Come creare un e-commerce di successo nel 2022

Condividi questo articolo:

L’e-commerce è in piena espansione. In questo articolo ti spiegherò come creare un e-commerce di sucesso. Con la mia azeidna Immaginet Srl abbiamo creato nel corso degli anni oltre 40 ecommerce che fatturano centinaia di migliaia di euro. Voglio condividere con voi alcuni spunti ed esperienze per creare un e-commerce di successo.

Non solo la pandemia globale ha causato un’impennata negli acquisti online, ma l’e-commerce è in costante crescita da anni, dato che sempre più consumatori spostano le loro spese sui canali digitali.

Infatti, si prevede che le vendite globali di e-commerce raggiungeranno i 5,4 trilioni di dollari nel 2022.

Parliamo di un’opportunità di crescita!

Questa non è una tendenza che andrà via presto, quindi se stai cercando di avviare un business nel prossimo futuro, un negozio di e-commerce è una grande opzione.

In questo post, esploreremo i vantaggi di gestire un negozio ecommerce, i diversi tipi di negozi e piattaforme ecommerce, come impostare un negozio Shopify e altre informazioni rilevanti sullo stato dell’ecommerce nel 2022.

Sia che tu abbia appena iniziato o stia cercando di espandere il tuo business, continua a leggere per tutto ciò che devi sapere su come impostare un negozio di e-commerce di successo! Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl

Cos’è un negozio di e-commerce?

Un negozio di e-commerce è un’attività che vende prodotti e servizi su Internet.

Questo può includere qualsiasi cosa, dai beni fisici ai download digitali, e ci sono un certo numero di piattaforme che puoi usare per creare il tuo negozio.

I negozi di e-commerce possono esistere in diversi formati, come nei marketplace online come Amazon o eBay, o come siti web indipendenti.

In passato, molte aziende vendevano prodotti online o di persona.

Poiché il mondo online è diventato più user-friendly, sempre più marchi stanno creando negozi di e-commerce accanto ai loro negozi brick-and-mortar per espandere la loro base di clienti e aumentare i loro profitti. Solo nel 2020, più di due miliardi di persone hanno acquistato beni o servizi online. Puoi leggere anche questo mio articolo per approfondire : SEO ed e-commerce: I fattori di ranking che tutti dovrebbero conoscere nel 2020

Vantaggi di avere un negozio di e-commerce

I negozi di e-commerce sono un ottimo modo per diversificare i canali dei clienti e raggiungere più persone.

Statista ha stimato che oltre 2,14 miliardi di persone acquisteranno beni e servizi online nel 2021.

I negozi di e-commerce sono anche un ottimo modo per aumentare i profitti, in quanto è possibile raggiungere un pubblico più ampio rispetto ai tradizionali metodi di vendita al dettaglio.

Oltre a raggiungere più persone, le attività di e-commerce offrono anche molti altri vantaggi, tra cui:

  • Disponibilità 24/7/365: I clienti possono guardare la merce in qualsiasi momento, indipendentemente dal loro fuso orario.
  • Nessuna limitazione geografica: I clienti possono acquistare da qualsiasi parte del mondo.
  • Varietà di prodotti: I negozi di e-commerce spesso offrono una selezione molto più ampia di prodotti rispetto ai tradizionali negozi al dettaglio.
  • Esperienza di acquisto personalizzata: I clienti possono fare acquisti secondo i loro bisogni e preferenze.
  • Canali di vendita diretta al consumatore: Con l’e-commerce, non c’è bisogno di passare attraverso nessun intermediario, riducendo i prezzi per te e per i tuoi clienti.
  • Risposta più rapida alle richieste del mercato: Poiché le vetrine di e-commerce sono digitali, possono essere aggiornate e cambiate molto più rapidamente in risposta alle esigenze e alle richieste dei clienti.
  • Cosa significa questo per te? Se stai pensando di iniziare il tuo negozio di e-commerce, sei fortunato! Ci sono diverse piattaforme di ecommerce tra cui scegliere, ognuna con i suoi vantaggi e le sue limitazioni.

Immergiamoci in quelle qui sotto. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl 

Piattaforme per negozi di e-commerce

Il primo passo nella creazione di un negozio di e-commerce è quello di scegliere una piattaforma.

Ci sono alcuni tipi diversi di piattaforme ecommerce: ospitate, auto-ospitate e ibride.

  • Piattaforme ospitate: Le piattaforme ospitate sono il tipo più popolare di piattaforma. Sono di proprietà di una società, e hai accesso ai loro strumenti e modelli per creare il tuo negozio. Questi negozi sono di solito facili da impostare e sono dotati di funzioni integrate come l’elaborazione dei pagamenti e la spedizione. Lo svantaggio è che sei limitato alle caratteristiche offerte dalla piattaforma, e non puoi personalizzare il tuo negozio quanto vorresti. Le piattaforme ospitate più popolari includono Shopify e BigCommerce.
  • Piattaforme auto-ospitate: Le piattaforme self-hosted sono piattaforme che ospitate sul vostro server. Questo ti dà più flessibilità per personalizzare il tuo negozio, ma può essere più complicato da impostare e richiede più conoscenze tecniche. Le piattaforme self-hosted più popolari includono WooCommerce (per WordPress) e Adobe Commerce (Powered by Magento).
  • Piattaforme ibride: Le piattaforme ibride sono un mix di piattaforme hosted e self-hosted. Ti danno una parte della flessibilità delle piattaforme auto-ospitate, ma con la facilità d’uso delle piattaforme ospitate. Shopify Plus è un esempio di piattaforma ibrida.

Quale piattaforma dovresti scegliere? La risposta a questa domanda dipende dalle tue esigenze e dalle tue conoscenze tecniche.

Se vuoi molta flessibilità per personalizzare il tuo negozio, allora una piattaforma self-hosted è una buona scelta. Devi scegliere un hosting veloce per creare un e-commerce di successo.

Se non hai molte conoscenze tecniche o non vuoi affrontare il fastidio di impostare e mantenere un negozio, allora una piattaforma ospitata è una scelta migliore. Leggi anche questo articolo: Perchè dovresti avere una app per il tuo ecommerce

Tipi di negozi e-commerce

Una volta che hai determinato quale opzione di hosting si adatta meglio alle tue esigenze, è il momento di capire quale tipo di negozio e-commerce vuoi creare.

1. Negozi di e-commerce di singoli marchi

Ci sono 1,5 milioni di rivenditori individuali online solo negli Stati Uniti.

Un negozio di e-commerce a marchio individuale è una grande opzione se vuoi creare un’esperienza di shopping unica per i tuoi clienti.

Questo tipo di negozio ti permette di controllare l’aspetto, la sensazione e la funzionalità del tuo negozio, il che ti dà più flessibilità per creare l’esatta esperienza del cliente che desideri.

Hai anche la completa proprietà di tutti i dati raccolti sul tuo sito, comprese le informazioni sui clienti, il che può darti un vantaggio competitivo rispetto ai grandi negozi di e-commerce.

Tuttavia, impostare e gestire un negozio di e-commerce di un singolo marchio può essere più difficile che usare una piattaforma ospitata come Shopify. Dovrai sviluppare o acquistare il tuo software per il carrello della spesa, impostare l’elaborazione dei pagamenti e gestire l’hosting e la sicurezza.

I negozi di e-commerce a marchio individuale sono una buona opzione se vuoi mantenere l’identità unica del tuo marchio e avere più flessibilità per creare l’esatta esperienza del cliente che desideri.

Se stai solo cercando di iniziare velocemente e non vuoi occuparti degli aspetti tecnici della creazione di un negozio di e-commerce, potresti voler considerare un marketplace o un’opzione di vendita al dettaglio online.

2. Rivenditori online

I rivenditori online sono siti web che vendono prodotti direttamente ai consumatori. Il rivenditore online più conosciuto è Amazon, che vende una grande varietà di articoli. Solo nel 2020, 1,3 milioni di venditori si sono uniti ad Amazon.

I rivenditori online ti permettono di vendere i tuoi prodotti nei loro negozi esistenti, e in cambio, prendono una commissione su ogni vendita. Questo tipo di piattaforma e-commerce è buono per le imprese che vogliono iniziare a vendere prodotti rapidamente e facilmente senza dover impostare il loro negozio.

Può anche essere una grande opzione se vuoi raggiungere un vasto pubblico e non hai il tempo o le risorse per creare il tuo negozio di e-commerce.

Tuttavia, dovrai spesso negoziare i prezzi all’ingrosso e impegnarti nella produzione continua dei tuoi prodotti.

Se il tuo business non è pronto a scalare, questa potrebbe non essere l’opzione migliore per te. Leggi anche questo articolo per scegliere la migliore piattafroma di ecommerce per il tuo business: PrestaShop vs WooCommerce [Apr 2022] – Sicurezza, SEO e Design la guida completa

3. Marketplaces

Se vuoi iniziare a vendere prodotti ma non vuoi creare il tuo negozio, allora considera di usare un marketplace di terze parti.

Queste piattaforme ti permettono di vendere prodotti senza doverti preoccupare di impostare e mantenere il tuo negozio.

Alcuni dei marketplace più popolari includono Amazon, eBay (che aveva oltre 150 milioni di acquirenti attivi in tutto il mondo nel giugno del 2021), e Etsy (che aveva oltre quattro milioni di negozi nel 2020).

Ci sono 3,2 milioni di aziende che vendono tramite Amazon.

Lo svantaggio dei marketplace online è che non avrai un rapporto diretto con i tuoi clienti, il che significa che non sarai in grado di controllare l’esperienza del cliente o offrire promozioni speciali.

Inoltre, tutti i dati dei clienti raccolti saranno di proprietà del mercato, non tua. Questo può portare alla perdita di opportunità per la costruzione di affari ripetuti o l’utilizzo dei dati per guidare le campagne pubblicitarie.

Detto questo, i marketplace possono essere usati come supplemento a un negozio di e-commerce esistente. Per esempio, potresti voler vendere il tuo prodotto attraverso il tuo sito web ma anche offrirlo su Amazon o eBay.

Usare più canali di vendita può aiutarti a raggiungere più clienti e ad aumentare le tue vendite complessive.

Ecco come è possibile creare un sito di e-commerce utilizzando Shopify.

Shopify è il re nello spazio e-commerce, che è anche il motivo per cui è così in alto nella nostra lista dei migliori costruttori di siti web e-commerce. Migliaia di persone lo hanno usato per tutti i tipi di negozi – è stato semplificato e messo a punto al punto che chiunque può imparare a usarlo molto rapidamente.

Se avete intenzione di lanciare una nuova attività di e-commerce da zero o di scalarla, Shopify ha tutto ciò di cui avete bisogno. Inoltre, ti dà la possibilità di fare una prova gratuita di 14 giorni!

Gli utenti possono usufruire di modelli specifici del settore, domini personalizzati, store builder drag-and-drop, prodotti illimitati, elaborazione dei pagamenti integrata e supporto 24/7. Tutte queste caratteristiche mostrano perché è uno dei migliori.

  • Dopo esserti iscritto, devi impostare il tuo negozio online. Puoi personalizzarlo scegliendo un tema o un layout che funziona meglio per te.
  • Poi, inizia a elencare i prodotti sul tuo sito web. Questo è anche il momento in cui dovresti prestare attenzione alla copia del prodotto (ciao SEO!).
  • Carica foto di qualità HD con i tuoi prodotti su uno sfondo bianco. Assicurati che le immagini abbiano le stesse dimensioni – rende tutto più ordinato. Le immagini dei prodotti sono fondamentali per creare un e-commerce di successo.
  • Scegli il tuo gateway di pagamento, che è una funzione che permette ai tuoi clienti di pagare tramite il tuo sito web. Devi considerare le spese di transazione, i tipi di carta e il checkout fuori sede per sapere la quantità di denaro che otterrai dopo aver sottratto tutte le spese applicabili.
  • Fai vivere il tuo negozio online compilando le informazioni relative alle tasse e alla spedizione. Fai un giro di prova con il tuo sistema di ordini per assicurarti che tutto sia a posto. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl
  • Infine, hai bisogno di un nome di dominio. Puoi comprarne uno da Shopify stesso o optare per una terza parte – la scelta è tua.
  • Ti consiglio di utilizzare anche un sistema di mail marketing completo, che ti illustra anche tutti le varie fasi del funnel degli utenti. Il migliore è senza dubbio GetResponse, che ti aiuta a creare campagne di mail marketing con numerosi template a disposizione. Clicca qua. Puoi usarlo gratuitamente fino a 500 contatti. Provalo!

Questo è tutto! Il tuo nuovo negozio Shopify è ora pronto a rastrellare il denaro.

Un numero crescente di aziende sta scegliendo di spostare le loro operazioni online. Ci sono molte ragioni per cui questo sta accadendo. Potrebbe essere la recente pandemia mondiale, il fatto che la tecnologia rende le cose molto più facili, o semplicemente il naturale processo di evoluzione del business. Se ti stai chiedendo se è il momento di approfittare dell’eCommerce, le seguenti statistiche e tendenze potrebbero convincerti che è la cosa giusta da fare nel 2022. Statistiche generali sull’e-commerce

Statistiche generali sugli e-commerce nel 2022

  • Si stima che 1,92 miliardi di persone in tutto il mondo abbiano acquistato servizi o beni online nel 2019, che è circa un quarto della popolazione mondiale.
  • Si prevede che l’eCommerce rappresenterà più di 6,5 trilioni di dollari di vendite entro il 2023, che è il 22% delle vendite al dettaglio, a livello globale.
  • Le vendite eCommerce hanno rappresentato il 21,3% delle vendite al dettaglio totali degli Stati Uniti nel 2020.
  • Nel 2020, i consumatori statunitensi hanno speso più di 861 miliardi di dollari online, che è stato un picco del 44% dal 2019, e quasi tre volte l’aumento del 15,1% dell’anno precedente.
  • Non sono solo le vendite di eCommerce al dettaglio che stanno salendo vertiginosamente, dato che il mercato globale dell’Ecommerce B2B ha raggiunto 5,7 trilioni di dollari nel 2019.
  • Le aspettative sono che il mercato dell’eCommerce B2B si espanderà del 17,5% all’anno fino al 2027. T
  • rentadue paesi intervistati da eMarketer hanno dichiarato di aver sperimentato almeno tassi di crescita a due cifre dell’eCommerce nel 2020.
  • La Cina è il mercato di eCommerce in più rapida crescita al mondo.
  • Il 61% dei consumatori americani online ha fatto un acquisto sulla base di una raccomandazione da un blog.
  • Entro il 2040, si stima che il 95% di tutti gli acquisti avverrà attraverso l’eCommerce.
  • Il 55% degli acquirenti online dice alla famiglia e agli amici quando non sono soddisfatti di un’azienda o di un prodotto.
  • Il 76% delle persone preferisce andare in un negozio fisico per lo shopping natalizio.

Alcuni consigli per gestire un sito di e-commerce di successo

Se la tua azienda vende prodotti tangibili, devi avere una forte presenza online.

Ma con così tanta concorrenza nello spazio ecommerce, può essere difficile per te stabilire il tuo terreno. Non solo sei in competizione con marchi locali e regionali, ma devi anche confrontarti con giganti internazionali come Amazon e Walmart.

Ecco perché è importante che ti concentri su ogni dettaglio del tuo sito ecommerce. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl

Ti consiglio di utilizzare anche un sistema di mail marketing completo, che ti illustra anche tutti le varie fasi del funnel degli utenti. Il migliore è senza dubbio GetResponse, che ti aiuta a creare campagne di mail marketing con numerosi template a disposizione. Clicca qua. Puoi usarlo gratuitamente fino a 500 contatti. Provalo!

Semplifica i tuoi menu

I menu sono un ottimo modo per rimanere organizzati e raggruppare ciò che vendi. Ma come appena accennato, non vuoi complicare troppo le cose.

Troppe categorie di menu confonderanno il consumatore, impedendogli di trovare quello che sta cercando.

Il tuo menu non dovrebbe essere super specifico. Invece, usa termini ampi per categorizzare i tuoi prodotti.

Per esempio, diciamo che il tuo marchio ecommerce vende abbigliamento con articoli come:

  • t-shirt
  • camicie a maniche lunghe
  • maglioni
  • canottiere
  • canotte

Piuttosto che avere cinque diverse opzioni di menu per ciascuna di queste scelte, è possibile raggrupparle in una sola categoria: “top”.

Aggiungere una barra di ricerca per creare un e-commerce di successo

Continuiamo a parlare di semplicità.

Ora che hai rimosso un po’ di disordine e semplificato le tue opzioni di menu, avrai ancora bisogno di fare ulteriori modifiche. Dato che i visitatori avranno meno selezioni di menu, vedranno più prodotti quando cliccano su ogni categoria.

So che alcuni di voi potrebbero non avere una tonnellata di prodotti in vendita, ma altri siti di ecommerce potrebbero avere centinaia o potenzialmente migliaia di opzioni tra cui scegliere.

Costringere gli utenti a scorrere queste scelte in modo casuale non porterà a vendite e conversioni. Ecco perché implementare una barra di ricerca è la soluzione migliore per creare un e-commerce di successo.

Guarda questo esempio dal sito Nike:

L’azienda vende migliaia di scarpe da ginnastica sul suo sito web. Una barra di ricerca rende facile per i suoi clienti trovare quello che stanno cercando.

Dai un’occhiata a ciò che la ricerca di “sneakers da corsa” ha prodotto nell’esempio qui sopra. Come puoi vedere, ci sono 155 prodotti che corrispondono a questa descrizione. Questo è ancora un numero schiacciante di articoli da scorrere.

Ma Nike ha filtri aggiuntivi e risultati di ricerca sulla colonna sinistra della sua funzione di ricerca.

Questo aiuta i clienti a restringere le opzioni in base a parametri come il sesso o lo sport.

Se usi questa strategia, assicurati che tutti i tuoi prodotti siano chiaramente etichettati con le etichette appropriate. In questo modo i risultati della ricerca saranno visualizzati accuratamente per ogni richiesta dell’acquirente. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl

Acquista un servizio di web hosting premium per creare un e-commerce di successo

La velocità è uno degli elementi più importanti di un sito ecommerce di successo. Ogni pagina deve essere caricata velocemente per ottenere alte conversioni.

Ma se compri un piano di web hosting economico, ti costerà a lungo termine. Le ricerche dimostrano che un ritardo di un secondo nel tempo di caricamento delle pagine può portare a un calo del 16% nella soddisfazione dei clienti e a una perdita del 7% nelle conversioni. Se il tuo sito ha un ritardo di due o tre secondi, sei in grossi guai.

Ancora peggio di un tempo di caricamento lento sono i crash del sito, i glitch o le segnalazioni di errore.

Ecco perché è meglio spendere i soldi per un piano di web hosting premium ora invece di affrontare questi mal di testa più tardi. Fidati di me, vale la pena investire.

Eliminare i passaggi nel processo di checkout per creare un e-commerce di successo

Una volta che un visitatore del sito decide di comprare qualcosa, dovrebbe trovare facile completare l’acquisto. Il tuo compito è quello di renderlo tale. Un ecommerce di successo semplifica il processo di acquisto.

Ogni passo in più nel processo di checkout aumenterà le possibilità che abbandonino la transazione. Infatti, il 28% dei consumatori ha detto di aver abbandonato un carrello durante il checkout perché il processo era troppo lungo e complicato.

La chiave qui è ottenere solo le informazioni essenziali dall’acquirente.

Non c’è motivo di chiedere il nome da nubile della madre, il primo concerto a cui hanno assistito o il loro luogo di vacanza preferito.

Ottieni i loro dati di fatturazione e l’indirizzo di spedizione. Questo è tutto ciò di cui hai bisogno per elaborare una transazione.

Non forzare gli acquirenti a creare un profilo (ma incoraggiali)

Come ho appena detto, vuoi che i tuoi acquirenti passino attraverso il processo di checkout il più velocemente possibile.

Ecco perché devi offrire un’opzione di checkout ospite invece di forzare i visitatori a creare un profilo. Detto questo, puoi comunque incoraggiarli a creare un profilo.

Guarda questo esempio di Lululemon per vedere di cosa sto parlando:

Una volta che gli articoli sono aggiunti al carrello, gli utenti possono finalizzare la loro transazione attraverso l’opzione di checkout ospite. Ma questo non significa che Lululemon abbia finito di incoraggiare le persone a creare un profilo.

Quando l’ordine è in fase di revisione, gli ospiti possono vedere un pulsante di checkout espresso, ma non possono usarlo.

Questa opzione è riservata ai clienti che hanno creato dei profili.

Possono passare attraverso il processo di checkout ancora più velocemente poiché tutte le loro informazioni sono salvate nei loro account. Caratteristiche sottili come questa incoraggiano l’iscrizione al profilo senza essere fastidiose o mettere troppa pressione sul cliente. Il processo di checkout è fondamentale per creare un e-commerce di successo.

Invia email alle persone che hanno abbandonato il carrello

Una volta che un utente imposta il suo profilo, puoi capire quando aggiunge qualcosa al suo carrello senza comprarlo. Non ignorarlo.

Ti stai perdendo dei soldi.

Spesso, erano solo a un click o due dal completare la transazione. Chiaramente, erano interessati al prodotto abbastanza da aggiungerlo al loro carrello.

L’invio di un’e-mail che ricordi all’acquirente l’articolo può essere sufficiente per finalizzare la vendita.

Dare la priorità al SEO per creare un e-commerce di successo

Non tutti quelli che vogliono quello che vendete navigheranno direttamente sul vostro sito web.

Infatti, la ricerca mostra che il 46% dei consumatori inizia il processo di acquisto attraverso un motore di ricerca, come Google.

Se il tuo sito ecommerce non è tra i primi risultati, compreranno invece da uno dei tuoi concorrenti. Ecco perché è così importante per te concentrare i tuoi sforzi sull’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Fai tutto ciò che è in tuo potere per raggiungere la cima delle classifiche di Google in base alle ricerche relative a qualsiasi cosa il tuo marchio stia vendendo. Ogni sito ecommerce di successo deve avere una SEO fatta bene. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl

Scrivere descrizioni informative dei prodotti esaustive e chiare

Non puoi vendere qualcosa solo con un nome. Ogni prodotto sul tuo sito deve avere una descrizione informativa.

Ma assicurati di evitare grandi blocchi di testo. Mantieni queste descrizioni brevi e mirate.

Spiega come funziona il prodotto evidenziando i benefici chiave. Non è necessario spiegare l’intera storia del prodotto o come è stato fatto. Questo non spingerà le vendite.

Puoi anche usare punti elenco per rendere più facile ai consumatori la scansione del testo e la lettura della descrizione.

Mobile friendly

Un sito di e-commerce di successo deve essere ottimizzato per i dispositivi mobili.

Questo perché negli ultimi sei mesi, il 62% delle persone che possedevano uno smartphone hanno usato i loro dispositivi per completare gli acquisti online.

Non puoi permetterti di escludere gli acquirenti mobili. Se vuoi portare la tua strategia mobile al livello successivo, potresti anche considerare di costruire un’app per il tuo ecommerce.

Questo è il modo migliore per personalizzare l’esperienza d’acquisto del consumatore. Inoltre, puoi salvare le informazioni degli utenti su file, come le loro opzioni di pagamento e l’indirizzo di spedizione.

Ora possono fare il check-out e completare ogni acquisto in pochi clic, invece di dover inserire la loro carta di credito per ogni transazione. Se stai cercando un agenzia certificata e specializzata in e-commerce, che lavora in tutta Italia, ti consiglio Immaginet Srl

Utilizza un sistema completo per gestire il funnel di vendita

Ti consiglio di utilizzare anche un sistema di mail marketing completo, che ti illustra anche tutti le varie fasi del funnel degli utenti. Il migliore è senza dubbio GetResponse, che ti aiuta a creare campagne di mail marketing con numerosi template a disposizione. Clicca qua. Puoi usarlo gratuitamente fino a 500 contatti. Provalo!

Condividi questo articolo:

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. I vantaggi di avere una app per il tuo ecommerce - Andrea Piani - Sviluppatore
  2. GetResponse opinioni e funzionamento sul miglior servizio di mail marketing - Andrea Piani - Sviluppatore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*