8 passi da fare prima di iniziare lo sviluppo di un’app mobile

Condividi questo articolo:

Presentare un’idea di app unica, indipendentemente dagli obiettivi che si vogliono raggiungere con essa, semplicemente non è più sufficiente – il mercato delle app mobili è semplicemente troppo competitivo. È sempre più difficile distinguersi, e l’investimento è grande, sia considerando il tempo che il budget.

 

Iniziare la fase di sviluppo dell’app mobile impreparati può risultare in errori costosi, frustranti e dannosi per il marchio.

Tuttavia, se investite il vostro tempo per mettere insieme questi blocchi di costruzione, renderete il processo di sviluppo fondamentalmente più facile e vi darete un sacco di vantaggio competitivo. Ci vuole un certo sforzo per avere un’app di successo, ma ne vale incredibilmente la pena.

Così tanti sviluppatori di app si fanno prendere troppo dalle loro idee di app e dal quadro generale di un’app completa, che trascurano le fasi iniziali. Dimentica il giorno in cui la tua app verrà lanciata. Devi prima imparare come avviare un’app, poi puoi passare a creare un’app e immergerti davvero in profondità nel processo di sviluppo dell’app.

Iniziamo!

1) Ricerca di mercato approfondita

Il primo passo per informare tutto ciò che fai andando avanti è una ricerca di mercato approfondita. È necessario conoscere l’attuale offerta sul mercato e utilizzare questa conoscenza per trovare una lacuna che la tua app riempirà e servire una soluzione fresca e completa al problema che stai risolvendo.

Una ricerca di mercato approfondita dovrebbe aiutarti a scoprire:

  • Chi sono i tuoi concorrenti?
  • Qual è la loro strategia?
  • Quali sono i punti di forza e di debolezza degli altri sviluppatori di app in questo mercato?
  • Cosa dicono i loro clienti nelle recensioni e sui social media?
  • Qual è il loro punto di vendita unico?

Quando avrete le risposte a queste domande, sarete in grado di evitare gli errori dei vostri concorrenti, raddoppiare le strategie che funzionano, e definire chiaramente il vostro approccio unico al problema e il percorso per risolverlo. Ci sono milioni di applicazioni mobili disponibili, e questa è la tua opportunità per assicurarti che la tua si distingua.

Sfoglia l’App Store di Apple e il Play Store di Google per vedere cos’altro c’è là fuori. Se poche app corrispondono alla descrizione, è una buona o una cattiva notizia. Da un lato, potrebbe non esserci affatto un mercato per l’app. D’altra parte, potrebbe esserci un vuoto nel mercato, aprendo la porta a nuove imprese di app per trarne vantaggio.

2) Definisci lo scopo dell’app e il pubblico di riferimento

Puoi articolare lo scopo specifico della tua app? Puoi nominare la sua differenza dal tuo sito web e i suoi casi d’uso specifici? Questo è probabilmente il passo più difficile per gli imprenditori e i marketer. Ridurre tutte le vostre idee a una o due frasi di scopo chiaro è difficile, ma è anche uno dei passi fondamentali per assicurare il successo della vostra app.

Questo è il momento di definire:

  • Quale sarà la funzionalità chiave dell’app?
  • Puoi definire quali problemi risolve la tua app?
  • Chi sono i potenziali utenti dell’app?
  • Perché la gente vorrebbe usarla?
  • Qual è il valore aggiunto rispetto a un sito web mobile?
  • Quali obiettivi di business ti aiuterà a raggiungere?
  • Quale pubblico ne beneficerà?
  • Di cosa ha bisogno e cosa desidera quel pubblico?

Essere onesti nel rispondere a queste domande vi assicurerà di non sprecare risorse in funzioni ridondanti dell’app o di rivolgersi ai gruppi di persone sbagliate.

Se non puoi articolare chiaramente la situazione in cui la tua app risolve un problema, potrebbe non esserci un business di app da perseguire. Le idee delle app sono inutili se non risolvono i problemi dei veri utenti delle app.

A questo punto, dovresti anche essere sicuro del tuo scopo. Se vi trovaste accidentalmente di fronte a un potenziale investitore e vi chiedesse del vostro progetto, come fareste a trasmettere la vostra missione in un paio di frasi in meno di un minuto? Ancora una volta, una forte concentrazione e chiarezza in questa fase iniziale del processo può amplificare il tuo successo in molti modi, quindi non perdere l’opportunità di essere preciso e chiaro con lo scopo della tua app all’inizio.

3) Scegliere tra nativa, ibrido e web app

Ci sono un paio di decisioni tecniche da prendere all’inizio, e questa è una decisione cruciale. Scegliere tra nativo, ibrido o web app comporta molte implicazioni per lo sviluppo e la manutenzione successivi. Questo è il motivo per cui è fondamentale sfruttare la tua ricerca di mercato e lo scopo principale e la funzionalità che hai appena definito, in modo da poter prendere la decisione migliore.

Le differenze fondamentali tra le app native, ibride e mobili sono:

  • I linguaggi di programmazione in cui sono costruiti. Questo influisce e dipende dal vostro budget, dai tempi desiderati e dalle competenze disponibili.
  • Accesso alle API dei dispositivi nativi. Questo dipenderà dalle funzionalità del dispositivo a cui volete che la vostra app acceda.
  • Metodo di distribuzione. Questo influenzerà in gran parte il modo in cui commercializzerete la vostra app e definirà le vostre strategie di promozione.
  • Supporto multipiattaforma. Questo si baserà sul tuo pubblico di riferimento e sul mercato che vuoi penetrare; molto spesso, vorrai essere presente sia sull’App store di Apple che sul Play store di Android.

Le app native sono perfette per compiti pesanti come il gioco o l’uso di foto o video. D’altra parte, le app web sono migliori per soluzioni che richiedono facili aggiornamenti, ma non richiedono alcun accesso alle capacità native del dispositivo.

Questi due tipi si trovano ai lati opposti dello spettro, con le app native che sono più costose da sviluppare e reperibili in diversi app store, mentre le web app sono abbastanza veloci e a basso costo da sviluppare, ma non è possibile amplificarle attraverso gli app store o farle scaricare ai vostri utenti sul loro dispositivo.

Il meglio dei due mondi sono le app ibride: usano la stessa base di codice per entrambe le piattaforme, possono accedere alle caratteristiche del dispositivo e vivono in entrambi gli app store. In breve, è possibile costruire un’app iOS e un’app Android contemporaneamente con un’unica build. Sono anche una scelta ideale per la maggior parte degli obiettivi e degli scopi delle app, comprese le app di produttività, utilità e aziendali.

Una volta deciso il tipo di app, sarà molto più facile allocare le risorse e pianificare l’intero progetto di sviluppo.

4) Conoscere le opzioni di monetizzazione

Un’app può giocare molti ruoli diversi per il vostro business e la vostra linea di fondo. Generare entrate direttamente dall’app è un ruolo ovvio, mentre altri possono semplicemente servire come una risorsa per il tuo pubblico, o indirettamente assistere altre fasi del tuo imbuto di vendita e aumentare la portata del tuo marchio.

Che ruolo vuoi che la tua app giochi nel tuo modello di business? Se hai intenzione di fare soldi direttamente dalla tua app, questo è il momento di guardare i modelli di monetizzazione delle app:

App freemium – Queste app sono gratuite da scaricare, ma alcune caratteristiche e contenuti sono bloccati, e possono essere accessibili solo attraverso un acquisto.

App a pagamento (premium) – L’utente deve acquistare l’app dall’app store per poterla utilizzare. A causa della barriera dei costi di questo modello, una strategia di mobile marketing è fondamentale per dimostrare il valore unico e superiore rispetto alle app gratuite.

Acquisti in-app – Questo modello funziona utilizzando l’app per vendere prodotti digitali o fisici come canale di vendita del commercio mobile.

Abbonamenti – Questo modello è simile alle app freemium, ma porta il vantaggio di un flusso ricorrente di entrate.

Annunci in-app – Questo è forse il modello più semplice di tutti perché non vi è alcuna barriera di costo per l’utente. Come con qualsiasi spazio pubblicitario, è importante non sacrificare mai l’esperienza dell’utente per guadagnare più spazio pubblicitario.

Sponsorizzazioni – Questo modello di solito diventa possibile quando si raggiunge una solida base di utenti, in quanto consente di collaborare con marchi specifici e inserzionisti. Si tratta di una situazione win-win perché i marchi pagano per le azioni degli utenti, e la tua app genera ulteriore coinvolgimento per l’utente.

Come per qualsiasi altra scelta, ogni percorso ha benefici e svantaggi. Mentre la tua decisione ora può essere cambiata in seguito, è importante che tu acquisisca una solida comprensione di tutti i modelli prima, e guidi lo sviluppo della tua app mobile in base a ciò che si allinea meglio con il tuo business.

5) Costruisci la tua strategia di marketing dell’app e il marketing pre-lancio

Se c’è un elemento che influisce così pesantemente sul successo della tua app, è la preparazione per commercializzarla e amplificarla, compreso il tuo branding, PR, sforzi di pre-lancio, outreach, e semplicemente la presenza generale sul web.

Ora, si potrebbe pensare che sia troppo presto per pensare al marketing dell’app prima ancora di aver iniziato lo sviluppo. Tuttavia, i vostri sforzi si moltiplicheranno nel lungo periodo se si inizia a creare il buzz intorno alla vostra app prima che sia negli app store.

Questo è il momento giusto per iniziare con quanto segue:

  • Definite il vostro branding. In che modo il vostro nome, i colori, il logo e il tono del vostro contenuto vi distingueranno dai milioni di altre app e imprese? Assicuratevi la coerenza di tutti questi elementi nella vostra app e in tutte le piattaforme su cui esistete.
  • Trova i tuoi canali. Dove frequenta maggiormente il tuo pubblico di riferimento? Sono più facili da raggiungere attraverso i social media o le e-mail? Preferiscono i video ai contenuti scritti? Quanto tempo trascorrono sul loro dispositivo mobile?
  • Crea contenuti. Sulla base delle tue risposte al punto precedente, ora dovresti sapere quali contenuti il tuo pubblico desidera e dove raggiungerli. Comincia a tracciare i tuoi contenuti scritti e/o video e condividili sui canali selezionati.
  • Dai il via al tuo outreach. Quali persone sono influenti nel tuo settore, sia piccole che grandi? Sforzati di raggiungerli in modo personalizzato e fornisci loro un sacco di valore per mettere la tua app davanti al loro pubblico.

Puoi anche creare una landing page dell’app che alla fine userai per guidare le installazioni dell’app e promuovere tutte le caratteristiche. Anche se avete solo il titolo dell’app giusto, vale la pena di far costruire questa pagina. Alcuni di voi potrebbero anche prendere il concetto di design grafico dell’app per creare alcune belle immagini per la pagina di destinazione. Tutto questo migliorerà la strategia di marketing della vostra app.

Questi passi renderanno la promozione più facile quando arriverà il momento del lancio.

 

6) Piano per l’ottimizzazione dell’app store (ASO)

Molti passi che hai fatto finora, comprese le tue ricerche di mercato, lo scopo unico della tua app e la tua strategia di marketing, influenzano in gran parte la tua strategia di ottimizzazione dell’app store. Questa è la chiave per scoprire l’app store; oltre il 60% di tutte le app vengono trovate attraverso questa ricerca organica.

È importante rispettare i requisiti e le best practice di entrambi gli app store, e utilizzare questa come una brillante opportunità per la vostra app di brillare con la sua grafica, le sue caratteristiche e il suo scopo distintivo.

Anche se non sarete in grado di completare tutti i compiti ASO in questa fase iniziale del processo (né dovreste), questo è il momento ideale per iniziare a delineare il look and feel finale dell’app store, e garantire che lo sviluppo segua le vostre idee.

Gli elementi chiave per l’ottimizzazione dell’app store sono:

 

Nome dell’app: dovrebbe essere facile da scrivere e pronunciare, unico e descrittivo, rientrando nei limiti di lunghezza (50 caratteri per iOS, 30 per Android)

  • Parole chiave: questo è applicabile solo ad Apple, ed è uno spazio extra per specificare i termini di ricerca rilevanti per la vostra app per i meta dati dell’app
  • Icona: usa una palette di colori chiara, evita di usare molti piccoli dettagli e opta per colori contrastanti e un concetto semplice e chiaro
  • Screenshot: assicurati di utilizzare tutti e cinque gli screenshot e di sfruttare i testi delle didascalie per raccontare una storia ed evidenziare i vantaggi, compreso il design dell’app
  • Descrizione: concentrarsi sulle prime tre righe (prima del link ‘Altro…’) per trasmettere chiaramente i punti chiave, usare elenchi puntati e avere una chiamata all’azione
  • Video di anteprima: dovrebbe essere breve e andare dritto al punto, con un messaggio chiaro e universale che funzionerà in qualsiasi localizzazione. È possibile creare video su YouTube e riproporre il contenuto anche per ASO

Avrai bisogno di un diverso account di app store connect e di un account sviluppatore per gestire il tuo ASO. Cose come l’icona della vostra app e il feedback degli utenti possono anche giocare un ruolo nel modo in cui il mercato delle app percepisce il vostro progetto. Gli early adopters hanno un grande impatto sul successo a lungo termine delle vostre app iOS e Android. Ottenere tutto ciò nel modo giusto renderà più facile per voi offrire acquisti in app da parte degli utenti reali.

7) Conoscere le vostre risorse

Idealmente, sarete in grado di annunciare la vostra data di lancio in anticipo per creare il marketing intorno al vostro lancio e far sì che le persone aspettino con entusiasmo.

Affinché questo accada, è necessario essere consapevoli dei tempi di sviluppo di fronte a voi. Secondo il rapporto di Kinvey, la maggior parte delle aziende ha bisogno da 7 mesi a più di un anno per sviluppare e distribuire un’applicazione mobile.

Questo è il motivo per cui è necessario iniziare le conversazioni con i vostri sviluppatori e team tecnici il più presto possibile. Questo ti aiuterà a guidare l’intero progetto in modo più efficace e ad assegnare le date di scadenza appropriate alle varie fasi di pianificazione e sviluppo, tra cui:

  • Definizione dei casi d’uso
  • Mappatura delle funzionalità richieste
  • Prodotto minimo vitale (MVP)
  • Wireframing
  • Scelta del linguaggio di programmazione/piattaforma
  • Codifica
  • Design dell’app
  • Analisi delle app
  • Test

Dovresti anche pensare al modo in cui realizzerai un’app. Assumerai uno sviluppatore di app? O userete un app builder per creare la vostra app?

Queste decisioni iniziali nel processo di creazione di app avranno un impatto significativo sul vostro business app e processo di sviluppo nel tempo. Con un app builder, non avete necessariamente bisogno di imparare lo sviluppo iOS per fare un’app per iPhone per l’app store iOS. Non c’è nemmeno bisogno di imparare lo sviluppo software per le app Android.

Questo è il momento migliore per rivedere anche il tuo budget. A seconda della complessità dell’app, delle caratteristiche, dell’infrastruttura e di molti altri fattori, il prezzo dello sviluppo di un’app completa può variare da meno di 10.000 dollari per semplici app per iPad fino a budget a sei cifre per un’app più complessa e completa. Tenete a mente che questo varierà anche tra diverse agenzie e sviluppatori in base alle dimensioni dell’agenzia, le competenze, il tempo richiesto e disponibile, e altro ancora.

Un altro fattore costoso è il supporto continuo dell’app. Richiederà un monitoraggio continuo, la revisione dei crash logs, l’ottimizzazione dell’esperienza dell’utente in base ai commenti, e il mantenimento degli aggiornamenti del sistema operativo.

Sapere con quali risorse stai lavorando all’inizio eviterà eventuali emergenze e ritardi più avanti nella linea.

8) Assicurare misure di sicurezza

E infine, è necessario includere una politica sulla privacy nel caso in cui la tua app raccoglierà informazioni sensibili dagli utenti. Questa politica deve coprire quali informazioni vengono raccolte e come vengono utilizzate.

Molti sviluppatori di app sono così concentrati sulle loro app e sull’idea dell’app stessa che trascurano le caratteristiche di sicurezza cruciali. Ma la sicurezza è un passo importante ogni volta che si crea un’app o si inizia un nuovo progetto di app.

Il vantaggio di fare questo passo così presto è quello di darvi tutto il tempo per ottenere qualsiasi consulenza legale di cui potreste aver bisogno, così come pianificare e implementare misure di sicurezza all’interno dell’app.

La sicurezza della vostra app è uno dei suoi punti chiave, e dovete assicurarvi che venga costruita all’inizio dello sviluppo dell’app. I dati dei vostri utenti sono il vostro bene più prezioso, e dovreste assicurarvi di avere dei processi in atto per raccogliere, gestire e archiviare questi dati, così come per gestire qualsiasi potenziale rischio di sicurezza.

CONSIDERAZIONI FINALI

Come iniziare a sviluppare un’app? Non c’è una sola risposta a questa domanda.

L’idea dell’app da sola non sarà sufficiente. È necessario fare i passi giusti all’inizio per garantire il successo a lungo termine. Quindi, prima di iniziare a pensare a nuove funzionalità e aggiornamenti dell’app, prenditi qualche ora per concentrarti su come gli utenti interagiscono con la tua app. Chiudi gli occhi e pensa all’interfaccia utente di un’app nativa ben progettata.

Come accederanno a un acquisto in app? Pensa a come prendere la tua idea di app e prepararla per il lancio sull’app store. Tutto inizia con la preparazione.

Una volta che si passa attraverso questi passaggi di preparazione, sarete pronti a tuffarvi nello sviluppo della vostra app senza distrazioni e condurla ad una distribuzione e lancio di successo dell’app!

Approfondimenti: libri consigliati

Ti consiglio questi due libri per approfondire l’argomento:

Up App Selling: Fidelizza e acquisisci nuovi clienti con le APP

Questo libro è dedicato a te, commerciante o imprenditore, a te che stai cercando strategie testate che portino aumenti di fatturato, ti facciano guadagnare di più e ti permettano di battere la concorrenza che oggi è sempre più agguerrita. Ma anche a chi come te è esperto di marketing, o vuole diventarlo, e intende distinguersi dalla concorrenza padroneggiando il potentissimo settore del Mobile Marketing..

I professionisti che si occupano di Mobile Marketing si contano sulle dita di una mano… E tutto questo grazie ai cosiddetti “guru” del marketing… Che non sapendo come utilizzare le applicazioni, hanno sempre detto che non funzionano. Le loro credenze sbagliate e infondate sono state, e sono tuttora, la mia fortuna.

Sono sicuro che il titolo di questo libro ha attirato la tua attenzione, le APP e i cellulari fanno parte della vita di tutti, anche della tua, ma scommetto non avresti immaginato che le APP sono alla tua portata, e che stare sul cellulare delle persone è oggi possibile anche per chi, come te, non è una multinazionale.

Guadagnare con le apps. Promuovere, vendere e fare business con le applicazioni

Questo articolo è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente quando venduto e spedito direttamente da Amazon. Sono esclusi prodotti di Venditori terzi sul Marketplace di Amazon. Verifica i termini e condizioni dell’ iniziativa Bonus Cultura 18app e di Carta del Docente.
I dispositivi mobili stanno rivoluzionando le vite di tutti noi in ogni contesto: li usiamo per il lavoro, la corsa serale, l’investimento in borsa e la prenotazione del ristorante o dell’hotel dove ci condurranno col loro GPS. Sono ovunque, sono i primi veri personal computer della storia. Ogni giorno lanciamo decine di applicazioni, siamo quasi a cento miliardi di app scaricate, un’audience incredibile che passa ore interagendo con questi dispositivi. Chiunque può avere un’idea vincente e può sfruttare questo mercato mondiale enorme. Ma sviluppare un’app, metterla sull’app store e credere che, magicamente, inizino a scaricarla milioni di persone è come fermarsi a una stazione di servizio, comprare un biglietto della lotteria e pensare di diventare milionari… Ecco allora il perché di un libro che sia una vera e propria guida strategica per affrontare un mercato incredibile, ma dove la competizione è feroce è fondamentale un piano di sviluppo tecnico e di marketing per avere qualche chance di successo.

 

Condividi questo articolo:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*