inesperti.

Se volete familiarizzare con Red Hat, Fedora è un buon punto di partenza. Se hai un po’ di esperienza con Linux o se vuoi usare solo software open source, Fedora è un’ottima scelta.

Alla fine, sta a voi decidere se volete usare Fedora o Ubuntu. Suggerirei di creare USB live di entrambe le distribuzioni o di provarle in macchina virtuale.

Approfondimento su Fedora Linux

Fedora è spesso menzionata come una delle più popolari distro Linux là fuori, che è una ragione sufficiente per meritare un articolo di recensione. Qui c’è quello che dovresti sapere su questo sistema operativo, così come informazioni dettagliate su come installarlo e usarlo.

Cosa dovresti sapere su Fedora Linux

Fedora è un sistema operativo open-source libero per tutti da usare. Gli sviluppatori sottolineano che il loro obiettivo principale è quello di creare un sistema operativo che renda le cose facili per gli utenti, ma che sia affidabile e utile allo stesso tempo.

I quattro principi intorno ai quali la comunità si concentra entrano in gioco includono caratteristiche, libertà, prima, e amici. In altre parole, gli sviluppatori si preoccupano di rendere i loro contenuti liberi, assicurandosi di creare software di alta qualità. Si sforzano anche per l’innovazione, che è il motivo per cui la comunità accoglie persone disposte a contribuire e a condividere i valori di cui sopra.

È possibile scegliere tra tre diverse versioni di Fedora Linux:

  • Workstation – questo sistema operativo è adatto sia ai computer desktop che a quelli portatili, così come agli utenti alle prime armi e agli sviluppatori.
  • Server – è una versione che si concentra sulle moderne tecnologie dei centri dati, e permette all’utente di prendere il controllo di tutti i servizi e le infrastrutture.
  • Atomic Host – una scelta eccellente per lo stack di applicazioni LDK (Linux-Docker-Kubernettes).
    Vale la pena ricordare che c’è anche una serie di download alternativi disponibili in modo che gli utenti avanzati possano personalizzare Fedora alle loro esigenze.

In questo articolo, ci stiamo concentrando sul sistema operativo e le sue caratteristiche. In questo momento, l’ultima versione del sistema operativo è Fedora Workstation 29.

Come installare Fedora Linux

Prima di iniziare l’installazione di Fedora, è necessario scaricare il sistema operativo dal sito ufficiale. È bello vedere che il sito offre un’utile documentazione che vi assisterà nel processo di installazione o in qualsiasi punto durante l’utilizzo di Fedora.

Scaricare il sistema operativo è facile, e anche montarlo su un drive USB dovrebbe essere relativamente semplice. Avrai bisogno di un software gratuito, come Rufus o UNetbootin, ma il processo non dovrebbe richiedere più di un paio di clic e minuti. Per un’installazione simile, vi raccomandiamo di controllare la nostra guida all’installazione di Ubuntu che contiene passi e immagini chiare. Guarda il sito ufficiale di Fedora Linux: https://getfedora.org/it/

Anche quando inizi il processo di installazione di questa distro Linux, le cose dovrebbero rimanere abbastanza chiare. Dovresti solo seguire quello che c’è scritto sullo schermo, e dovresti essere a posto.

Come iniziare ad usare Fedora Linux

Prima di poter iniziare ad usare la tua nuova distro Linux, dovrai passare attraverso diverse impostazioni aggiuntive. Per cominciare, dovrai scegliere la tua lingua e il layout della tastiera. Dopo di che, il sistema ti offrirà di scegliere la connessione wireless preferita. Elencherà quelle disponibili, quindi andate avanti e fate la vostra scelta, ma non dimenticate che dovreste confermarla con la password di sicurezza, se necessario.

Una volta finito il processo, sarai portato al tuo desktop. Come noterai, Fedora usa GNOME come ambiente desktop. È un’opzione abbastanza standard per le distro Linux, quindi tutto appare come ti aspettavi.

Nella parte superiore dello schermo, puoi vedere una barra di ricerca e un elenco di applicazioni. Ulteriori opzioni includono la regolazione delle impostazioni utente, alimentazione, audio e di rete.

Ma dato che siamo qui per parlare di Fedora, il modo migliore per analizzare questo sistema operativo è dare un’occhiata al set di strumenti preinstallati.

Quali applicazioni vengono fornite con Fedora?

Se siamo onesti, non ci sono molte applicazioni con Fedora, ma il set di software preinstallato dovrebbe essere sufficiente per iniziare.

Gli sviluppatori hanno scelto Firefox come browser web preferito, così come Evolution come client e-mail predefinito. Hai anche un editor di testo, così come utili utility come contatti, calendario, calcolatrice e file manager.

Quando si tratta di multimedia, Rhythmbox è il lettore audio predefinito, e si può utilizzare GNOME Photo per l’editing fotografico di base e l’organizzazione delle immagini. Sono presenti anche il visualizzatore di webcam Cheese e Simple Scan, così come l’applicazione Boxes per la virtualizzazione.

Conclusione su Fedora Linux

In definitiva, è difficile farsi un’impressione di Fedora. È una distro Linux affidabile e stabile che non deluderà né i principianti né gli utenti avanzati. Il processo di installazione è semplice, e le applicazioni preimpostate sono più che sufficienti per iniziare.

La ragione per cui non possiamo mettere il dito su Fedora è che la sua versione per workstation è robusta e niente di più. A causa dell’ambiente desktop Gnome, ricorda Ubuntu, ma è un po’ più incline ai problemi, soprattutto con il software. Inoltre, probabilmente dovrete installare alcuni codec e repository extra nel software manager per ottenere tutte le applicazioni di cui potreste aver bisogno.

Se parliamo di Fedora come sistema operativo, può essere un posto adeguato per iniziare la tua carriera con Linux. È stabile, sicuro e ragionevolmente user-friendly – non si può chiedere molto di più ad una distro Linux. Tuttavia, la vera potenza di Fedora risiede nelle sue versioni Server e Atomic Host. Anche se non le abbiamo recensite in particolare, se sei un utente esperto, vale la pena prenderle in considerazione.

La mia personale esperienza con Fedora Linux dopo 5 mesi di utilizzo

La mia recensione di Fedora. Una grande distro per utenti Linux esperti.

Dopo aver usato Fedora per circa 5 mesi, penso che sarebbe un buon momento per me per condividere le mie esperienze su di essa. Questa è la prima volta che ho fatto una tale “recensione” prima d’ora. Non sono assolutamente un giornalista autorevole né un utente Linux esperto, quindi prendete le mie parole con un pizzico di sale. Se questo finisce per aiutare lo sviluppo futuro di altre distribuzioni, sarebbe il meglio che potrei sperare.

Penso che Fedora sia una grande distribuzione per lo sviluppo di software o come workstation per la creazione di contenuti. Penso che l’installazione molto minimale, confezionata con le ultime tecnologie fornisca una grande piattaforma a coloro che sono ben versati con i sistemi operativi basati su Linux. Per coloro che vogliono un computer di base senza dover passare attraverso alcuni aggiustamenti tecnici (AKA normies) allora penso che ci siano opzioni migliori là fuori.

Perché ho deciso di iniziare ad usare Fedora:

La mia precedente installazione EndeavourOS, una distribuzione Arch di base, stava avendo un sacco di problemi con i giochi e WINE. Mentre EndeavourOS in sé è un’ottima distribuzione, mi sono reso conto che avrei probabilmente beneficiato di più da una distribuzione diversa. Una che avesse le ultime caratteristiche del software, che fosse ben supportata dal software commerciale e non si affidasse alle versioni confezionate dalla comunità, e che avesse versioni stabili e aggiornamenti su cui potevo contare che il sistema funzionasse senza troppi problemi. Fedora, una distribuzione nota per l’utilizzo delle ultime caratteristiche del software, il rilascio di versioni stabili con una reputazione solida come una roccia, e sostenuta da Red Hat con accesso a .rpms, probabilmente il secondo formato software più utilizzato (dietro .deb). Mi sembrava la distro perfetta da usare.

Installazione: Ho provato alcune distro prima, principalmente basate su Debian o Arch, e devo dire che Fedora probabilmente ha il miglior installatore o persone un po’ tecniche. Anche se non è l’installazione a prova di idiota che ha fornito Pop!_OS, è stato un programma di installazione molto semplice ma efficace che mi ha salvato la pelle un paio di volte quando Windows update ha deciso di fare una cazzata e rompere il boot loader. L’installer di ogni distro non è riuscito a ripararlo, tranne quello di Fedora che ha ripristinato Grub e installato Fedora nella partizione vuota.

I lati positivi di Fedora Linux

Apprezzo molto il fatto che Fedora 33 usi BTRFS di default. Ho avuto molti problemi con altre distribuzioni per far funzionare correttamente i sistemi BTRFS. La maggior parte delle volte ha richiesto molta risoluzione dei problemi per far funzionare anche la crittografia. Ho anche apprezzato molto il menu di avvio decrypt di LUKS. Sono 2021, avere una GUI di decrittazione adeguata invece di avere a che fare con Grub-rescue è stato molto bello.

Ho anche apprezzato che l’applicazione di segnalazione di crash sia installata di default. È bello sapere che l’applicazione che hai aperto è effettivamente andata in crash invece di aspettare un minuto e poi lanciare dal terminale per vedere qual è il messaggio di errore. Mi piace anche quanto sia facile segnalare qualsiasi problema critico del sistema direttamente a Red Hat Bugzilla. Mi sono sentito come se stessi effettivamente contribuendo allo sviluppo di Fedora, quando in realtà ho probabilmente creato un fastidioso rapporto di bug di troppo haha.

Dopo aver installato Lutris e Steam, il gioco ha funzionato praticamente da subito sul mio desktop. Sono stato in grado di giocare a Red Dead Redemption 2, Cyberpunk 2077 e Titanfall 2 senza problemi (su EOS, questi giochi si rifiutavano di avviarsi). Tuttavia ho dovuto tornare a X11. La sincronizzazione forzata di Wayland e l’input lag di xWayland lo rendono indesiderabile per il gioco, specialmente con giochi ad alta frequenza di aggiornamento (144hz baby).

Tutto ciò che riguarda lo sviluppo di software ha funzionato molto bene. Ho installato VSCode e Gnome Builder. Sto imparando il C in questo momento e gnome-builder, anche se ha alcuni problemi, è stato un grande IDE. È super leggero, temi bene con Gnome Desktop, e ha caratteristiche più che sufficienti per me da usare. Il supporto per Flatpak è andato perfettamente in effetti.

Infine, mi è piaciuta molto la leggibilità di DNF. Il layout di DNF ha reso così facile vedere cosa veniva aggiornato, cosa veniva rimosso, ecc. Penso davvero che altre utility di gestione dei pacchetti possano imparare da DNF in questo senso.

Nessun rilascio LTS è qualcosa che ho apprezzato molto. Anche se può sembrare assurdo, personalmente non mi piacciono i rilasci LTS per i miei dispositivi. Ho trovato che l’esistenza di release LTS ha causato alcuni problemi con l’installazione del software. O sto usando la versione LTS e l’app è rilasciata no, o sono sull’ultima versione e l’app è rilasciata per LTS. Con Fedora, è solo disponibile per la versione che sto usando.

Infine, da quello che posso dire, la grafica Nvidia Optimus e AMD Switchable ha funzionato perfettamente senza problemi. Ho semplicemente abilitato il repo nel software Gnome, installato i driver, poi ho avuto la possibilità di scaricare un’app sulla dGPU semplicemente cliccando con il tasto destro del mouse nella griglia delle app. È facile da usare e ha funzionato bene.

Cosa non mi è piaciuto di Fedora Linux

Ecco alcuni dei problemi che ho avuto e che sono stato in grado di risolvere o di modificare per utilizzarli.

Gli snapshot BTRFS di Timeshift non sono semplici da impostare. Poiché Timeshift usa un layout di sottovolume molto specifico che Fedora non usa, è necessario rinominare questi sottovolumi per far funzionare gli snapshot BTRFS di Timeshift. Si potrebbero usare le opzioni di Rsync o usare Snapper, ma la familiarità e la semplicità di Timeshift significava che avevo bisogno di trovare un modo per risolvere questo problema. Trovare la soluzione non è stato facile, era dietro molte pagine di Duckduckgo, ma alla fine ho trovato una guida e ne ho fatto una versione semplificata sul forum di discussione Fedora qui. Dopo le modifiche, sono stato in grado di utilizzare le funzioni di snapshot di BTRFS per lavorare con Timeshift.

I repo stock di Fedora sono scarni

I repo stock di Fedora non forniscono molto software. Per qualche ragione legale americana, apparentemente, Red Hat può fornire solo OSS su Fedora. Per ottenere il resto del software, ho bisogno di abilitare i repo RPM Fusion. Dover abilitare queste funzioni per ogni installazione è stato un po’ noioso, ma non la fine del mondo.

Infine, anche se questo problema non è contenuto in Fedora, lo includerò comunque nel caso in cui qualcun altro abbia bisogno di una soluzione. La connessione Bluetooth wireless con il mio controller Xbox one non ha funzionato. Semplicemente non potevo connetterlo in nessun modo possibile. Dopo qualche ricerca, ho trovato il progetto xpadneo. I driver di allora hanno funzionato senza sforzo e hanno permesso la connessione wireless con il mio controller Xbox.

Questo è un ottimo mini PC linux, con Ubuntu preinstallato, ma è ottimo anche per installare Fedora Linux. Qeesta è la versione da 8 Gb di ram. E’ una bomba per il prezzo che costa!

Ubuntu Linux Mini PC 8GB LPDDR4 128GB SSD Ubuntu 20.04.2 LibreOffice Pre-Installed Celeron J4125 (4C/4T, fino a 2.7GHz) 4K@60Hz USB-C Dual WiFi Bluetooth5.0 Auto Power On

Informazioni sul mini PC linux perfetto per Fedora

  • [Ubuntu 20.04.2 preinstallato]: iPC45 Ubuntu Mini PC è preinstallato con LibreOffice, il sistema inglese predefinito, avvio automatico. Supporta il riavvio automatico dopo un’interruzione di corrente. Il sistema Ubuntu si avvia rapidamente e funziona in modo più stabile. Il sistema Ubuntu open source può essere utilizzato gratuitamente per una varietà di software.
  • [8GB LPDDR4 + 128GB SSD]: Ubuntu iPC45 Mini PC installa LPDDR4 da 8GB (integrato) e SSD SATA M.2 2280 da 128GB per impostazione predefinita. Supporto per aggiungere un disco rigido interno da 2 TB da 2,5 pollici (incluso cavo SATA), SSD SATA M.2 2280 e SSD NVMe M.2 2280 in grado di supportare l’aggiornamento da 2 TB, lo slot per schede TF può essere aumentato a 512 GB (non incluso), puoi anche utilizzare Due porte USB 3.0 aggiungere un HDD esterno.
  • [Display a tre schermi 4K @ 60Hz]: USB-C + dual HDMI 2.0 supporta 4K 60Hz ad altissima definizione, che è la scelta migliore per l’ufficio e l’intrattenimento domestico e può visualizzare perfettamente tutti i video 4K.
  • [Interfacce più abbondanti]: 2x USB 3.0, 2 x USB 2.0, 1 x Gigabit Ethernet, 1 x Micro SD Card, 2 x HDMI 2.0 e 1x Full Function Type-C, 1x jack per auricolari da 3,5 mm, Dual Band WiFi Bluetooth5.0. Supporta le impostazioni RTC Wake, Auto Power On, Wake On Lan, PXE Boot ecc.
  • [Servizio post-vendita]: Our team has been committed to developing a reliable and stable Mini PC, accetta design personalizzato in base alla domanda. We provide 1 year warranty and 1 month free return service. In case of any problems, please contact us to get our VIP after-sales service support.
Condividi questo articolo:

1 Trackback / Pingback

  1. Recensione Elementary OS : la distribuzione Linux più bella graficamente nel 2022, perfetta per Notebook - Andrea Piani - Sviluppatore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*