Linux Mint 19 : la recensione della migliore distribuzione linux per principianti

Condividi questo articolo:


Linux Mint è una delle distribuzioni più popolari dei sistemi operativi Linux là fuori. È proprio lì in cima insieme a Ubuntu. La ragione per cui è così alta è che è abbastanza adatta per i principianti e un ottimo modo per fare una transizione fluida da Windows.

Il team di Linux Mint è dietro l’ultima e tutte le altre versioni di questo sistema operativo. Siamo già abituati al fatto che il loro software è solido e affidabile. Nel caso non abbiate avuto la possibilità di provare Linux Mint finora, ecco cosa dovreste sapere a riguardo.

Panoramica di Linux Mint 19

Linux Mint 19 è l’ultima versione disponibile di questo sistema operativo. I creatori hanno usato Ubuntu 18.04 per svilupparlo. Coloro che lo scaricano possono aspettarsi cinque anni di supporto prima della necessità di aggiornarlo.

Quando si tratta di ambienti desktop, si può scegliere tra Xfce, Mate e Cinnamon. L’opinione generale è che i principianti e gli utenti di tutti i giorni dovrebbero attenersi a Cinnamon in quanto sembra presentare Linux Mint nel modo che merita.

Cinnamon è un’ottima scelta se si è alla ricerca di un’estetica piacevole, ma anche se si ha bisogno di un’interfaccia facile da usare e di un’ampia scelta di applicazioni disponibili. Finché la vostra macchina non è antica, le probabilità sono che sia la vostra migliore opzione.

Caratteristiche di Linux Mint 19

Inizieremo con le caratteristiche di base che ci si può aspettare da Linux Mint:

  • Pronto a funzionare – non appena lo si installa, il sistema operativo è pronto a funzionare.
  • Completamente gratuito – oltre a questo, è open-source, il che significa che potete anche dare un’occhiata alla codifica.
  • Software manager – il loro software manager contiene più di 30.000 pacchetti.
  • Design elegante e moderno – estremamente comodo da usare, sia che siate principianti o utenti esperti.
  • Poca manutenzione – non c’è bisogno di installare antivirus o anti-spyware.
  • Diamo un’occhiata alle significative aggiunte che troverete in Linux Mint 19:
  • Timeshift – questa utility permette di impostare i punti di ripristino per riportare il sistema alle impostazioni precedenti in caso qualcosa vada storto.
  • Gestione aggiornamenti – un modo semplice per installare tutti gli aggiornamenti disponibili per il sistema operativo.
  • Software manager – qui potete trovare sia i pacchetti apt che flatpak.
  • Ambiente desktop Cinnamon – la nuova versione di Linux Mint porta anche alcuni miglioramenti a Cinnamon.

Come installare Linux Mint 19

Linux è un sistema operativo open-source, e Linux Mint è anche una versione che tutti possono scaricare gratuitamente. Suggeriamo di andare sul loro sito ufficiale e di iniziare il download nello stesso modo in cui si farebbe per qualsiasi altro software o file.

Una volta scaricato il file, sarà necessario utilizzare un DVD o un drive USB per montare un ISO. Successivamente, li utilizzerete per avviare l’installazione di Linux Mint. Il processo è semplice, e si dovrebbero seguire le istruzioni sullo schermo. Si dovrebbe completare l’installazione in pochi minuti.

Come iniziare a usare Linux Mint

Avete terminato l’installazione e il sistema vi saluta con una schermata di benvenuto. I passi iniziali che fate quando usate Linux Mint servono a regolare il sistema secondo le vostre preferenze. Il sistema operativo vi chiederà di creare il primo timeshift in modo da poter ricordare le impostazioni predefinite da ripristinare se qualcosa va storto.

Avrete anche la possibilità di installare le unità desiderate e assicurarvi che la vostra versione di Linux Mint sia aggiornata. Oltre a questo, avrete alcune altre regolazioni che vi permetteranno di personalizzare il sistema in un modo che fa al caso vostro. Il processo è abbastanza user-friendly, e probabilmente troverete interessante giocare con varie opzioni.

Dalla schermata di benvenuto è inoltre possibile accedere a tutta la documentazione necessaria e alle sezioni di aiuto online. Potete anche visitare la pagina dei contributi se avete appena scoperto un bug o volete sostenere finanziariamente il progetto.

Non preoccupatevi – potete disattivare questa schermata di benvenuto ed evitare che si presenti ogni volta che avviate il sistema operativo. Assicuratevi di spuntare la casella corrispondente, e non sarete accolti da questa schermata la prossima volta.

L’interfaccia di Linux Mint

La prima cosa che si nota quando si avvia Linux Mint è che ricorda Windows. Si potrebbe dire che c’è una certa somiglianza con Windows 7, ed è proprio per questo che questa distribuzione Linux è una scelta eccellente se si è stati utenti Windows fino a questo punto.

Ecco come appare l’interfaccia – nella parte superiore dello schermo si nota una casella di ricerca. Il lato sinistro dello schermo presenta gestori di file e software, e altre azioni usate frequentemente. Nella parte inferiore della finestra si nota una sezione di avvio rapido in cui è possibile aggiungere rapidamente le applicazioni che si desidera avviare. In basso a destra si vede anche la barra delle applicazioni, che parla ulteriormente a favore della somiglianza con Windows 7.

L’interfaccia è semplice da navigare, e non ci vorranno più di pochi secondi per abituarsi, motivo per cui gli utenti la amano.

 

Connessione a Internet

Se avete un filo, tutto quello che dovete fare è collegarlo alla vostra macchina. Nel giro di pochi secondi, il vostro computer dovrebbe connettersi a Internet. Linux Mint permette anche di connettersi ad una rete Wireless. In questo caso, dirigetevi verso la barra delle applicazioni e trovate l’opzione di rete. Cliccate sulla rete preferita e non dimenticate di controllare la password per assicurarvi di averla inserita correttamente.

Quali applicazioni ci sono su Linux Mint 19?

L’intuitivo Software Manager permette di installare un’ampia selezione di applicazioni, ma per ora vorremmo concentrarci sul software preinstallato. Se avete mai usato una versione di Linux, non sarete sorpresi che Firefox sia il browser web predefinito. Thunderbird è anche il client di posta elettronica scelto.

LibreOffice è la vostra arma preferita quando si tratta di applicazioni per l’ufficio, mentre GIMP dovrebbe fornirvi l’opportunità di eseguire l’editing di base delle immagini. Media Player e VLC sono lì per riprodurre ogni tipo di media, e Rhythmbox si concentra sui suoni. È interessante menzionare che si ottiene anche un Transmission torrent client, e Hexchat se si è appassionati di chat su IRC.

Principalmente, le applicazioni preinstallate forniscono tutto ciò di cui si può avere bisogno quando si inizia ad usare Linux Mint. Il file manager è Nemo, e dovrebbe essere semplice da usare per navigare nel sistema. Ha tutte le caratteristiche e i comandi previsti, tra cui la ricerca, lo spostamento, la copia e l’eliminazione di file e directory.

Tutte le altre applicazioni sono abbastanza semplici, e potrebbe essere necessario solo un piccolo sforzo per imparare come funziona GIMP. Si tratta di un software di grafica eccezionale che in alcune aree può anche abbinare Photoshop. Se si ritiene che non corrisponda ai propri gusti, è sempre possibile installare un sostituto dal Software Manager.

Come usare Software Manager su Linux Mint 19

Se ce lo chiedete, la parte più importante per testare qualsiasi sistema operativo è la sperimentazione con varie applicazioni disponibili. Quando si tratta di Mint, questa distro Linux ha una vasta selezione di applicazioni che è possibile installare dal suo Software Manager.

Quando si apre il gestore, si notano per prima cosa le applicazioni selezionate che sono anche chiamate “Editor’s Picks”. I creatori di Linux Mint hanno scelto le applicazioni che si possono prendere in considerazione per l’installazione. Alcune delle scelte più popolari includono WhatsApp, Spotify, Steam, Citrix, ecc.

Ci sono due modi per trovare l’applicazione desiderata. Il primo è quello di inserire il nome direttamente nella barra di ricerca. Se non si conosce l’app esatta di cui si ha bisogno, è possibile sfogliare le categorie disponibili per verificare cosa si può installare dai repository disponibili.

Prima di installare l’app, potreste voler saperne di più. La pagina di ogni app contiene una descrizione dettagliata, screenshot e commenti degli utenti esistenti.

Altre caratteristiche fondamentali di Linux Mint 19

Ecco alcuni dettagli aggiuntivi che abbiamo notato durante l’utilizzo di Linux Mint 19:

Timeshift – abbiamo già accennato alla possibilità di creare un punto di ripristino per il vostro sistema e tornare ad esso se qualcosa va storto. Analizzando la funzione, abbiamo notato che la creazione di un punto di ripristino non dovrebbe richiedere più di cinque minuti, il che è incredibilmente veloce.
Regolate tutto secondo le vostre preferenze – usate la magia o il clic destro del mouse sullo sfondo del desktop. Dalle impostazioni disponibili, è possibile modificare gli sfondi e scegliere i menu e i temi desiderati per regolare il tutto secondo i propri gusti.
Supporto hardware – il sistema probabilmente rileverà automaticamente il vostro hardware e vi consiglierà un driver particolare. È anche possibile che vi offra la possibilità di scegliere tra la variante ufficiale e quella open-source. In alternativa, potete usare il device manager per aggiungere i driver per il vostro hardware. Il punto è che il supporto hardware è fenomenale e supererà tutte le vostre aspettative.

Conclusione

Questo arrotonda le basi su ciò che si dovrebbe sapere quando si inizia con Linux Mint. Tenete presente che abbiamo esaminato Linux Mint 19, che è attualmente la versione più recente di questo sistema operativo open-source.

Il processo di installazione di LM19 è semplice, e si può finire tutto velocemente. L’installazione vi aiuterà a fare i primi passi e ad aggiustare alcuni dettagli secondo i vostri gusti.

Una volta raggiunto il desktop Cinnamon, noterete che Linux Mint è bello e simile ad altri sistemi operativi che avreste potuto usare in precedenza. È possibile regolare facilmente tutto secondo le proprie preferenze, compresi i menu, i temi e gli sfondi.

Il set di applicazioni preinstallate è impressionante e contiene tutto ciò che serve quando si inizia con Linux Mint 19. Nel caso in cui non siate soddisfatti di un particolare software o non siate alla ricerca di altre applicazioni, potete usare il semplice Software Manager per ottenerle.

Il supporto hardware è ammirevole, e il sistema vi offrirà la possibilità di creare punti di timeshift. Questi sono punti di ripristino per salvare il vostro sistema nel caso in cui qualcosa vada storto.

È facile capire perché molti utenti amano Linux Mint 19. È sicuro, affidabile, bello e adatto ai principianti, il che lo rende la combinazione vincente nel mondo delle distribuzioni Linux.

 


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: