Smart Working: Costruire un server di chat privato con un Raspberry Pi e Rocket.Chat

Condividi questo articolo:


Create la vostra soluzione di chat e messaggistica veramente privata con questi semplici ed economici strumenti open source.

Internet offre numerosi servizi di messaggistica gratuiti. Applicazioni come WhatsApp e Viber fanno parte della nostra vita quotidiana e sono il modo più comune di comunicare con parenti e amici. Ma la consapevolezza della sicurezza sta aumentando la richiesta di una soluzione di chat veramente privata. Inoltre, le applicazioni di messaggistica occupano molto spazio nei nostri dispositivi, quindi un canale di chat alternativo potrebbe essere utile per condividere media, informazioni e contatti con i nostri amici.

Oggi vedremo come installare un server di chat e messaggistica privata con un Raspberry Pi e Rocket.Chat.

Cos’è Rocket.Chat?

Rocket.Chat è una soluzione open source che fornisce un servizio di chat molto completo e potente. Include strumenti di collaborazione come la condivisione dei media, la condivisione dello schermo e il supporto per le chiamate video/audio.

Può essere utilizzato sia tramite browser che da app disponibili in tutti i principali app store (Google Play, App Store, ecc.).

Oltre alla community edition, Rocket.Chat offre anche versioni Enterprise e Professional, con supporto e funzionalità aggiuntive.

Cosa ci serve per costruire un server chat con Raspberry Pi

Per questo progetto, userò una Raspberry Pi 3 modello A+ più economica. Anche RPI 3 modelli B e B+ e RPI 4 modello B dovrebbero funzionare allo stesso modo.Suggerisco anche una scheda SD performante, perché Rocket.Chat può mettere un pesante carico di lavoro sul nostro Raspberry Pi. Come discusso in altri articoli, una scheda SD performante migliora fortemente le prestazioni del sistema operativo Raspbian.
Useremo una versione lite di Raspbian con accesso WiFi preconfigurato e servizio SSH, quindi non ci sarà bisogno di tastiere o cavi HDMI.

Procedura passo dopo passo

Iniziate installando l’ultima versione di Raspbian Buster Lite.

Semplificheremo l’installazione di Rocket.Chat utilizzando Snap. Effettuare il login tramite SSH e digitare dal terminale:

sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

Installare Snap:

sudo apt-get install snapd

Per l’installazione di Snap, abbiamo bisogno di un riavvio del sistema per farlo funzionare:

sudo reboot

Effettuare nuovamente il login tramite SSH e installare il server Rocket.Chat con il semplice comando:

sudo snap install rocketchat-server

Dopo l’installazione dal terminale, attendere un po’ che Rocket.Chat inizializzi il suo database e i servizi. Prendete una tazza di tè, e dopo qualche minuto dovreste essere in grado di raggiungere con il vostro browser l’indirizzo http://<<YOUR_RPI_IP_ADDRESS>>:3000 e dovreste vedere quanto segue:

Compilate i moduli richiesti e tutto dovrebbe andare bene. Dopo quattro semplici finestre di configurazione, si dovrebbe raggiungere la home page di Rocket.Chat:

 

Fine. Semplice e veloce.

 

Ecco un video che ne mostra il funzionamento:

SCARICA LA GUIDA UFFICLIALE A RASPBERRY PI CON OLTRE 200 PROGETTI

 

Hai bisogno di informazioni, una consulenza o un preventivo ?
Compila il form e illustrami il tuo progetto


Condividi questo articolo: