Introduzione a Linux

Condividi questo articolo:


Dagli smartphone alle auto, dai supercomputer agli elettrodomestici, dai desktop domestici ai server aziendali, il sistema operativo Linux è ovunque.

Questa frase può essere intimidatoria o impegnativa, ma non lasciate che vi faccia paura di imparare di più su questo incredibile sistema operativo.

Cos’è Linux

Linux è un sistema operativo come Windows, Mac OS, anche Android che è alimentato da un sistema operativo basato su immagini Linux.
Il sistema operativo è responsabile della gestione dell’hardware e del software su un computer. È composto da molti pezzi di software che cercherò di spiegare qui.

Tutto parte dal Bootloader…

Bootloader

Il livello Bootloader è responsabile della gestione del processo di avvio del computer, del processo di accensione del computer, del caricamento dei driver delle periferiche. Per noi, sembra essere solo un semplice splash screen che lampeggia con un’immagine nell’angolo.

Inizia a funzionare dopo che il processo di avvio o di avvio del computer è iniziato con il software BIOS (Basic Input / Output System) sulla scheda madre. Dopo che l’inizializzazione dell’hardware e i controlli sono stati fatti, il BIOS avvia il bootloader.

Giusto per farvi familiarizzare con alcuni nuovi nomi, il bootloader più famoso si chiama GRUB.

Poi passa attraverso il kernel del sistema operativo, ma prima, lasciatemi fare alcuni confronti qui:

Pensate ad un OS come ad un motore, è la parte di una macchina che fa funzionare correttamente le cose. Se il motore non funziona, la macchina non funziona bene o addirittura non funziona.

Il sistema operativo può essere paragonato anche al nostro cervello, l’hardware del dispositivo è il nostro membro, ma ciò che fa muovere le nostre mani è il nostro cervello. Ok, non esattamente il nostro cervello, ma il nostro sistema nervoso. Possiamo fare un altro confronto qui e il nostro sistema nervoso può essere paragonato al kernel dell’OS.

Kernel

Il Kernel è la parte responsabile di occuparsi di ogni componente hardware e di effettuare la comunicazione tra hardware e software.

Il Kernel è responsabile della memoria, del processo e della gestione dei file.

Per quanto riguarda i dispositivi di I/O (input/output), il Kernel deve capire se si utilizza una connessione di rete cablata o wireless, o se si utilizza un mouse USB o un dispositivo touchpad.

E come si comporta il Kernel con la RAM (Random-Access Memory)?

La RAM è usata per memorizzare le istruzioni del programma e i dati, come ad esempio le variabili. Spesso più programmi tentano di accedere alla memoria, la maggior parte delle volte richiedono sempre più memoria di quanta ne abbia a disposizione il dispositivo. Il Kernel è responsabile di decidere quale parte di questa memoria possono usare questi processi e di scegliere cosa fare quando non c’è più memoria.

Sistema Init

Il livello Init System assume il compito di terminare l’avvio del computer dopo il passaggio di mano con il Bootloader.

È il sistema init che gestisce il processo di avvio, una volta che l’avvio iniziale viene consegnato dal bootloader. Un fatto curioso per chi ha familiarità con Linux, è che se si esegue un comando sul terminale per vedere tutti i processi in esecuzione con ps aux, si noterà che il primo processo in esecuzione è il sistema init con un PID (id di processo) di 1

Daemons

I Daemon sono servizi in background, possono iniziare subito dopo il processo di avvio, o anche quando si effettua il login dell’utente al computer portatile. È su questo livello che si può scegliere quali applicazioni si vogliono caricare con il computer o meno. Si può semplicemente eseguire un comando per abilitare/ disabilitare un demone da avviare.
Gestiscono molte parti del sistema su cose come quando si inserisce o si rimuove un dispositivo, gestendo il login dell’utente, o gestendo la connessione a internet con una finestra di sistema dove ci si può collegare a un vero router wi-fi riempiendo la password, per esempio.

Server grafico

Ma questo esempio di apertura di una finestra pop-up che chiede di collegarsi alla rete wifi di casa mia non sarebbe possibile senza il Graphical Server Layer.

Il Server Grafico è noto come Server X o semplicemente X.

Questo layer è responsabile del disegno e dello spostamento delle finestre sul nostro dispositivo e interagisce con il mouse e la tastiera.

Ambiente desktop

Molto legato al Graphical Server Layer viene il Desktop Environment Layer con il quale si interagisce. È qui che si sceglie l’interfaccia utente di sistema su opzioni come XFCE, KDE, Gnome, Cinnamon e altre. Ogni ambiente desktop ha le sue applicazioni integrate come un browser predefinito, un file manager, strumenti e un’interfaccia utente.

Applicazioni

Finalmente l’ultimo strato, lo strato delle applicazioni!
Questo strato è facile da capire, è dove si trovano le nostre applicazioni! Sì, lo è, ma ha più di alcune applicazioni come Google Chrome o il vostro editor di codice preferito. Anche tutte le nostre libs di sviluppo sono qui, cose come git, curl, bash, uno qualsiasi dei vostri linguaggi di programmazione interpreti o compilatori.

Al giorno d’oggi molti Linux Distros contano già con un Centro Software dove si può semplicemente aprire l’applicazione, cercare qualche termine che si desidera, e installare un’applicazione con un solo clic sul pulsante di download. Linux è più facile e più amichevole per i nuovi utenti nel tempo.

Perché usare Linux

Perché preoccuparmi di imparare ad usare un nuovo sistema operativo da zero quando abbiamo alcuni dei sistemi operativi più amichevoli da usare come Windows e macOS? Cercherò di convincervi parlandovi di alcune esperienze che ho avuto nella mia carriera.

Per iniziare, Linux è gratuito, non devi pagarlo. Non devi mettere da parte la tua privacy e la tua sicurezza cercando di usare una versione di Windows sbloccata. Ora immaginate di avere un’azienda e che ognuno dei vostri dipendenti debba essere una versione pagata di Windows? Quanto questo lascerà dal conto dell’azienda?

Consigli per i principianti che vogliono usare Linux

Vedo molti dei miei amici che hanno paura di Linux e non so se hanno paura di dare fuoco al loro computer o se come Linux distruggerà la loro intera rete. Calmati, Linux non è il tuo nemico. Se non siete sicuri di adottare una delle migliaia (o milioni) di distribuzioni Linux come sistema operativo primario, potete provare come Macchina Virtuale. Qualsiasi cambiamento su questa VM sarà puntato sul suo disco rigido, che è un singolo file sul vostro computer. Ciò significa che non dovete avere paura di farci quello che volete. Provate a divertirvi, personalizzare i pannelli, eseguire alcuni comandi direttamente dal terminale, anche come mkdir, ls, cd. Provate a godervi il viaggio

Considerazioni finali

Linux sarà sempre una buona scelta per il sistema operativo pensando alla sicurezza, alla produttività e all’apprendimento della programmazione.

La mia idea qui è stata quella di condividere alcune intuizioni personali e ho dovuto ammettere che stavo cercando di imparare di più su Linux nel dettaglio, e iniziare a scrivere questo ha reso tutte le cose presenti qui per rimanere più chiaro alla mia testa. Spero che tutte le cose qui siano chiare anche a voi.

Riferimenti


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: