6 Strategie di monetizzazione delle App

Condividi questo articolo:


Se hai un’app mobile, è probabile che tu abbia speso molto tempo a cercare di capire come aumentare le entrate. I tuoi clienti si stanno trasferendo sul cellulare, ma i soldi non seguono ancora. Il modo più semplice per i team di giustificare il budget richiesto per lo sviluppo e la manutenzione delle app mobili è legarlo alle entrate, ma è più facile a dirsi che a farsi. Cosa dovresti fare quando i clienti diventano mobili, ma le entrate no? Se il mobile è il punto in cui i clienti interagiscono maggiormente con il tuo marchio, non è saggio scegliere attivamente di evitare di investire nel canale mobile perché il team esecutivo non vede il ROI in dollari.

Per aiutare la nostra comunità a capire quali strategie di monetizzazione funzionano meglio, recentemente abbiamo pubblicato uno studio su come i professionisti mobili affrontano le entrate. In questo post, condividiamo i risultati del nostro sondaggio e sei strategie di monetizzazione delle app mobili da considerare se stai ancora modificando la tua strategia di entrate delle app mobili.

Immergiamoci!

Craccare il codice di monetizzazione mobile

Quando stai lottando per monetizzare la tua app, può essere frustrante capire che la tua app ha utenti esperti che sarebbero facili da sfruttare se visitassero altri canali con la stessa frequenza. Allora, cosa devi fare?

Abbiamo chiesto agli intervistati quale canale genera le maggiori entrate per le loro aziende. Questo è ciò che abbiamo trovato:

Le app mobili come canale generano quasi tutte le entrate per le aziende intervistate come i siti Web e quasi tutte le entrate degli store. Ciò è sorprendente considerando che così tante aziende stanno ancora cercando di capire come aumentare le entrate attraverso le loro app mobili. D’altra parte, il contrasto tra app mobili e web mobile è netto; dimostra l’opportunità offerta dalle app mobili di offrire ai clienti un’esperienza più personalizzata rispetto al web.

Sebbene esistano molte strategie per generare entrate in-app, abbiamo identificato tre modi principali: acquisti in-app, abbonamenti e annunci. Di questi, ecco le strategie più popolari che gli intervistati hanno scelto:

A volte la vendita diretta tramite un’app mobile non ha senso, ma ciò non significa che un’app mobile non presenti opportunità di connessione e offra maggiore valore ai clienti. Gli intervistati che hanno scelto “altro” hanno affermato che la concessione di licenze e la fidelizzazione degli altri loro prodotti principali, mantenendo i clienti coinvolti tramite la loro app mobile, sono stati i principali driver di entrate per le loro app.

Gli acquisti, gli abbonamenti e gli annunci in-app non sono l’unico modo per generare entrate da un’app. A seconda di ciò che funziona meglio per i tuoi clienti, azienda e marchio, ci sono diverse strategie che vale la pena esplorare.

Se stai ancora cercando di capire come monetizzare la tua app in modo da non disturbare l’esperienza dei tuoi clienti, prendi in considerazione una o una combinazione di queste sei strategie:

1. Acquisti in-app:

Questa strategia rende essenzialmente la tua app un altro canale di vendita. Tuttavia, solo perché stai offrendo ai consumatori un percorso di acquisto diverso non significa che lo prenderanno. L’esistenza del percorso stesso non è sufficiente per spingere i clienti verso il traguardo; l’intera esperienza deve essere fluida, più conveniente e più piacevole di altri canali per favorire le vendite.

Le opzioni di acquisto in-app possono variare dalla vendita di beni e servizi, all’installazione di paywall che sbloccano nuovi contenuti o funzionalità all’interno dell’app. Sperimenta diverse offerte per vedere a cosa rispondono meglio i tuoi clienti mobili.

2. Abbonamenti:

A seconda del tipo di app, gli abbonamenti sono un ottimo modo per creare un flusso di entrate coerente e affidabile. La chiave del successo con un modello di abbonamento è mantenere i contenuti aggiornati. I clienti non vedranno il valore del pagamento per iscriversi alla tua app se i contenuti non vengono aggiornati abbastanza frequentemente. Abbreviare il ciclo di aggiornamento della tua app può fornire più valore ai clienti, indurli a visitare la tua app più frequentemente e incoraggiarli a trascorrere più tempo nella tua app.

3. Annunci:

Se gli acquisti e / o gli abbonamenti in-app non sono un’opzione di monetizzazione praticabile, gli annunci rappresentano un’alternativa intelligente. La cosa più importante da tenere a mente durante l’implementazione degli annunci è assicurarsi che l’esperienza dei tuoi clienti non venga interrotta. Gli annunci possono rivelarsi un’opzione di successo se raccogli dati sui tuoi clienti perché hai l’opportunità di mostrare loro annunci altamente mirati. Mostrare ai tuoi clienti annunci irrilevanti rischia di creare un’esperienza impersonale, che li spegne.

Per un apprendimento continuo, dai un’occhiata a questi quattro suggerimenti su come creare annunci per app mobili ad alta conversione.

4. Sponsorizzazioni:

Se non hai trovato successo con gli annunci o stai cercando una nuova strategia con cui sperimentare, prendi in considerazione la collaborazione con gli inserzionisti per “sponsorizzare” la tua app. Con questo modello, gli inserzionisti offrono ai tuoi clienti premi pertinenti quando completano le azioni designate all’interno della tua app. Le entrate ottenute con i premi riscattati vengono quindi condivise tra te e l’inserzionista. Questo modello porta la personalizzazione degli annunci al livello successivo, il che può portare a un aumento del coinvolgimento e delle entrate dei clienti fornendo ai clienti un valore reale.

aumentare le entrate delle app mobili

5. Etichettatura bianca:

Se durante la creazione della tua app non hai già seguito la strada dell’etichetta bianca, vale la pena esaminare questo modello di entrate. La creazione di fantastiche app richiede tempo e denaro, quindi le persone hanno iniziato a creare etichette bianche e ad impacchettare la struttura della propria app per venderla ad altre aziende. Una volta che un’azienda acquista il codice nella tua app, può inserire il marchio appropriato e spedirlo ai propri clienti. Hai fatto il duro lavoro per costruire l’app; perché non raccogliere i frutti (monetari)?

6. Monetizzazione dei dati:

Tenendo presente le leggi sulla privacy, esistono vie legali e redditizie per la vendita dei dati dei clienti raccolti. Anche se non vendi i tuoi dati direttamente, possono comunque essere utilizzati per influenzare le decisioni aziendali non mobili e creare campagne di marketing iper-mirate per i clienti esistenti.

Ogni app mobile è unica, con esigenze e percorsi dei clienti unici; ciò significa che i modelli di entrate delle app mobili non sono tutti uguali. Per capire cosa funziona meglio per te, è importante considerare prima di tutto ciò che è meno dannoso per l’esperienza in-app dei tuoi clienti. Sia che tu abbia appianato la tua strategia di monetizzazione delle app mobili o che stia ancora consolidando una strategia, tieni a mente questi sei modelli di entrate man mano che le tue app e le esigenze aziendali evolvono.


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: