Come funzionano i test della Release Candidate?

Condividi questo articolo:

Il test della relase candidate è il passo finale nel processo di verifica di un’app prima del lancio. Poiché è un passo così critico, le aziende dovrebbero considerare l’assunzione di un team di sviluppo capace di guidare lo sforzo.

Lo sviluppo del software può essere un processo lungo e laborioso, con molti passi lungo il percorso dal concepimento iniziale di un’idea a un rilascio pubblico completo. È importante che questi passi siano seguiti attentamente e correttamente per assicurare che la forma finale del programma o dell’applicazione sia pronta per un rilascio diffuso.

Il test delle candidate al rilascio è una parte fondamentale di questo processo. Questa guida esaminerà i test delle candidate al rilascio, perché sono importanti e come funzionano di solito.

Cos’è una Release Candidate?

Prima di dare una definizione di test di release candidate, è importante capire cosa si intende con il termine “release candidate”. In parole povere, una release candidate è una versione di un programma o app che non è ancora nella sua forma finale. La fase di release candidate viene dopo le fasi alfa e beta, durante le quali il vostro team di sviluppo dovrebbe eliminare la maggior parte dei bug e dei difetti.

Tuttavia, c’è ancora il rischio che alcuni errori e problemi rimangano nel codice. Quindi, anche se i termini “release candidate” e “versione beta” sono talvolta usati per riferirsi alla stessa cosa, sono in realtà due parti separate del puzzle dello sviluppo del software. Una release candidate è tipicamente più avanzata di una versione beta, con meno glitch e programmi, il che la rende più vicina a una release.

Di solito, una build release candidate viene rilasciata a livello interno e poi testata a fondo per assicurare che non siano presenti problemi critici. È qui che entra in gioco il test della release candidate.

Cos’è il test della relase candidate?

Il test della candidata al rilascio è il processo di test di una candidata al rilascio per assicurare che qualsiasi problema importante che era presente nelle fasi alfa o beta sia stato completamente rimosso e per controllare che il software sia pronto per un vero lancio. È fondamentalmente l’ultimo giro di test e controlli prima che un pezzo di software diventi pronto all’uso per i consumatori.

Il test della relase candidate può assumere molte forme, e il termine stesso è usato per racchiudere tutte le diverse attività di test che si possono svolgere per assicurare che una candidata al rilascio del software sia pronta per essere usata e in grado di svolgere le funzioni previste.

Durante il processo, i team di sviluppo e gli ingegneri del software testano attivamente il software, provando a romperlo e cercando problemi o exploit che devono essere risolti.

Vantaggi del test della relase candidate

Allora, perché il test della candidata al rilascio viene effettuato in primo luogo? Beh, lo scopo finale del processo è quello di assicurare che un pezzo di software sia il migliore possibile, completamente funzionale e pronto per il suo pubblico di destinazione. Ci sono molti benefici associati al processo:

Correzione di errori e bug: Un tipico processo di sviluppo del software può essere piuttosto complesso, quindi è facile che vengano commessi errori nella codifica o che appaiano bug minori, glitch e problemi che devono essere rimossi prima che il prodotto venga rilasciato su larga scala.

Assicurare la funzionalità: Se i programmi vengono rilasciati senza test approfonditi, potrebbero non funzionare come previsto e non avere alcun uso effettivo per i loro consumatori.

Proteggere la reputazione dell’azienda: Non solo un programma difettoso può non adempiere alla sua funzione designata, ma un rilascio di scarsa qualità potrebbe avere un impatto anche sulla reputazione dell’azienda che lo sviluppa.

Preservare la fedeltà e la fiducia: I consumatori possono perdere rapidamente la fiducia nelle aziende o negli sviluppatori che rilasciano programmi software di bassa qualità, pieni di bug ed errori. Il test della candidata al rilascio aiuta a prevenire questo.

Fasi di test della relase candidate

Come detto prima, è importante notare che il test della relase candidate al rilascio può comprendere un’ampia varietà di metodi e pratiche di test. Non è solo un metodo diretto, né c’è un solo modo di farlo. Il processo può variare in base a diversi fattori e può includere alcune o tutte le seguenti fasi:

Test automatizzati: I test automatizzati, come implica il nome, vengono eseguiti automaticamente in background mentre si lavora sulla release candidate. Gli ingegneri possono incorporare test direttamente nel codice per controllare che funzioni, e questi pezzi di codice sono sempre in esecuzione.

Test manuale: Il test manuale implica il duro lavoro e gli sforzi dei team di sviluppo e degli ingegneri che testano attivamente la build della candidata al rilascio e trovano modi per romperla, sperimentando diversi input e funzioni per cercare bug e problemi.

Test unitari: Il test delle unità è una parte del test della release candidate che si concentra esclusivamente sulle singole unità del programma, controllando che tutti i percorsi critici del codice funzionino come dovrebbero. Per esempio, il test delle unità potrebbe concentrarsi su una particolare caratteristica o funzione di un’applicazione.

Smoke testing: Lo smoke testing è un altro tipo di test della release candidate che essenzialmente verifica che il programma sia stabile e che tutte le sue parti essenziali funzionino come dovrebbero, come l’UI, il database, ecc. Questo può anche essere chiamato test di stabilità.

Test di regressione: Spesso, le release candidate non sono programmi completamente nuovi ma nuove versioni di programmi esistenti, con nuove caratteristiche e funzioni aggiunte. Il test di regressione è usato in questi casi per assicurare che i vecchi processi e le caratteristiche funzionino ancora con le ultime aggiunte.

Test di carico: Il test di carico è progettato per mettere sotto pressione il programma simulando diversi scenari e aggiungendo più utenti virtuali per vedere come il programma può affrontare ed eseguire sotto carichi di lavoro pesanti.

Suona opprimente per il tuo team? Prova ad assumere uno sviluppatore di app di fiducia  per gestire i processi di sviluppo delle app per te.

Il test della release candidate è la chiave per il successo del lancio del software

Come possiamo vedere, il test della release candidate è una parte cruciale del ciclo generale di sviluppo del software. Questo passo non può essere trascurato o ignorato, in quanto è essenziale per verificare che un candidato al rilascio sia veramente pronto per il rilascio e che qualsiasi bug o problema di prima non sia più presente.

Condividi questo articolo:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*