Come creare un blog multilingua con wordpress

wordpress multilingua
Condividi questo articolo:

In questo articolo imparerai a creare un blog multilingua con WordPress. Non lasciare che i limiti della lingua limitino la portata del tuo sito web sul World Wide Web. Persone da tutto il mondo visitano il tuo sito web. Se stai servendo contenuti in una sola lingua, stai allontanando molti visitatori interessati.

Avere un sito multilingue ha i suoi vantaggi. Ti permette di connetterti con un pubblico internazionale e portare nuovi clienti. Un sito multilingue ti dà anche un vantaggio competitivo. Se c’è un potenziale mercato multilingue per il tuo business, e i tuoi concorrenti non ne stanno approfittando, devi assolutamente farlo! Leggi anche: il miglior hosting wordpress nel 2022 è Siteground

"Chi non sa nulla delle lingue straniere non sa nulla della propria". - Johann Wolfgang von Goethe

Creare un blog multilingua con WordPress non è difficile con così tanti plugin che ti permettono di farlo

Ma non così in fretta, miei amici plugin-addicted! Per questa impresa, mi sono allontanato dai plugin multilingue verso il Multisito delle cose.

Un WordPress Multisite è come una rete di molti siti WordPress individuali, tutti distinti ma collegati insieme da un unico nucleo WordPress. Questo significa che non devi pasticciare con infinite configurazioni di WordPress per aggiungere o modificare una nuova lingua.

Il potere di costruire un blog multilingua senza plugin sta in WordPress Multisite.

In questo post, imparerai come creare il tuo sito WordPress multilingue senza plugin … da zero!

E ti prometto che sarà facile come fare una torta.

Creare un blog o sito web WordPress Multisito con sottodomini

WordPress Multisite ti permette di creare un blog multilingua utilizzando la stessa installazione. Io implementerò una versione francese (sacrilegio!) del mio sito qui, quindi codificherò insieme a te.

Hai bisogno di aiuto per configurare i sottodomini di WordPress multisito? Consultate la nostra guida approfondita sul Multisito per mettervi in pari.

Perché i sottodomini?

Dopo aver impostato il tuo Multisito, il passo successivo è quello di impostare un sottodominio. Un sottodominio fa parte del tuo dominio padre, mentre la sottodirectory è una cartella al suo interno.

Per esempio, fr.ioanadragnef.com è un sottodominio, mentre ioanadragnef.com/fr è una sottodirectory. Se hai bisogno di un rapido ripasso, abbiamo coperto le differenze tra i sottodomini Multisite e le sottodirectory in un altro post.

Configurerò il mio sito web in modo che i miei utenti francesi possano vedere il loro codice di lingua come un sottodominio (cioè fr.ioanadragnef.com). E poiché ho impostato il mio sito WordPress da più di un mese, devo utilizzare l’opzione sottodominio. Tuttavia, questa restrizione è solo per la configurazione iniziale di Multisite. Puoi facilmente passare da un tipo di rete all’altro in seguito.

Puoi impostare un sottodominio dal tuo fornitore di hosting o dall’interno di WordPress. Se lo fai dall’interno di WordPress, è necessario modificare alcuni record DNS per consentire la creazione di sottodomini jolly.

Impostare un nuovo sito wordpress in una nuova lingua

Creerò una versione francese del mio sito andando su My Sites > Network Admin > Sites, e selezionando Add New.

Inserisci i campi al prompt e scegli un sottodominio per il tuo nuovo sito. Se stai facendo un sito WordPress multilingue, ha senso che il sottodominio sia il codice della lingua (ad esempio, fr per il francese), ma puoi farlo come vuoi.

Fai attenzione a non cambiare l’opzione Site Language qui se non parli la lingua. Questo cambierà solo la lingua del tuo cruscotto amministrativo.

Una volta che hai aggiunto il sito, lo vedrai nel menu a tendina My Sites. Puoi gestirlo come fai con l’altro aggiungendo plugin, temi e contenuti.

Installare il tuo tema e aggiungere contenuti

Una volta che hai configurato il tuo sottodominio, vorrai installare il tema del tuo sito principale sul tuo sito in altra lingua.

Ricorda, entrambi i siti devono apparire il più possibile identici l’uno all’altro, il che significa usare lo stesso tema, i colori del marchio, i plugin, i menu, ecc. In questo modo non confonderà i tuoi visitatori quando cambieranno lingua.

Il passo successivo è tradurre e aggiungere il tuo contenuto.

Il mio sito è abbastanza succinto, quindi fortunatamente non c’è molto da tradurre. Tuttavia, se hai molte pagine, ci sono delle scorciatoie: puoi usare i plugin Multisite Post Duplicator o NS Cloner.

Ora, so che ho detto prima che questo sarà un sito WordPress multilingue senza plugin, ma l’abbiamo già completato. I plugin raccomandati sopra sono per aiutarvi con la stesura delle vostre pagine e post tradotti.

Tradurre il tuo contenuto per creare un sito web multilingua

Ora hai un Multisito, un sottodominio, hai configurato il tuo contenuto e la struttura del sito. È il momento di tradurre!

Anche con i progressi significativi nella tecnologia della traduzione automatica, non c’è ancora partita per i traduttori umani. Se vuoi dettagli e sfumature nelle tue traduzioni (e dovresti), ti consiglio di ottenere un aiuto professionale. Upwork e Fiverr sono alcune piattaforme dove è possibile assumere traduttori esperti in varie lingue internazionali ad un ottimo prezzo.

Ma se si vuole ancora andare per le traduzioni automatiche, ci sono alcuni plugin di traduzione WordPress che è possibile utilizzare per farlo facilmente.

Configurazione di menu personalizzati

Una volta che il tuo sito web è pronto e tradotto, tutto quello che devi fare è aggiungere un link ad esso nel tuo sito web in lingua originale (cioè il tuo sito principale della rete). In questo modo, i tuoi lettori possono passare avanti e indietro tra le varie lingue disponibili!

Per fare questo, creeremo un menu personalizzato. Dal momento che sto usando una sola lingua, nel mio menu mi collegherò alla versione francese del mio sito.

Per creare un link personalizzato all’interno del menu principale del tuo sito, vai su Aspetto > Menu, e poi modifica il tuo menu principale.

Sotto Link personalizzati, inserisci l’URL del sottodominio e l’etichetta di navigazione. Ora aggiungi il link personalizzato al menu tramite il pulsante Add to Menu.

Menu personalizzato per creare un blog multilingue

Se vuoi creare un menu che contenga più lingue, crea un nuovo menu e aggiungi più link personalizzati con i sottodomini delle varie lingue.

Per esempio, se voglio un menu Lingue che abbia sia il francese che lo spagnolo, prima creo un nuovo menu Lingue.

Aggiungerò poi i miei sottodomini francese e spagnolo sotto diversi link personalizzati, e userò il nome della lingua come etichetta di navigazione.

Congratulazioni! Ora hai costruito un WordPress Multisito multilingue senza plugin.

Un uovo non è un uovo

Un sito multilingue ti permette di raggiungere più lettori che mai. Ti fa sembrare più professionale e ti apre a nuove opportunità. E poiché hai creato il tuo sito multilingue tramite Multisite, hai più controllo sui tuoi siti che se avessi usato solo un plugin.

Usare Multisite per farlo ha molti vantaggi per te, il principale dei quali è darti il massimo controllo sul tuo sito. Ti permette di creare, modificare e presentare il tuo contenuto tradotto come vuoi.

Il trucco qui per evitare i plugin multilingue è quello di utilizzare un Multisite insieme a un menu personalizzato per indirizzare i tuoi lettori ai giusti sottositi.

Non è mai troppo tardi per aggiungere una nuova lingua al tuo sito. Dopo tutto, nel gioco delle lingue, o sei spagnolo o sparisci!

Cosa ne pensi della creazione di un sito multilingue tramite Multisite? Preferiresti ancora usare i plugin? O saresti tentato di provarlo sul tuo sito? Facci sapere nei commenti qui sotto! Leggi anche: il miglior hosting wordpress nel 2022 è Siteground

Condividi questo articolo: