Cos’è Patreon e come funziona? La guida completa

Condividi questo articolo:

Cos’è Patreon e come funziona? In questo articolo vediamo le basi di Patreon e come puoi iniziare ad usarlo.

Se segui qualche YouTuber, fumettista, streamer di giochi o altre personalità online, probabilmente li hai sentiti menzionare Patreon. Questo servizio di iscrizione è diventato un modo comune per i creatori di contenuti per essere pagati per il loro lavoro, ma cos’è Patreon e come funziona?

In questo articolo daremo un’occhiata a Patreon dalla prospettiva di un sostenitore. Esamineremo a cosa serve il servizio, cosa ti offre e come iniziare a sostenere i creatori.

Cos’è Patreon?

Patreon è un servizio online che permette a chiunque di sostenere finanziariamente i propri creatori di contenuti preferiti. Questo permette ai creatori di connettersi con i loro fan e guadagnare dal loro lavoro.

Come forse saprai, le pubblicità e altri formati di reddito online sono spesso inaffidabili e insufficienti per guadagnarsi da vivere. Così, Patreon fornisce ai creatori una fonte di reddito più costante.In cambio del loro sostegno, coloro che danno soldi (chiamati “patroni”) ricevono ricompense esclusive. È un po’ simile ai servizi di crowdfunding come Kickstarter, tranne che con Patreon, il sostegno è continuo invece che tutto in una volta.

Patreon prende il 5 per cento di commissione e le spese di transazione sono in media del 5 per cento, il che significa che i creatori possono tenere il 90 per cento delle entrate. In questo articolo ci concentriamo su Patreon dal punto di vista del consumatore. Tuttavia, abbiamo anche una guida per lanciare una pagina Patreon di successo se stai cercando di avviarne una tu stesso.

Come funziona Patreon?

In poche parole, Patreon prende piccole donazioni mensili dai sostenitori e dà quei soldi ai creatori. Questo permette a categorie di persone che tradizionalmente possono avere difficoltà a monetizzare il loro lavoro, come gli artisti, di guadagnare denaro per i loro sforzi.

Ma non importa il tipo di lavoro che fanno, questo è un grande vantaggio per i creatori, in quanto permette loro di creare alle loro condizioni. A causa dei cambiamenti di monetizzazione di YouTube, per esempio, YouTube può demonetizzare i video in qualsiasi momento. Ma con Patreon, i creatori possono ancora contare sul reddito dei loro sostenitori.

Inoltre, questo permette ai consumatori di connettersi più da vicino con le loro personalità online preferite. Una grande componente di Patreon è il sistema di ricompense. I creatori possono impostare più livelli di benefici in base a quanto supporto viene dato loro.

Per esempio, uno YouTuber potrebbe fornire l’accesso anticipato ai nuovi video, o un podcaster potrebbe offrire clip dietro le quinte. È un piccolo modo per ringraziarti per il tuo supporto e darti una visione più approfondita del loro processo creativo.

Oltre alle ricompense standard, molti creatori di Patreon hanno obiettivi presenti sulla loro pagina. Spesso offrono qualcosa di speciale quando raggiungono una certa soglia, o semplicemente ti fanno sapere a cosa serve quel denaro.

Come iniziare a usare Patreon

Patreon non è complicato per i consumatori. Dovrai prima creare un account Patreon e collegare un metodo di pagamento. Una volta fatto questo, sei pronto per iniziare a dare il tuo sostegno.

È probabile che se stai leggendo questo, segui già alcuni creatori che sono su Patreon. Quasi certamente avranno dei link alla loro pagina Patreon sul loro sito web, nelle descrizioni dei video di YouTube, nelle pagine dei social media o simili. Puoi seguire quei link per vedere le loro pagine Patreon.

Se non sei sicuro che i tuoi creatori preferiti usino Patreon, puoi usare la funzione di ricerca sul sito web. Oppure prova la pagina di connessione sociale, dove puoi trovare i creatori che già segui su Facebook, Twitter e YouTube.

Sulla homepage di un creatore, vedrai alcune informazioni su cosa fanno e perché usano Patreon. Il lato sinistro mostra quanti sostenitori ha quel creatore e quanti soldi guadagna al mese (se ha reso pubbliche queste informazioni). Sotto, vedrai gli obiettivi attuali e passati per i quali stanno lavorando.

Impegnarsi per il supporto dei Patreons

Controlla sulla destra i livelli che puoi scegliere. Spesso questi partono da 1$ e includono l’accesso ai post di aggiornamento del creatore. Il numero esatto di livelli e la quantità di denaro per ciascuno dipende dal creatore.

Alcuni creatori potrebbero offrire delle ricompense pazzesche se si impegna un sacco di soldi. Nella maggior parte dei casi, ogni livello include tutte le ricompense di quelli superiori.Alcune ricompense comuni includono

  • Accesso ad un server Discord per soli sostenitori, un gruppo Facebook o simili.
  • Accesso anticipato a video/podcast/disegni/ecc.
  • Uno shoutout alla fine del loro prossimo video.
  • Una video chat con il creatore.
  • Sconti sul merchandising.
  • Le ricompense esatte dipendono dal creatore e da ciò che fa, quindi puoi decidere quale livello è meglio per te.

Nota che la maggior parte dei creatori di Patreon ricevono un pagamento mensile, ma possono anche optare per un sistema per articolo. Se il loro lavoro richiede un grande sforzo che rende irragionevoli gli impegni mensili, i loro livelli potrebbero invece essere per ogni nuovo video, disegno, ecc.

Una volta che hai deciso, clicca sul pulsante Diventa un mecenate. Poi segui semplicemente i passi per confermare il tuo livello e diventare un Patron. Avrai accesso immediato ai post riservati ai patroni e dovresti ricevere a breve le ricompense uniche di quel creatore.

Iscrizione a Patreon e pagamenti

All’inizio di ogni mese, Patreon addebiterà il tuo metodo di pagamento per tutte le tue promesse. Puoi sostenere tutti i creatori che vuoi senza preoccuparti di tasse o imposte.

È facile interagire con gli altri mecenati tramite la scheda Comunità sulla pagina di qualsiasi creatore, o lasciando un commento sui post che aggiungono. Tieni d’occhio l’icona Messaggi in alto a destra, perché potresti ricevere messaggi da coloro che sostieni. Puoi anche inviare loro dei messaggi.

Come modificare o cancellare gli abbonamenti di Patreon

I tuoi abbonamenti su Patreon sono mese per mese, quindi non c’è un grande impegno. Se decidi di cancellare un impegno Patreon, accedi e clicca sull’icona del tuo profilo in alto a destra. Poi clicca su Le tue adesioni. In alternativa, visita direttamente la pagina delle tue iscrizioni a Patreon.

Qui, vedrai tutti i creatori che attualmente sostieni sotto Iscrizioni attive. Puoi anche rivedere le tue ricompense. Clicca su Modifica per modificare il tuo impegno. Questo ti permette di aumentarlo o diminuirlo, poi clicca su Update per salvare le modifiche.

Per annullare invece, clicca su Modifica o annulla il pagamento. Puoi scegliere un livello diverso se vuoi, o selezionare Annulla il pagamento per smettere di sostenere quella persona. Patreon ti chiederà di dare un motivo per questo, che può aiutare il creatore ad andare avanti.

Coloro che sostieni contano sulla tua generosità, quindi considera di scendere a un livello più basso invece di cancellarti completamente. È meglio impegnare una piccola somma ogni mese su cui possono contare, piuttosto che una somma enorme che non puoi permetterti per molto tempo.

Come cancellare il tuo account Patreon

Hai deciso che non vuoi più usare Patreon? Puoi cancellare il tuo intero account per cessare ogni attività da esso. Ovviamente, questo ti impedirà di sostenere i creatori in futuro, quindi assicurati di volerlo fare davvero.

Per eliminare il tuo account Patreon, visita la pagina del tuo account cliccando sulla tua immagine del profilo nell’angolo in alto a destra di Patreon e scegliendo Your Profile. Poi clicca sul pulsante Modifica profilo a sinistra sotto la tua immagine del profilo e passa alla scheda Account sulla barra laterale sinistra.

In fondo a questa pagina, clicca sul pulsante Disabilita il mio account e conferma l’operazione.

Sei pronto a dare il tuo sostegno su Patreon?

Patreon è un ottimo posto per mostrare il tuo sostegno ai tuoi creatori online preferiti. È fantastico sapere che stai sostenendo i tuoi artisti preferiti, ti dà un modo per connetterti con loro, e li libera di esprimere tutta la loro creatività.

Anche se è solo un dollaro o due al mese, il tuo sostegno significa molto per coloro che creano. Può farli andare avanti nei momenti più difficili, e il contenuto esclusivo ti permette di vedere le novità prima di chiunque altro. Se te lo puoi permettere, perché non fare una prova?

Come iniziare un Patreon da creatore di contenuti: Tutto quello che devi sapere

Mentre la creazione di contenuti si trasforma in una propria forma di business, i creatori cercano modi per stabilizzare le loro entrate. Alcuni guardano ai social media per monetizzare, altri fanno e vendono merchandise (merch). Ma c’è un modo vecchio di secoli per concentrarsi sulla creazione mentre si fanno soldi: il mecenatismo. È qui che entra in gioco avere un Patreon, e se sei qui, potresti averne sentito parlare un po’.

Chiunque può usare Patreon come fonte di reddito. Non ha costi iniziali, e ci sono solo poche cose di cui hai bisogno per avere successo. Quindi, dovreste saltare su questa tendenza? In questo post, esamineremo tutto ciò che vuoi sapere su come avviare un Patreon – perché è stato fondato, per valutare se è giusto per te, come funziona e per lanciare la tua campagna Patreon.

Informazioni su Patreon

Come molte grandi imprese, Patreon è stata fondata da qualcuno che voleva risolvere un problema. La storia delle origini di Patreon risale a quando Jack Conte faceva video online. Ha notato che la monetizzazione di YouTube era instabile e dipendeva in gran parte da un algoritmo per le visualizzazioni. Conte chiamò il suo amico di Stanford Sam Yam e chiese aiuto per creare qualcosa che potesse aiutare. L’idea alludeva al mecenatismo in stile rinascimentale in cui gli artisti potevano creare liberamente con un sostegno finanziario. Si misero al lavoro su una piattaforma che permetteva ai creativi di chiedere il sostegno di cui avevano bisogno. Poi nel 2013 è nato Patreon.

A differenza di Kickstarter – che finanziava grandi progetti in anticipo con una sola campagna – Patreon permette ai creatori di realizzare contenuti ricorrenti di alta qualità in cambio di una donazione mensile. Arriviamo al 2021 e i creatori stanno usando Patreon per realizzare ogni tipo di contenuto con il sostegno dei loro seguaci. Alcuni sono anche creatori famosi come Issa Rae, che è passata dal fare web series a produrre il successo della HBO “Insecure”. Quindi, come fanno esattamente i creatori di contenuti a fare soldi per lavorare invece di lavorare per essere pagati? Vediamo cosa succede dietro il sipario di Patreon.

Come funziona Patreon per i creators

Patreon permette ai tuoi seguaci e fan di diventare i tuoi più grandi sostenitori, finanziariamente parlando. Potresti pensare: “Ma i fan non sono già sostenitori?”, ma vediamo come funziona. Quando ascolti in streaming una canzone del tuo artista preferito, Spotify gli dà meno di un centesimo per quello streaming. Il fondatore di Patreon, Jack Conte, otteneva milioni di visualizzazioni su un video di YouTube, e vedeva solo 100 dollari. Prima di Patreon, i creatori stavano effettivamente perdendo soldi facendo ciò che amavano, nonostante avessero un grande pubblico.

Ora, Patreon taglia fuori le terze parti che prendono la maggior parte dei tuoi profitti. Hanno implementato e dimostrato la teoria che se ti concentri sulla creazione di contenuti che i fan amano, quei seguaci pagheranno per questo. Questo modello ti libera dalle limitazioni di terzi che limitano la tua libertà creativa e prendono tutti i tuoi soldi.

Cosa ottiene Patreon in cambio? Circa dal 5% al 12% delle tue entrate, a seconda dei benefici che vuoi.

Patreon è la piattaforma che fa per te?

Quando si inizia con il marketing digitale su una nuova piattaforma, sorgono molte domande. Come i social media, Patreon offre modi per connettersi con coloro che ti seguono, ma cosa succede se sei preoccupato che i sostenitori saranno respinti da un paywall? Come fai a sapere se Patreon vale la pena per te? Dovresti continuare a sviluppare i tuoi contenuti per conto tuo?

  • Hai un pubblico. Patreon non ti aiuterà molto a trovare nuovo pubblico, quindi devi portare il tuo o avere una strategia di crescita in atto.
  • Il tuo contenuto è conveniente. Se stai raccogliendo 1.000 dollari al mese ma hai bisogno di 20.000 dollari per creare, Patreon farà a malapena un’ammaccatura.
  • Hai bisogno di una spinta per creare contenuti migliori. Patreon ti dà quella motivazione esterna ogni mese ricordandoti che la gente vuole vedere quello che fai.
  • Se quanto sopra sembra quello che stai cercando, inizia la tua pagina Patreon e di ai tuoi seguaci di incontrarti lì.

Come iniziare un Patreon per creatori di contenuti

Patreon è totalmente gratuito per iniziare. Infatti, se non avrai mai un mecenate sulla piattaforma, non pagherai mai un centesimo. Il loro lavoro è quello di gestire la tua comunità. Non stanno cercando di fare soldi se non lo fai neanche tu. Con i seguenti passi, puoi imparare come avviare un Patreon e lanciare una campagna:

  1. Inizia registrandoti per un account con una email o un account online.
  2. Poi, passa attraverso le domande sul tipo di contenuto che crei. Fai video? Gestisci comunità? Il tuo contenuto è 18+?
  3. Scegli quale valuta i tuoi clienti vedranno quando visitano il sito. Scegli tra dollari USA, sterline inglesi ed euro.
  4. Collega Patreon ai tuoi social media e scegli un URL personalizzato.
  5. Aggiungi una foto profilo di alta qualità (almeno 256 x 256 pixel) e un’immagine di copertina (1600 x 400 pixel).
  6. Aggiungi un testo e un’introduzione video di ciò che riguarda il tuo canale. Ricorda alle persone perché sono lì. Alcuni dei tuoi seguaci potrebbero non sapere cosa sia Patreon.
  7. Imposta i tuoi livelli per quanti soldi i seguaci possono dare ogni mese.
  8. Imposta degli obiettivi per il tuo Patreon. Dì ai tuoi follower i tuoi obiettivi (per i patroni o per le entrate mensili) e cosa farai una volta raggiunto ogni obiettivo. Per esempio, una volta raggiunti 1.000 sostenitori, farai un live stream Q&A o pubblicherai un nuovo EP.

Scegliere un piano Patreon

In precedenza, imparare come avviare un Patreon non comportava la scelta di un piano tariffario. Patreon offriva solo il supporto per il pagamento e la gestione della comunità e prendeva il 5% delle entrate. Poi, nel giugno 2020, hanno lanciato un programma Merch for Membership per tutti i creatori. Questo ha aperto più opzioni per la loro struttura dei prezzi.

I piani di Patreon

Scegli un piano Patreon in base a ciò che vuoi offrire e al tipo di supporto di cui hai bisogno.
Questi sono i piani attualmente offerti su Patreon:

Il piano Lite (5%) gestisce i pagamenti ricorrenti dei tuoi sostenitori.

  • Il piano Pro (8%) ha tutto in Lite più:
  • Livelli
  • Analisi
  • Offerte speciali
  • Workshops
  • Integrazioni di app illimitate
  • Assistenza clienti prioritaria

Il piano Pro + Merch (11%) ha tutte le caratteristiche Pro e il supporto Merch.

Il piano Premium (12%) ha:

  • Manager partner dedicato
  • Merchandising per i membri

La scelta di quale sia il piano giusto per te dipenderà da quanti mecenati intendi avere, quanto è grande la tua organizzazione e cosa vuoi offrire. Se non sei sicuro, vai con il Lite. Puoi sempre cambiare questo piano in seguito.

Capire e usare il sistema di livelli di Patreon

Quando si capisce come iniziare un Patreon e usare il loro sistema di livelli, può essere difficile definire cosa chiedere. Potresti trovarti a chiederti cosa sia troppo o cosa sia troppo poco. Cosa puoi offrire che valga quella donazione? Ricorda che i tuoi fan sono lì per sostenerti, non per comprare da te. Ogni livello offre un incentivo a donare (chiamato benefici) non un prodotto.

I livelli di Patreon sono fatti in modo che i sostenitori possano scegliere cosa sono in grado di dare ogni mese, non quanto vale il beneficio. Mentre i benefici sono grandiosi, non sono la ragione principale per cui i fan diventano mecenati. Non ogni livello deve dare un lungo pezzo di contenuto o merch. Il primo o due possono semplicemente dare accesso alla tua comunità Patreon e agli aggiornamenti esclusivi.

Se hai appena iniziato, prova ad offrire da uno a tre livelli tra cui i tuoi fan possono scegliere. Il primo può essere ovunque da 1 a 3 dollari, il secondo da 3 a 6 dollari e il terzo circa 10 dollari. Man mano che fai crescere il tuo Patreon, aggiungi altri livelli per le persone che vogliono dare una somma più alta. Sarete sorpresi di quante persone vorranno dare di più se ne avranno la possibilità.

Cosa offrire come benefici

Per ricompensare i tuoi sostenitori per il loro continuo supporto, potresti voler offrire loro dei benefici. Ci sono alcune opzioni per i benefici per i mecenati che i creatori amano. Tra questi, troverete:

  • Accesso anticipato
  • Ricompense fisiche (come il merch di Patreon)
  • Voti su contenuti futuri
  • Riconoscimento (una menzione nella tua newsletter o video)
  • Puoi essere creativo con quello che offri. Se fai coaching o consulenza, crea un grande livello che dia a un numero limitato di fan una sessione mensile come beneficio. Se sei un artista, dai loro un download digitale per il primo livello o due. Se sei un leader della comunità, Patreon ha una lista completa di idee di benefici che puoi offrire, compresi i corsi.

Se hai un piano Pro + Merch o un piano Premium, puoi scegliere quale merchandising vuoi offrire e quali disegni vuoi usare. Puoi decidere se vuoi spedire la merce dopo tre pagamenti o ogni tre mesi. Patreon ti dirà quanto ti costerà per articolo per darti un’idea del livello a cui puoi attaccare quella ricompensa.

Impostare gli obiettivi su Patreon

Quando i visitatori vedono la tua pagina su Patreon possono vedere i tuoi livelli e i tuoi obiettivi. Per coloro che stanno imparando come avviare un Patreon, questo può confondere. Abbiamo spiegato cosa sono i livelli e come usarli, ma in che modo questo differisce dai tuoi obiettivi?

Gli obiettivi su Patreon possono essere sia il numero di mecenati che vuoi raggiungere o quanto vuoi in guadagni mensili. Puoi impostare diversi obiettivi e allegare degli eventi ad essi. Per esempio, puoi impostare il tuo primo obiettivo a 50 dollari e annunciare che una volta raggiunto, farai un giveaway o avrai un ospite speciale nel tuo podcast. Questi obiettivi incentivano i nuovi sostenitori ad iscriversi e ti aiutano ad avere successo. Man mano che li raggiungi, puoi impostarne di nuovi per mantenere in vita te e la tua comunità.

Tipi di contenuti da pubblicare su Patreon

Patreon consiste nel far sentire speciali i tuoi sostenitori. Per i creatori, questo può significare condividere contenuti bonus e dare accesso anticipato ai lavori futuri. Che tipo di contenuto rientra in queste categorie? Ecco alcuni esempi.

Contenuti dietro le quinte

Condividi cosa significa gestire la tua organizzazione o la tua attività. Per esempio, forse fai contenuti per la famiglia su YouTube come Beleaf in Fatherhood. Le persone si sono legate così tanto alla tua storia e alla crescita del tuo canale che hanno investito su di te. Condividere contenuti dietro le quinte permette loro di sapere e vedere di più. Non sottovalutare quanto la gente lo apprezzi. Beleaf ha raccolto quasi 800 mecenati che danno da 5 a 100 dollari al mese.

Bloopers

La maggior parte del lavoro condiviso online è stato editato e curato attentamente per sembrare e suonare perfetto. Ma che dire dei momenti di suspense e degli avvenimenti comici che non sono stati inseriti nel prodotto finito? Usa il tuo Patreon per condividere questi momenti e far ridere il tuo pubblico.

Prima occhiata al nuovo lavoro

Gli scrittori che hanno creato un seguito spesso condividono i prossimi lavori capitolo per capitolo su Patreon. Infatti, molti scrittori hanno chiesto ai loro sostenitori di aiutarli a lasciare il loro lavoro a tempo pieno. Questo è il caso della scrittrice di fantascienza N.K. Jemisin. Ha una comunità di quasi 1.500 sostenitori con i quali condivide aggiornamenti quotidiani e narrativa esclusiva, come le storie secondarie dei personaggi che amano.

Episodi bonus

Anche i creatori di podcast hanno beneficiato della condivisione di contenuti su Patreon. Se stai considerando il podcasting come parte del tuo marketing, potresti usare Patreon per dare ai tuoi ascoltatori contenuti aggiuntivi. Se gli ascoltatori si sintonizzano sul tuo show ogni settimana, saranno felici di avere anche un episodio extra da ascoltare.

Post esclusivi sul blog

Su Patreon, è comune condividere post del blog e aggiornamenti che i tuoi sostenitori vogliono vedere. Per esempio, il soccorso animali no-profit Rancho Relaxo si aggiorna spesso con notizie emozionanti. I loro post esclusivi per i sostenitori raccontano storie di salvataggi arrivati di recente per ricollegare i fan al motivo per cui hanno donato in primo luogo.

Come promuovere il tuo Patreon

Quindi, come iniziare un Patreon è fuori questione. Ora hai bisogno di guidare il traffico verso di esso. Dato che probabilmente hai già un seguito, considera l’utilizzo di strumenti di marketing per questo scopo. Ecco alcune opzioni per farlo:

Creare una landing page

Raccogliete le persone che amano i vostri contenuti ma che non sono sicure di sostenervi in questo momento. Inviale a una landing page che racconti loro tutti i benefici che ottengono da quello che fai e quanto lavoro ci metti. Puoi chiedere loro di convertire subito (richiedere che si trasformino in mecenati) o chiedere invece la loro email. Con un’email, sarai in grado di inviare contenuti gratuiti alla loro casella di posta elettronica e di connetterti di più con loro. In fondo ad ogni email, puoi aggiungere una call to action (CTA) per accedere ai contenuti riservati ai sostenitori su Patreon.

Newsletter

Se hai già una lista di email dei tuoi fan per aggiornarli sull’andamento del tuo lavoro, considera di usare uno strumento di email marketing come Constant Contact per tenerti in contatto. Come abbiamo detto sopra, avrai poi la possibilità di guidare il traffico verso il tuo Patreon con ogni email inviata. Crea la “paura di perdersi” parlando di tutti i contenuti extra che i patroni ottengono, condividi le foto del merchandising, se ne hai, e come la comunità Patreon ottiene una maggiore connessione con te.

Condividi il tuo Patreon sui social

I social media sono probabilmente uno dei modi più efficaci per ottenere nuovi fan. Ora, può anche essere uno dei modi più semplici per ottenere nuovi sostenitori. Condividi la tua pagina Patreon sui tuoi social media o usa opzioni di social media marketing a pagamento per ottenere più consapevolezza.

Se hai bisogno di aiuto, usa strumenti che ti permettono di costruire la tua presenza sui social media e automatizzare la pubblicazione.

Inizia a chiedere

Con questa guida, hai tutto quello che ti serve sapere su come avviare un Patreon. Hai imparato di cosa si tratta, a che tipo di creatore è destinato e quali servizi offre. Hai anche imparato un po’ della storia di come tutto è iniziato e degli sviluppi che ha avuto nel tempo, come la possibilità di offrire merch e cambiare il tuo piano di prezzi.

Se sei curioso di sapere se la tua comunità sarebbe d’accordo con Patreon, inizia una conversazione con loro. Dopo tutto, questo è qualcosa in cui vi imbarcherete insieme. Vedi cosa sanno di Patreon e che tipo di contenuti vorrebbero vedere lì. Considera la possibilità di fare sondaggi o inchieste sui tuoi social media per avere un’idea di cosa creare per il tuo lancio. Una volta che avete deciso, siete pronti con le informazioni necessarie per iniziare. Buona creazione!

La guida a Patreon dello YouTuber Andrea Ciraolo

Condividi questo articolo:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*