Come mettere il tuo sito WordPress offline in modalità manutenzione

Condividi questo articolo:

Vuoi mettere il tuo sito WordPress offline in modalità manutenzione? La modalità di manutenzione consente di visualizzare un avviso user-friendly per i tuoi visitatori invece di un sito non raggiungibile durante la manutenzione del sito web. In questo articolo imparerai a mettere WordPress OffLine in modalità manutenzione.

Consente inoltre di eseguire in modo sicuro qualsiasi attività di manutenzione, assicurandosi che le persone che hanno bisogno di accedere al sito web abbiano ancora accesso.

In questo articolo, vi mostreremo come mettere facilmente il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione. Vi mostreremo anche come rendere la vostra pagina di modalità di manutenzione più piacevole, utile e user-friendly.Ti consiglio di leggere anche questo altro mio articolo: WordPress e sicurezza: tecniche avanzate per rendere sicuro un sito

Mettere il tuo sito WordPress oflline in modalità manutenzione

Perché e quando è necessario mettere WordPress in modalità manutenzione

Normalmente, è possibile lavorare sulla personalizzazione del tuo sito WordPress senza doverlo mettere in modalità di manutenzione. È possibile eseguire piccole modifiche, pubblicare nuovi contenuti e aggiornare temi e plugin senza alcun tempo di inattività.

Tuttavia, a volte potrebbe essere necessario lavorare sul tuo sito web per un periodo più lungo, come quando si imposta manualmente un nuovo tema o si configura un nuovo plugin che cambia il comportamento del tuo sito web. Durante questo periodo, il tuo sito web può apparire rotto ai tuoi utenti.

Se il tuo sito web ha molto traffico, allora non vuoi che i tuoi utenti vedano un sito web rotto perché crea una cattiva esperienza utente e dà loro una cattiva impressione del tuo marchio.

Un modo comune per affrontare questa situazione è la creazione di un sito web di staging. Questo ti permette di lavorare sul tuo sito web in un ambiente di test e spingere le modifiche al tuo sito web live quando hai finito..

Avreste ancora bisogno di impostare la modalità di manutenzione, ma sarà per un periodo di tempo molto breve.

Se non stai usando un sito di staging, allora hai sicuramente bisogno di mettere il tuo sito web in modalità di manutenzione perché stai applicando le modifiche sul sito web dal vivo. Questo ti permette di rimediare al problema della cattiva esperienza utente.

Mettere il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione vi permette di mostrare una notifica user-friendly, link alternativi da visitare, e fornire un lasso di tempo per quando la manutenzione sarà fatta.

Detto questo, diamo un’occhiata a come mettere facilmente il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione o in costruzione. Leggi anche: il miglior hosting wordpress nel 2022 è Siteground

Vi mostreremo due diversi plugin per mettere wordpress offline in modalità manutenzione. Potete scegliere quello che funziona meglio per voi. Pupi leggere anche questo articolo per imparare a sviluppare il tuo sito wordpress in locale: Come installare Worpress in locale con localWP

1. Impostare la modalità di manutenzione di WordPress utilizzando SeedProd Plugin

SeedProd è un plugin gratuito per WordPress che consente di creare pagine Coming Soon completamente personalizzate, pagine di Maintenance Mode, pagine 404 personalizzate e persino landing page di marketing complete. È il miglior costruttore di landing page per WordPress, usato su più di un milione di siti web.

C’è anche una versione premium di SeedProd che offre più modelli premium, funzioni di personalizzazione avanzate e integrazioni di marketing.

Ma per mettere il tuo sito WordPress in modalità manutenzione, hai solo bisogno della versione gratuita di SeedProd.

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il plugin SeedProd. Per maggiori dettagli, vedi la nostra guida su come installare un plugin in WordPress.

Una volta che il plugin è installato e attivato, vai su SeedProd ” Pagine e clicca su ‘Imposta una pagina in modalità manutenzione’.

Il passo successivo è quello di costruire la pagina di manutenzione che i visitatori vedranno una volta attivata la modalità di manutenzione.

Devi iniziare scegliendo un modello pre-fatto o partire da un modello vuoto. Per selezionare un modello, passa il mouse su una miniatura e clicca sull’icona di controllo.

Questo aprirà il costruttore di pagine SeedProd drag & drop WordPress dove è possibile personalizzare qualsiasi elemento.

Puoi anche aggiungere nuovi elementi di contenuto trascinando i blocchi dal pannello di sinistra.

Per esempio, potresti aggiungere il tuo logo personalizzato, lo sfondo, il modulo di iscrizione all’e-mail, i pulsanti di condivisione sociale, il timer del conto alla rovescia, la barra di progresso, ecc.

Una volta che sei soddisfatto delle tue modifiche, clicca sul pulsante “Salva”.

Il passo finale è quello di abilitare la modalità di manutenzione di WordPress. Visita semplicemente SeedProd ” Pages nella tua dashboard di WordPress e attiva la modalità di manutenzione su “Active”.

Ora puoi visitare il tuo sito web in una nuova scheda del browser in incognito per vedere in anteprima la tua pagina in modalità manutenzione.

Controllo dell’accesso al sito web per gli utenti registrati

Per impostazione predefinita, SeedProd mostrerà la tua pagina in modalità manutenzione a tutti i visitatori che non hanno effettuato il login.

Chiunque abbia un account sarà in grado di accedere come fa di solito. Questo include gli abbonati al sito web e i clienti del negozio online.

Per selezionare chi può accedere al tuo sito web durante la manutenzione, dovrai modificare le impostazioni della pagina di manutenzione. Visita semplicemente SeedProd ” Pagine e clicca sul pulsante ‘Modifica pagina’ sotto la modalità di manutenzione.

All’interno del costruttore di SeedProd, devi cliccare su Page Settings nella parte superiore della pagina, e poi selezionare la scheda Access Controls.

Da qui è possibile selezionare i metodi per bypassare la modalità di manutenzione. Si potrebbe usare un cookie, permettere a certi indirizzi IP degli utenti, o dare agli utenti un URL segreto di bypass per superare la pagina di manutenzione.

Il metodo più efficace è quello di selezionare semplicemente i ruoli utente che possono accedere al sito web.

Per esempio, aggiungendo il ruolo di amministratore si farà in modo che solo l’amministratore abbia accesso al sito web regolare.

Puoi anche includere o escludere i ruoli utente creati dal tuo plugin di appartenenza di WordPress o dal plugin eCommerce.

Una volta che sei soddisfatto dei controlli di accesso, non dimenticare di cliccare sul pulsante “Salva” per memorizzare le impostazioni.

Escludere pagine specifiche dalla modalità di manutenzione

Un’altra grande caratteristica di SeedProd è che ti permette di includere o escludere selettivamente le pagine dalla modalità di manutenzione.

Questo è utile in molte situazioni in cui potresti aver bisogno di permettere ad alcuni utenti di accedere a certe pagine.

Per esempio, se il tuo sito web usa una pagina di login personalizzata, allora vorrai escluderla dalla modalità di manutenzione. Se fornisci assistenza clienti via e-mail, allora potresti voler escludere anche la pagina del modulo di contatto.

Puoi includere o escludere pagine specifiche aggiungendo qualsiasi URL sotto le impostazioni Include/Exclude URL.

Dopo aver inserito le pagine che vuoi escludere o includere, non dimenticare di cliccare sul pulsante “Save All Changes” per salvare le tue impostazioni.

Se vuoi usare SeedProd su un sito web in costruzione, allora vedi la nostra guida su come creare facilmente pagine coming soon in WordPress con SeedProd.

2. Impostare la modalità di manutenzione utilizzando il plugin WP Maintenance Mode

Questo metodo utilizza un altro popolare plugin WP Maintenance mode. Ti permette di impostare rapidamente una semplice modalità di manutenzione, ma la loro funzionalità di design builder non è così potente come SeedProd.

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il plugin WP Maintenance Mode. Per maggiori dettagli, vedi la nostra guida passo dopo passo su come installare un plugin per WordPress.

Dopo l’attivazione, vai su Settings ” WP Maintenance Mode per configurare le impostazioni del plugin.

La schermata delle impostazioni del plugin è divisa in cinque schede. Per impostazione predefinita, vedrete la scheda Opzioni generali.

La prima opzione sotto General è Status, che è impostato su Deactivated per impostazione predefinita. Per mettere il tuo blog WordPress in modalità di manutenzione, è necessario impostarlo su ‘Activated’.

Se vuoi che i motori di ricerca siano in grado di vedere il tuo sito web mentre è in modalità di manutenzione, allora devi impostare l’opzione ‘Bypass for Search Bots’ su Yes. Se hai un sito web consolidato, allora ti consigliamo di impostarla su Yes.

WP Maintenance Mode permette a te, l’amministratore, di avere pieno accesso al tuo sito web durante la modalità di manutenzione. Questo significa che puoi vedere il sito web in funzione e accedere alla tua dashboard di WordPress.

È possibile specificare quali ruoli utente dovrebbero essere autorizzati ad accedere al front-end e al back-end del sito web mentre è in modalità di manutenzione. Per impostazione predefinita, è impostato solo su Amministratore.

Le altre opzioni nella pagina sono autoesplicative. Una volta che sei soddisfatto delle impostazioni, devi cliccare sul pulsante Salva impostazioni per memorizzare le modifiche.

Creare la propria splash page per la modalità di manutenzione di WordPress

WP Maintenance Mode ti permette di creare delle bellissime landing page da visualizzare durante la modalità di manutenzione. Per creare la vostra splash page, basta cliccare sulla scheda Design nella pagina delle impostazioni del plugin.

In primo luogo, è necessario fornire un titolo, un’intestazione e un contenuto da visualizzare sulla vostra pagina di manutenzione. Se stai creando una pagina coming soon, allora puoi cambiare il contenuto di conseguenza.

Successivamente, è necessario selezionare il colore del testo e il tipo di sfondo. Puoi scegliere il colore dello sfondo, scegliere un’immagine predefinita o caricare la tua immagine di sfondo.

Una volta che hai finito con le impostazioni, non dimenticare di fare clic sul pulsante Salva modifiche per memorizzare le impostazioni.

Aggiungere il conto alla rovescia e l’iscrizione alla newsletter sulla pagina di manutenzione di WordPress

Se state mettendo WordPress in modalità “coming soon” o semplicemente volete far sapere agli utenti quando il vostro sito sarà attivo, allora potete usare un modulo per il conto alla rovescia che è incluso nel plugin.

Potete impostarlo andando alla scheda Moduli nella pagina delle impostazioni del plugin. Da qui è possibile selezionare una data di inizio e inserire il tempo rimanente.

Puoi anche permettere agli utenti di iscriversi ed essere avvisati quando il tuo sito è di nuovo online. Questi utenti saranno avvisati tramite il plugin, e non saranno iscritti alla tua lista di email marketing.

Volete assicurarvi che il vostro sito WordPress sia in grado di inviare e-mail. Per maggiori dettagli, vedi la nostra guida su come risolvere il problema di WordPress che non invia email per testare e correggere le email di WordPress.

Successivamente, puoi anche aggiungere i link ai tuoi profili di social media nella pagina della modalità coming soon o della modalità di manutenzione. Basta inserire gli URL del tuo profilo di social media, e il plugin visualizzerà automaticamente i pulsanti sociali.

Opzionalmente, puoi anche abilitare Google Analytics e aggiungere il tuo ID di monitoraggio nelle impostazioni del plugin.

Non dimenticare di cliccare sul pulsante salva impostazioni per memorizzare le tue modifiche.

La modalità di manutenzione di WP ti permette anche di impostare un live chat bot pre-programmato che include un box di aiuto interattivo. Puoi usare questa funzione per chiedere gentilmente agli utenti se vogliono iscriversi.

Se abiliti il bot, allora nasconderà il contenuto della modalità di manutenzione che avevi impostato nella pagina delle impostazioni generali. Questo è il modo in cui il chatbot apparirebbe sul tuo sito web.

Se state raccogliendo i dati degli utenti attraverso i moduli di iscrizione sulla vostra pagina in modalità manutenzione o in modalità coming soon, allora vorreste renderla conforme al GDPR.

Potete farlo passando alla scheda GDPR nella pagina delle impostazioni del plugin. Da qui puoi abilitare il modulo sulla privacy e selezionare la tua pagina sulla privacy.

Ora potete visitare il vostro sito web in una nuova finestra del browser con la modalità in incognito, e sarete accolti con la vostra modalità di manutenzione o la pagina coming soon.

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a imparare come mettere facilmente il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione. Potresti anche voler vedere la nostra guida su come creare pagine personalizzate in WordPress, e il nostro confronto dei migliori servizi telefonici aziendali per consentire ai visitatori di contattarti mentre il tuo sito WordPress è offline in modalità manutenzione. Leggi anche: il miglior hosting wordpress nel 2022 è Siteground

Condividi questo articolo:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*