Come le persone usano le app di incontri nel 2022

Condividi questo articolo:

Le app di incontri offrono soluzioni e si aggiungono ai problemi del mondo degli appuntamenti, permettendo alle persone di connettersi con un bacino di incontri apparentemente infinito. Alcuni potrebbero trovare questo una favola, mentre altri potrebbero trovarlo meno affascinante.

Se le fiabe classiche fossero state modernizzate, come si sarebbero incontrate le nostre coppie preferite? Forse Ariel e il principe Eric si sarebbero incontrati su Plenty of Fish, Anna e Kristoff su Tinder, Belle e la Bestia su Bumble, e Cenerentola e il principe azzurro attraverso “Missed Connections” di Craigslist.

Le app di incontri hanno cambiato il modo in cui pensiamo e ci avviciniamo alle relazioni sociali e alle connessioni personali.

“Si sono incontrati online” una volta era un argomento tabù sussurrato in toni sommessi. Ma l’avvento delle app di incontri ha cambiato tutto questo.

Ora, è quasi scontato che le persone dicano di essersi incontrate su Tinder, Hinge, Bumble, OkCupid, o un’altra app o sito di incontri.

Con così tante app di incontri tra cui scegliere, coloro che cercano l’amore o qualcosa di più casuale possono probabilmente trovarne una che soddisfi le loro preferenze.

“Nessuno si vergogna più di incontrarsi online”, ha detto Jess McCann, un coach di relazioni e autore di “Cursed? Perché non hai ancora la relazione che vuoi e le 5 cure che possono trasformare la tua vita sentimentale”. “È diventata una norma sociale. Se sei single e non sei online, la gente ora si chiede ‘Perché no? Ci siamo abituati a internet, e dato che ora facciamo acquisti, banche, compriamo, vendiamo, leggiamo, scriviamo, lavoriamo e giochiamo online, perché non dovremmo uscire anche noi in questo modo?”

Dal momento che ora facciamo acquisti, banche, compriamo, vendiamo, leggiamo, scriviamo, lavoriamo e giochiamo online, perché non dovremmo uscire anche in questo modo?

Anche se gli esperti hanno previsto che la crescita delle app di incontri rallenterà nel 2022, le entrate per queste app continuano a crescere. Uno studio ha scoperto che più di un terzo (37%) delle persone negli Stati Uniti ha usato un’app di incontri negli ultimi sei mesi, suggerendo che sono qui per rimanere.

 

The Manifest ha intervistato 187 utenti di app di incontri per sapere cosa spinge le persone a scaricare e cancellare le app e cosa cercano mentre “scorrono” i potenziali incontri.

Le statistiche sulle app di incontri

  • Più di un terzo (37%) degli utenti internet negli Stati Uniti ha usato un’app di incontri negli ultimi sei mesi.
  • Le persone scaricano app di incontri perché sono curiose (29%), vogliono qualcosa di comodo (19%), sono annoiate (15%), si sentono sole (12%) o sono speranzose (12%).
  • Il cinque per cento (5%) degli utenti di app di incontri scarica app di incontri perché vuole “riprendersi” da una recente rottura.
  • Le donne sono più propense a “strisciare a destra” su un potenziale incontro se la persona mostra interessi simili (33%), mentre gli uomini sono più propensi a “strisciare a destra” se la persona è attraente (40%).
  • Quasi tre quarti (72%) degli utenti di app di incontri hanno bloccato un altro utente almeno una volta negli ultimi sei mesi.
  • Inoltre, il 60% degli utenti di app di incontri ha segnalato un altro utente alla piattaforma, suggerendo che non tutti gli utenti di app di incontri sono attenti alle loro maniere.
  • L’undici per cento (11%) degli utenti di app di incontri ha cancellato un’app di incontri negli ultimi sei mesi perché non si sentiva sicuro di usare la piattaforma, anche con l’opzione di bloccare o segnalare le persone che molestano altri utenti sulla piattaforma.
  • Quasi tutti gli utenti di app di incontri (93%) hanno cancellato un’app di incontri negli ultimi sei mesi, suggerendo che gli utenti di app di incontri hanno una relazione tumultuosa con le app.

Le tre ragioni principali per cui le persone cancellano le app di incontri sono perché si sono annoiate (25%), l’app le ha stressate (18%), o hanno incontrato qualcuno attraverso l’app con cui volevano impegnarsi (14%). 

Curiosità, convenienza e noia guidano i download delle app di incontri

Le persone scaricano app di incontri perché stanno cercando una relazione o una connessione.

“Alcune persone cercano relazioni, altre cercano [qualcosa] di casuale”, ha detto McCann. “Alcune persone vogliono solo un appuntamento a cena”. 

Anche se le persone scaricano app di incontri per motivi diversi, tendono ad essere motivate a scaricare da:

  • Curiosità (ad esempio, chi non ho ancora incontrato?) (29%)
  • Convenienza (cioè, sembra il modo migliore per incontrare un potenziale partner) (19%)
  • Noia (cioè, nient’altro da fare) (15%)
  • Solitudine (ad esempio, mi sono appena trasferito in una nuova città/zona, volevo incontrare nuove persone) (12%)
  • Speranza (ad esempio, qualcuno che conoscono ha avuto una buona esperienza usando un’app di incontri e li ha incoraggiati a provarla) (12%)

Queste motivazioni non sorprendono McCann, un allenatore di incontri e relazioni.

“La solitudine è un problema pervasivo nel mondo di oggi, anche se qualcuno ha una robusta cerchia sociale o una famiglia stretta, quindi non mi sorprende che sia un motivo per cui la gente scarica un’app di incontri”, ha detto McCann. “Il fattore convenienza è anche molto attraente, in quanto ora è possibile incontrare persone mentre ci si rilassa nel comfort della propria casa”.

Anche se la curiosità, la convenienza, la noia, la solitudine e la speranza di trovare un partner sono motivazioni comuni, non sono le uniche – il 5% degli utenti scarica app di incontri perché è appena uscito da una relazione e sta cercando qualcuno di nuovo (cioè, “rimbalzo”).

 Il 5% degli utenti scarica app di incontri perché sta cercando un rimpiazzo da una recente rottura.

La decisione della maggior parte delle persone di scaricare un’app di incontri, tuttavia, è in genere una combinazione di questi fattori.

Jeffrey Johnson, per esempio, ha incontrato sua moglie sul sito OkCupid prima che fosse un’app. Quando la relazione non ha funzionato, ha deciso di unirsi al trend delle app di incontri.

“Inizialmente, è stata la curiosità a spingermi a scaricare un’app di incontri”, ha detto Johnson, scrittore per FreeAdvice.com. “Non cercavo di uscire con qualcuno da oltre un decennio. Forse ora avrei davvero avuto un po’ di successo”.

Johnson ha detto che le app di incontri erano divertenti, ma non ha trovato nulla di “reale”. Per lui, le app sembravano più un gioco che un appuntamento.

Ora, sta considerando di cancellare i suoi profili delle app di incontri.

Frank Salas, d’altra parte, dice che gli piace la comodità delle app di incontri. La sua carriera e il suo stile di vita gli presentano delle sfide quando si tratta di appuntamenti, perché viaggia in una nuova destinazione ogni 2-3 settimane.

“Le app di incontri rendono facile connettersi e incontrare donne di diversi [luoghi] molto facilmente”, ha detto Salas.

Le app di incontri rappresentano un modo conveniente per incontrare persone in posti nuovi e aiutano Salas a bilanciare la sua carriera e la sua vita personale.

Le persone sono motivate a scaricare le app di incontri, indipendentemente da ciò che stanno cercando, se qualcosa a lungo termine o temporaneo.

Nelle app di incontri gli uomini sono più propensi a “matchare”  in base all’aspetto, mentre le donne sono più propense a matchare su interessi comuni

Le app di incontri sono notoriamente superficiali e richiedono alle persone di pensare a ciò che è più importante per loro in un potenziale incontro, come l’aspetto, gli interessi comuni e i valori.

Per esempio, il 40% degli uomini è più propenso a “matchare” se il potenziale partner è attraente, rispetto al 23% delle donne.

Al contrario, il 33% delle donne è più propenso a scegliere qualcuno che mostra interessi e hobby simili, rispetto al 26% degli uomini.

Le immagini giocano un ruolo importante nel processo decisionale delle persone, ma gli utenti apprezzano anche ciò che è scritto nel profilo del potenziale partner.

“Faccio uno swipe a destra se trovo qualcuno tra il 50 e il 100 per cento attraente, hanno più di una foto disponibile e hanno scritto un profilo che include frasi complete”, ha detto Jessica, un’utente 23enne di dating app dal Texas che ha voluto rimanere anonima.

Gli utenti delle app di incontri tendono ad avere una propria lista di criteri quando cercano tra le opzioni e tipicamente scelgono quelli che trovano attraenti e che mostrano interessi simili.

Tre quarti delle persone hanno bloccato o segnalato un altro utente per comportamento inappropriato nelle app di incontri

Alexis Taylor si è svegliata con un nuovo messaggio Hinge da “Brandon”. Sfortunatamente, non era quello che si aspettava quando lui ha inviato un messaggio inappropriato alle 2 del mattino.

“Mentre lo segnalavo e lo bloccavo, ho sentito quella piccola scarica di dopamina che arriva con il potere di tagliare qualcuno completamente fuori dalla tua vita”, ha detto Taylor, un’esperta di relazioni.

Le app di incontri rendono facile per le persone incontrare altre persone al di fuori della loro rete. Con questo anonimato, tuttavia, arrivano immagini non richieste e messaggi inappropriati, molti dei quali sono documentati sul numero di pagine di social media e thread dedicati esclusivamente agli incubi delle app di incontri.

Di conseguenza, il 72% degli utenti di app di incontri ha bloccato un altro utente (cioè, non abbinato) almeno una volta negli ultimi sei mesi.

Ma, a volte, bloccare un utente non è sufficiente: La maggior parte delle app di incontri permette anche agli utenti di segnalare direttamente alla piattaforma chi si comporta in modo inappropriato.

Il sessanta per cento (60%) degli utenti di app di incontri ha segnalato qualcuno alla piattaforma per comportamento inappropriato negli ultimi sei mesi.

Le persone bloccano e segnalano altri utenti per l’invio di messaggi inappropriati o che li fanno sentire insicuri.

L’impatto di questi incontri potrebbe avere un impatto negativo sul benessere mentale degli utenti, anche se hanno la possibilità di bloccare o segnalare coloro che li fanno sentire a disagio.

Il dottor Rob Whitley, professore associato nel Dipartimento di Psichiatria della McGill University, ha scritto su Psychology Today che le app di incontri possono avere un effetto dannoso sulla salute mentale degli utenti per una serie di motivi:

Le app di incontri espongono gli utenti a un rifiuto regolare, sia parlato che non detto (cioè, “ghosting”).

Le app di incontri possono alimentare una cultura di “disponibilità umana”, o l’idea che se una persona non è esattamente quello che stai cercando, puoi facilmente trovare un sostituto.

L’anonimato delle app di incontri può far sentire gli utenti a proprio agio nell’inviare messaggi inappropriati o espliciti a un altro utente – qualcosa che probabilmente ci penserebbero due volte prima di fare nella “vita reale”.

Il comportamento inappropriato degli utenti può persino portare le persone a cancellare l’app: L’11% delle persone ha cancellato un’app di incontri negli ultimi sei mesi perché non si sentiva sicura nell’usarla.

Nel gennaio 2020, Tinder ha annunciato che inizierà a utilizzare l’AI e la tecnologia di apprendimento automatico per segnalare messaggi potenzialmente offensivi per fermare le molestie prima che accadano.

Se un messaggio contiene parole considerate offensive, l’app chiederà all’utente: “Questo ti dà fastidio?”.

Nel corso del tempo, l’algoritmo imparerà ciò che è e non è offensivo per i singoli utenti per fornire un’esperienza di dating app più sicura e personalizzata.

Tinder sta anche lavorando su una funzione “Undo” per scoraggiare le persone dall’inviare messaggi fastidiosi.

“Se ‘Does This Bother You’ è per assicurarsi che tu stia bene, Undo è per chiedere, ‘Sei sicuro?  ha detto a Wired Rory Kozoll, capo dei prodotti di fiducia e sicurezza di Tinder.

In precedenza, era responsabilità della persona che riceveva questi messaggi inappropriati ed espliciti bloccare o segnalare il molestatore.

Nel 2020, tuttavia, le piattaforme di app di incontri stanno iniziando a ritenere i loro utenti più responsabili, rendendo più facile per gli utenti segnalare i casi di molestie ed esortando gli utenti a badare alle loro maniere. Se sei interessato ad altre statistiche sulle app puoi valutare di leggere anche questo mio altro articolo 15 statistiche di app mobili che definiranno la trasformazione digitale nel 2022

La noia e lo stress fanno sì che le persone “rompano” con le app di incontri

Secondo McCann, due conseguenze indesiderate delle app di incontri sono la “paralisi della scelta” e la “stanchezza da appuntamento”.

Le app di incontri danno alle persone un bacino di appuntamenti infinitamente più grande. La paralisi della scelta deriva dall’avere un’abbondanza di opzioni (cioè, perché sceglierne solo una?), e l’affaticamento da appuntamenti deriva dal burnout associato all’andare a frequenti appuntamenti e al cercare di creare costanti “connessioni”.

“Le persone hanno difficoltà a impegnarsi con qualcuno quando ci sono così tante altre persone da incontrare ed esplorare”, ha detto McCann. “Il burnout è alto. È triste che anche se abbiamo rimediato al problema di dove incontrare le persone, non abbiamo davvero reso più facile trovare l’amore. In un certo senso, è diventato più difficile”.

Anche se abbiamo rimediato al problema di dove incontrare le persone, non abbiamo davvero reso più facile trovare l’amore. In un certo senso, è diventato più difficile.

Di conseguenza, gli utenti delle app di incontri spesso “strisciano a sinistra” sulle app di incontri stesse: il 93% degli utenti ha cancellato un’app di incontri negli ultimi sei mesi.

“Cancello e scarico costantemente le app di incontri”, ha detto Jessica, l’utente di app di incontri a Toronto. “Mi sembra una perdita di tempo, scorrere e iniziare conversazioni solo per farle finire dopo 24 ore e non riprenderle più. Il più delle volte, è davvero scoraggiante usare le app di incontri, e sembra che non incontrerai mai qualcuno che ti piace davvero [o] con cui vuoi stare”.

La maggior parte degli utenti di app di incontri può condividere l’esperienza di Jessica. Le persone eliminano le app di incontri perché:

  • Si annoiano (25%)
  • Si stressano usando le app (18%)
  • Incontrano qualcuno attraverso l’app con cui vogliono impegnarsi (14%)
  • Non si sentono sicure usando l’app di incontri (11%)
  • Non gli piace usare le app di incontri (9%)

Le app di incontri non solo hanno reso alcuni aspetti degli appuntamenti più facili, ma hanno anche introdotto nuove sfide nel panorama degli incontri.

Alcune persone, come Jessica, adottano un ciclo scarica-cancella quando si tratta di app di incontri, scaricando le app per curiosità o noia e cancellandole quando si annoiano o si stressano usando l’app quando non soddisfa le loro aspettative.

Meno persone cancellano le app perché hanno trovato la loro persona e non hanno più bisogno della piattaforma.

Le persone cancellano le app di incontri anche quando l’app “funziona”

“Successo” quando si tratta di app di incontri può significare cose diverse per utenti diversi, a seconda di ciò che sperano di ottenere dall’app di incontri (ad esempio, qualcosa di serio o qualcosa di casuale).

Il quattordici per cento (14%) degli utenti di app di incontri ha cancellato un’app di incontri negli ultimi sei mesi perché ha trovato qualcuno attraverso l’app con cui voleva impegnarsi.

Per esempio, Shelley Yates, esperta di comunicazione e fondatrice di Yates Communication, ha incontrato suo marito sull’app di incontri Coffee Meets Bagel. Le ci è voluto un anno di utilizzo dell’app per incontrare il suo attuale marito, ma prima le piacevano ancora le app di incontri.

“Penso che l’esperienza varia da persona a persona”, ha detto Yates. “Una delle mie amiche ha usato esclusivamente Bumble e ha incontrato suo marito da lì. Ho avuto un’esperienza simile con Coffee Meets Bagel, e un’altra amica che vive a NYC giura su OkCupid”.

Il numero di download e di utenti non può determinare il successo delle app di incontri, a differenza di altre app mobili.

Hinge, per esempio, usa lo slogan “Progettato per essere cancellato”, suggerendo che le persone troveranno “la loro persona” e non avranno più bisogno della piattaforma.

Questa percentuale di successo del 14% potrebbe sembrare esigua a coloro che scaricano app di incontri per trovare qualcosa a lungo termine, ma sono le storie come quella di Yates che mantengono le persone a scaricare e utilizzare le app.

 

Camille Virginia, l’autrice di The Offline Dating Method, sostiene nel suo libro che le app di incontri sono progettate per il coinvolgimento dell’utente (cioè, “continua a scorrere!”) piuttosto che per il risultato desiderato dall’utente (ad esempio, “trova l’amore”), come i giochi di casinò.

“Pensateci: Non appena trovi il tuo partner per tutta la vita, le piattaforme ti perdono come cliente”, ha scritto Virginia.

Virginia riconosce il potenziale per le storie di successo come quella della Yates, ma incoraggia i suoi lettori a non fare affidamento sulle app di incontri come unica via d’accesso agli incontri.

“Gli incontri online hanno davvero funzionato per molti e hanno portato ad alcune relazioni felici”, ha scritto Virginia. “Ma fare affidamento solo su queste piattaforme digitali significa perdere infinite opportunità di incontrare l’amore della tua vita nel mondo reale”.

Gli incontri online hanno effettivamente funzionato per molti e hanno portato ad alcune relazioni felici. Ma fare affidamento solo su queste piattaforme digitali significa perdere infinite opportunità di incontrare l’amore della tua vita nel mondo reale. Le app di incontri possono essere uno strumento che le persone usano per incontrare altre persone, ma non dovrebbero essere l’unica cosa che usano per incontrare potenziali partner.

Le app di incontri hanno ridefinito la realtà sociale degli incontri moderni

Curiosità, convenienza, noia, solitudine e speranza spingono le persone a scaricare app di incontri.

Le app di incontri possono essere superficiali con la loro enfasi sulle immagini, ma le persone possono anche vedere la vicinanza degli altri utenti e conoscere gli interessi, gli hobby e le aspirazioni degli altri, a seconda di quante informazioni le persone scelgono di mostrare sul loro profilo.

Le app di incontri permettono agli utenti di controllare con chi parlano e danno loro la possibilità di bloccare o segnalare gli utenti che abusano della piattaforma e li fanno sentire insicuri. Tinder sta facendo un passo avanti implementando algoritmi alimentati dall’intelligenza artificiale che lavoreranno per ridurre al minimo i casi di molestie.

Molte persone cancellano le app di incontri, soprattutto quando si annoiano o si stressano usando l’app. Altri eliminano le app quando trovano qualcuno con cui scelgono di impegnarsi. 

Indipendentemente dalle ragioni che spingono le persone a iscriversi alle app di incontri, gli esperti incoraggiano gli utenti a prestare attenzione quando si incontrano con altri utenti e a bloccare o segnalare quelli che li fanno sentire insicuri.

Il sondaggio sulle app di incontri

The Manifest ha intervistato 187 utenti di app di incontri negli Stati Uniti.

La maggior parte degli intervistati sono donne (72%) e il 28% sono uomini.

La metà degli intervistati (50%) ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni, e il 50% tra i 35 e i 54 anni.

Condividi questo articolo:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*