Front end e back end : quali sono le differenze?

front end back end
Condividi questo articolo:


Frontend e backend sono due dei termini più usati nell’industria informatica; in un certo senso, sono diventati parole d’ordine. Dettano il tipo di lavoro che fai come sviluppatore di software, le tecnologie che usi e quanto vieni pagato.
Quindi, parliamo delle differenze tra questi due termini, del perché esistono in primo luogo e dei diversi percorsi che puoi prendere nella tua carriera di sviluppatore di software. Per i principianti che cercano di lanciare la loro carriera nello sviluppo web, visitate questa pagina per imparare cosa serve!

Quali sono i tipi di sviluppo web?

Uno sviluppatore web è un programmatore che si è specializzato nello sviluppo di applicazioni web e siti web che vengono eseguiti su HTTP da un server web a un browser web. L’intero processo è noto come sviluppo web e ci sono principalmente tre tipi di sviluppo web – front end, back end e sviluppo full-stack.

La maggior parte degli sviluppatori web lavora sotto queste tre diverse categorie. Anche se i loro ruoli possono essere diversi, tutti loro giocano ruoli vitali nella programmazione web. Infatti, per la maggior parte, i linguaggi che uno sviluppatore finisce per imparare dipendono principalmente dal fatto che voglia affrontare lo sviluppo front-end, back-end o full-stack.

Rendering del sito

Per iniziare questo viaggio, dobbiamo capire il concetto di rendering del sito. In termini profani, rendere il sito significa generare o rendere l’output HTML. L’HTML è un linguaggio di markup che gli sviluppatori web usano per creare pagine web. Si dice che il rendering del sito può avvenire sia sul lato server che sul lato client, quindi cosa significa? Vale la pena notare che frontend e client-side sono sinonimi. Lo stesso vale per backend e server-side.

Rendering lato server (backend)

Non molto tempo fa, il rendering lato server, o sviluppo web back-end, era il modo de facto di creare siti web e applicazioni web. Si visita una pagina, si invia una richiesta di contenuto, il server elabora questa richiesta e crea una risposta che viene inviata al browser.

Quando un sito esegue il rendering lato server, tutti i processi coinvolti nella creazione di una pagina HTML che il tuo browser può capire sono gestiti su un server remoto che ospita il sito o l’applicazione web. Questo include l’interrogazione dei database per le informazioni e l’elaborazione di qualsiasi logica che l’applicazione web richiede.

LEGGI ANCHE:  Come posso rinominare completamente un progetto Xcode (comprensivo di cartelle)?

Mentre il server remoto è impegnato nel lavoro, il tuo browser web è inattivo, in attesa che il server finisca di elaborare la richiesta e invii una risposta. Quando la risposta viene ricevuta, i browser web la interpretano e visualizzano il contenuto sullo schermo.

Rendering lato client (frontend)

In tempi più moderni, è emersa una nuova forma di rendering del sito chiamata rendering lato client o sviluppo front-end.

Con il rendering lato client, il rendering del contenuto avviene nel tuo computer invece che nel server web remoto usando il linguaggio de facto del web, JavaScript. In termini pratici, significa che un server è necessario solo per servire l’applicazione web grezza, e il browser sarà incaricato di rendere questa applicazione nella sua forma finale, HTML. Significa anche che parte della logica coinvolta nella creazione della pagina web, specialmente quella che si occupa di come le cose sono presentate all’utente sullo schermo (chiamata logica di presentazione) sono gestite sul lato client.

Il rendering lato client è diventato popolare con l’avvento delle librerie JavaScript come Angular, React e Vue.

Rendering isomorfo

Chiamato anche rendering universale, il rendering isomorfo è una nuova tecnica usata nel moderno sviluppo web. L’idea dietro il rendering isomorfo è di rendere un’applicazione web sviluppata con un framework JavaScript come Angular, React o View, sul lato server la prima volta che una pagina viene caricata e sul lato client in seguito.

Per complicare ulteriormente le cose, c’è ancora un’altra forma di rendering chiamata pre-rendering che rende il contenuto al momento della compilazione.

Dove rendere un sito è una decisione che spesso si basa sul tipo di applicazione e sui dati demografici dell’applicazione e varierà da squadra a squadra e da azienda a azienda.

Cos’è lo sviluppo front-end?

Ora che abbiamo capito i diversi tipi di metodi di rendering del sito, è più facile capire che lo sviluppo front-end è l’arte di creare siti e applicazioni web che rendono sul lato client.

Tecnologie usate per lo sviluppo front-end

Mentre ci sono molti tipi diversi di tecnologie e stack, la maggior parte degli sviluppatori web front-end usano HTML, CSS e JavaScript, i mattoni de facto del web, e framework lato client come Angular, React, Stencil e Vue.

Non tutto avviene sul frontend, però. Le applicazioni renderizzate lato client si basano ancora su servizi e API che girano su server remoti back-end o sul cloud.

Quali sono alcuni lavori front-end?

  • Web designer: Un web designer, hai indovinato, progetta siti web. Il titolo di lavoro di web designer è piuttosto ampio, però. Un web designer potrebbe essere solo qualcuno che progetta i siti in un programma come Photoshop o Fireworks e non toccherà mai il codice. Ma in un’altra posizione, un web designer potrebbe fare tutte le comps di design in Photoshop e poi essere responsabile della creazione di tutto l’HTML e il CSS (e a volte anche il JavaScript) per andare avanti con esso.
  • Designer dell’interfaccia utente (UI): Questo è fondamentalmente un designer visivo ed è generalmente focalizzato sul design. Di solito non sono coinvolti nell’implementazione del design, ma potrebbero conoscere HTML e CSS leggeri in modo da poter comunicare le loro idee in modo più efficace agli sviluppatori front-end.
  • Designer di esperienza utente (UX): Gli UX designer lavorano nel front-end, studiando e ricercando come le persone usano i siti. Poi, apportano modifiche attraverso un sacco di test.
  • Sviluppatore front-end: Chiamato anche front-end designer, può creare un sito senza alcuno sviluppo back-end. Il sito che creerebbero senza uno sviluppatore web, o usando il back-end, è un sito statico. Un sito statico è qualcosa come un sito per un ristorante o un parrucchiere. Non richiede alcuna informazione da memorizzare in un database. Le pagine rimarranno quasi sempre le stesse, a meno che non sia il momento di una riprogettazione. Ad uno sviluppatore front-end può essere richiesto di avere una padronanza dei test, così come essere ben versato in HTML, CSS e JavaScript. Questa persona può o non può avere esperienza nel creare il design in un programma di progettazione. Una versione diversa di questo titolo è ingegnere front-end. Le persone che lavorano con specifici linguaggi front-end come lo sviluppatore JavaScript sono anche considerate sviluppatori front-end.
LEGGI ANCHE:  Xcode per principianti : interfaccia (aggiornamento 2019)

 

Cos’è lo sviluppo back-end?

Mentre lo sviluppo front-end si occupa di rendere i siti e le applicazioni web sul lato client, lo sviluppo back-end si occupa di rendere queste applicazioni sul lato server. Ma è un po’ più coinvolto di così. Mentre l’affermazione precedente è vera, gli sviluppatori back-end creano anche servizi che elaborano la logica di business e accedono ad altre risorse come database, file server, servizi cloud e altro. Questi servizi sono la spina dorsale di qualsiasi applicazione e possono essere accessibili e utilizzati non solo dalle app di rendering lato server ma anche da quelle lato client.

Tecnologie utilizzate per lo sviluppo back-end

Quando gli sviluppatori back-end creano applicazioni che rendono sul lato server, usano gli stessi blocchi di costruzione degli sviluppatori front-end: HTML, CSS e JavaScript.

Gli sviluppatori back-end lavorano anche con stack di software che includono sistemi operativi, server web, framework, linguaggi, API di programmazione e altro. I framework, i linguaggi e le API di programmazione in questi stack sono usati per rendere siti e applicazioni web lato server e per creare servizi che altre applicazioni possono consumare.

Gli stack noti includono .NET, MEAN e LAMP, ma ce ne sono molti altri, e ognuno include un linguaggio di programmazione a scelta, come C#, JavaScript, Java, Go, Python o PHP.

Cos’è lo sviluppo full-stack?

Come sviluppatore, non devi accontentarti solo del frontend o del backend; puoi fare entrambe le cose come sviluppatore full-stack. Questo è, nella mia esperienza, dove inizia il divertimento. Gli sviluppatori full-stack possono creare siti e applicazioni web che rendono sia lato client (frontend) che lato server (backend).

Creano anche servizi, componenti e API che incapsulano la logica di business, risolvono specifici problemi di business e accedono a infrastrutture come database, file server, servizi cloud e altro. Lavorano con l’intero stack ed è il meglio dei due mondi.

LEGGI ANCHE:  Cos'è una Architettura Service Oriented

Riassunto

A questo punto, la differenza tra frontend e backend dovrebbe essere più evidente, così come le diverse attività svolte dagli sviluppatori che lavorano su entrambe le estremità del filo. In termini pratici, il frontend significa il browser e il backend, il server o, più recentemente, il cloud.

Se ti piacciono le interfacce utente, sei appassionato di sound design e ti piacciono gli aspetti visivi della creazione di applicazioni, allora forse saresti più interessato a diventare uno sviluppatore di software frontend. Il frontend è eccitante non solo visivamente, ma anche dal punto di vista della programmazione; passerai ore interminabili a scrivere la logica che farà apparire e comportare il tuo sito nel modo in cui i progettisti l’hanno pensato.

Se ti piace passare il tempo a risolvere problemi di business, scrivere algoritmi, lavorare nel cloud e creare servizi e API, allora lo sviluppo backend fa per te.

Se ti piacciono entrambe le cose e ti senti ugualmente entusiasta e a tuo agio con tutti gli aspetti della creazione di applicazioni web, allora una carriera come sviluppatore full-stack è quello che vuoi.

Qualsiasi percorso tu scelga, non c’è mai stato un momento migliore per essere uno sviluppatore di software.

 

Andrea Piani Administrator
Mi chiamo Andrea Piani, sono un programmatore specializzato nello sviluppo di App iOS e Android. Appassionato di elettronica e blockchain. Divulgatore tecnologico. Creatore della web agency Immaginet Srl (Udine) e di PrestaExpert Srl (Milano), aziende specializzate in Digital Marketing ed e-commerce.
follow me

Vuoi una consulenza a pagamento? Vuoi sviluppare un software per la tua attività? Hai bisogno di informazioni? Compila il modulo per contattarmi. Ti risponderò entro 24 ore.

Fill out my online form.

Iscriviti alla newsletter. Scegli la categoria che preferisci. Solo articoli esclusivi e di alta qualità che non trovi sul blog. Niente SPAM. Promesso!


Condividi questo articolo: