3 modi per Moltiplicare l’efficacia dei tuo annunci Facebook a costi Imbarazzanti

Condividi questo articolo:


Stai perdendo il 98% dei tuoi potenziali guadagni!

Non ci credi vero??

Ma….devi sapere che solo il 2% del tuo traffico converte alla prima interazione con la tua pagina!

E il restante 98%??? Lo stai lasciando sul piatto

Ci sono troppi business che credono che la chiave del successo sia quella di portare tonnellate di traffico verso il proprio sito o verso la propria landing page!

Quante volte ho sentito dire:

“ci servono altre 1.000 visite al giorno e poi raggiungeremo l’obbiettivo”

Beh….niente di più sbagliato!

Se sei seriamente intenzionato a portare il tuo business al livello successivo continua a leggere questo post perché imparerai come interagire con i tuoi visitatori per portarli a compiere ciò che vuoi!

Un altro falso mito che ti voglio immediatamente sfatare è:

Content is King! La maggior parte dei marketer pensano che i contenuti siano l’unica chiave per raggiungere il successo; “scriviamo 200 articoli e il pubblico ci troverà attraverso Google!”

Tutto questo è realmente una cazzata Non pensare mai alla strategia di contenuti come la tua unica fonte di traffico perché ti scontreresti ben presto con numerosi problemi:

  • Google è lento (prima di vedere i risultati possono passare anche 6/12 Mesi)
  • Google è volubile (se oggi sei in prima pagina al prossimo aggiornamento potrestiessere in decima)

Quindi capisci che basare il proprio traffico solo sui tuoi contenuti è realmente rischioso, lento e controproducente E quindi cosa devi fare??

Continuando a leggere scoprirai una strategia Semplice che in pochissimo tempo ti permette di scalare letteralmente il tuo business a costi realmente ridicoli Tale strategia difficilmente la leggerai da altre parte perché solo i più brillanti marketer americani la usano e sono stato il primo ad adattarla al mercato italiano!

Oggi ho intenzione di spiegarti passo a passo come implementare questa semplice strategia attraverso Facebook e moltiplicare i tuoi risultati a costi imbarazzanti.

Ecco cosa imparerai

I 3 concetti della strategia [con i quali ho moltiplicato le mie vendite]

  • Perché usare Facebook Ads e non altre fonte di traffico [e come pagare il tuo traffico pochi centesimi] La strategia che ti permette di inseguire il tuo visitatore anche se non ha acquistato la prima volta [qui incomincerai a vedere i veri soldi]
  • Cosa scrivere nei tuoi annunci [per farli tornare da te] L’intero processo che uso per combinare Facebook Ads con i miei contenuti
  • 2 Bonus segreti e gratuiti  che non trovi da nessuna altra parte [per iniziare subito a costruire la tua strategia anche se non conosci nulla di Internet]

La Strategia del Pescatore Su Facebook

Sai perché l’ho chiamata la strategia del pescatore su Facebook?

Perché esattamente come il pescatore quando vede una grossa preda e non la prende al primo colpo continua a buttare la propria esca nello stesso posto dove ha osservato l’ambito premio anche tu farai la stessa cosa e ti assicuro che il bottino sarà abbondante e fruttuoso!

Ma prima di presentarti nel dettaglio la strategia ti voglio far vedere i risultati che anche tu puoi ottenere in pochissimo tempo:

la scorsa settimana ho settato una campagna per un prodotto che spesso non pubblicizzo con un traffico veramente misero

Dopo aver impostato la strategia del pescatore entro 36 ore ho ottenuto dei risultati incredibili!

Circa 200 euro in vendite con soli 3,12 € investiti, questo è il reale potere della strategia del Pescatore su Facebook!

E considera che ho continuato a tenere attiva la campagna e cinque giorni dopo questi erano i risultati:

Tutto in automatico senza che ci dovessi mettere le mani e modificare nulla!

La campagna è stata settata per essere vista solo da coloro che mi interessavano e il totale dei costi alla fine della prima settimana è stato di di 27,19 € per un ritorno di 299 con un ROI incredibile del 1100%

Non male vero??

Non ti serve un pubblico gigante, un traffico consistente e neanche un budget a 5 cifre per implementare una strategia come la mia

Infatti come puoi vedere con un traffico veramente basso e un budget misero sono riuscito a creare 299,00 in fatturato in una settimana!

Chiaramente non ti posso garantire che anche tu potrai ottenere lo stesso risultato (sarei un pazzo nel solo pensarlo) ma se inizi ora a implementare la stessa strategia puoi iniziare a convertire come non l’hai mai fatto in vita tua!

Chiediti semplicemente questo: “Cosa mi frena da implementare la stessa strategia nel mio business?”

Forse ti starai dicendo:

“Prima di iniziare tutto questo è meglio che raggiunga i 1.000 iscritti alla mia mailing list!”

Oppure

“Appena il mio blog sarà letto da 500 persone al giorno posso iniziare anche io a fare la stessa cosa!”

Scusami se te lo dico ma: Sono tutte cazzate!

Tutte queste cavolate ti sono state impresse nella mente da presunti “guru”! Fidati inizia ora, non ti servono traffico, budget e conoscenze tecniche! Ti serve solo la voglia di iniziare a generare profitti attraverso il web e te lo voglio mostrare GRATIS!

Cosa mi permette di fare la Strategia del Pescatore su Facebook

Ora che hai visto i risultati di questa strategia so che stai fremendo per entrare un po’ di più nel dettaglio.

Ma prima voglio farti capire bene i concetti e cosa la Strategia del Pescatore di permette di fare:

  • Aumentare le vendite Automatizzare l’intero processo
  • Non sprecare il tuo budget (la tua comunicazione sarà vista solo da coloro che in precedenza hanno espresso interesse)
  • Lavorare a budget ridottissimi (anche solo 5 euro al giorno)
  • Ridurre i costi del tuo Marketing Un ROI da urlo In 20 minuti puoi settare le tue campagne e andarti a bere un Moijto Non occorrono software costosi (solo Facebook Ads)

E lo sai qual è la parte più bella??

Che puoi fare tutto da solo senza dover pagare nessuno….. perché adesso ti voglio spiegare tutta la strategia dalla A alla Z

Il concetto chiave della Strategia del Pescatore su Facebook

Tutta la mia strategia si basa su un concetto chiave: I Contenuti

Ma come…..qualche riga fa mi hai appena detto che i contenuti non contano nulla…. Beh…ci sono contenuti e contenuti e soprattutto come in tanti casi tutto dipende dalla strategia applicata, In questo caso i contenuti non vengono utilizzati come “unica” fonte di traffico attraverso Google; ma i contenuti servono per farti conoscere e far capire la tua autorità, preparazione e competenza attraverso la lettura degli stessi.

Ricordati che i contenuti se di valore, ben scritti e con concetti importanti servono ad attirare l’attenzione dei tuoi visitatori!

Proprio per questo motivo i contenuti generano un sacco di click, condivisioni e like sui social network, ma soprattutto ti permettono di ottenere un sacco di conversioni e vendite. “quindi mi vuoi dire che dovrei semplicemente promuovere su Facebook i miei contenuti e per magia incrementerò le mie vendite?”

Aspetta….fermati un attimo, non ti voglio dire questo, quello che hai appena letto è il concetto chiave della strategia, ma se hai pazienza e continui la lettura capirai nel dettaglio come sfruttare i tuoi contenuti per generare un sacco di vendite!

È giunto il momento di passare a mostrarti la strategia Dalla A alla Z

I 3 Passi della strategia del Pescatore su Facebook

1. Crea contenuto di Valore

Il primo ma importantissimo passaggio è quello di creare dei contenuti di valore per il tuo pubblico,

Contenuti che facciano comprendere la tua autorità, preparazione e competenza in merito all’argomento.

Il vero segreto è quello di scrivere contenuti di alta qualità, che permettano al tuo visitatore di percepire le tue competenze e che in maniera del tutto naturale spingano il tuo visitatore a volere approfondire l’argomento iscrivendosi alla tua mailing list oppure acquistando un piccolo prodotto.

Definisci l’obbiettivo del tuo contenuto

La prima fase della stesura di un ottimo contenuto è sicuramente quella della definizione dell’obbiettivo;

Chiediti sempre come prima cosa:

“Quale azione voglio che compia il mio visitatore che legge il mio contenuto?”

Sei a corto di idee?? Ecco a te una manciata dei più classici obbiettivi:

  • Iscrizione alla mailing list
  • Acquisto di un prodotto a basso prezzo
  • Condivisione sui social Un commento

Ma potresti inventartene a decine!

Una volta che hai ben in mente qual è l’obbiettivo del tuo contenuto ricorda di inserire sempre un invito a compierla! Una call to action.

Per esempio a metà del testo potresti inserire un piccolo box con la scritta:

Ti piace questa strategia? Clicca qui per scaricarti una comoda checklist con tutti i passi da compiere per attuarla in meno di 20 minuti!

Se chiaramente il tuo post è piuttosto lungo, ti consiglio di prevedere la stessa (o anche diverse) inviti all’azione nel corso del tuo contenuto!

Scegli l’argomento appropriato

L’argomento che sceglierai è determinante per il successo o l’insuccesso del tuo contenuto. La fase nella quale scegli il giusto argomento è cruciale, quindi spendi diverso tempo nel trovare qualcosa di realmente interessante da presentare ai tuoi visitatori Ma se non hai idee ecco a te un paio di risorse gratuite che potrebbero risolverti questo “blocco” http://buzzsumo.com/ Buzzsumo è uno strumento veramente utile, nel quale ti basterà inserire una parola o una frase per trovare tutti i migliori articoli scritti su quell’argomento.

Il software te li ordina per condivisioni, in maniera che tu possa capire immediatamente quali contenuti hanno ricevuto più condivisioni e like e sviluppare un argomento simile. http://www.buzzfeed.com/ Buzzfeed è un’altra risorsa che reputo veramente utile quando devo scegliere un argomento per dei contenuti da sviluppare per il mio blog. Rispetto a Buzzsumo è molto meno professionale, infatti Buzzfeed è semplicemente un raccoglitore di contenuti web, come titoli di giornali online, articoli dai blog, video blog e podcast. Però è sempre un ottimo spunto per trovare articoli con tantissime condivisioni. Le 3 regole per scegliere il giusto contenuto

Ci sono 3 regole di base che seguo sempre prima di scrivere un contenuto per il mio blog:

Il contenuto deve essere specifico

Si ti può sembrare assurdo ma più un contenuto è specifico meglio questo contenuto si diffonderà in rete.

Quindi non avere mai paura di essere ultra dettagliato nella scelta del tuo argomento;

Cerca una nicchia all’interno del tuo settore e scrivi qualcosa di reale valore per quei visitatori, ti assicuro che il tuo pubblico te ne sarà realmente grato!

Scegli il titolo giusto

Il titolo rappresenta circa il 70% del successo di un post

Se il tuo titolo non incuriosisce il visitatore non ci cliccherà mai sopra Se il titolo non è d’impatto il lettore non continuerà mai a leggere il tuo post (anche se fosse il miglior post di tutto il web)

Quindi capisci tu stesso che un buon titolo è essenziale per la buona riuscita della tua strategia.

Non esistono purtroppo delle regole fisse per le quali un titolo ha successo oppure no; solitamente mi affido più che altro al buon senso e a qualche strumento che tra poco ti scriverò

Nella mia esperienza ti posso dire che esattamente come nella scelta del contenuto la specificità è un valore aggiunto.

La stessa cosa succede con i titoli.

Se vuoi puoi usare una di queste risorse:

  • http://seopressor.com/blog-title-generator/
  • http://www.hubspot.com/blog-topic-generator
  • https://www.portent.com/tools/title-maker

Purtroppo questi strumenti sono stati creati per il mercato americano e spesso è difficile che le logiche d’oltre oceano siano valide anche per il mercato italiano, ti consiglio quindi di utilizzare questi strumenti con le dovute precauzioni.

Il tuo contenuto deve essere in linea con il tuo prodotto

Ti potrà sembrare scontato ma tante volte vedo blog che parlano di marketing scrivere contenuti sull’attualità solo per avere qualche cosa di valido da scrivere.

Tutto questo è estremamente sbagliato, per numerosi motivi

Ecco i principali:

  • Perdita di credibilità agli occhi dei vecchi lettori
  • Perdita di credibilità agli occhi di Google
  • Aumento magari momentaneo del traffico ma senza reale vantaggio

Potrei continuare per altri due fogli, ma ricordati sempre che L’argomento del quale tratti deve essere legato all’argomento principale del tuo sito web È importantissimo che tu scriva solo di qualcosa che realmente conosci e che sia legato alla tua presenza online!

2 Passo della strategia del pescatore su Facebook

Bene ora che hai sviluppato un vero contenuto di valore seguendo le mie 3 semplici regole….

Non ti aspettare che come per magia venga visitato da centinaia di persone!

Ricorda che puoi anche aver scritto il miglior post di tutta la rete ma Se nessun lo legge ben presto sarà dimenticato!

Proprio per questo è il momento di passare alla fase 2 della mia strategia, Non ti preoccupare nulla di complicato, continua a leggere e vedrai com’è facile! Ricordati che la fuori ci sono migliaia di persone pronte a leggere il tuo contenuto ed a interagire con esse, deve solo farglielo conoscere!

No no…..non sto parlando di SEO Chiaramente la SEO è importantissima e sono piccole conoscenze tecniche che dovresti possedere se hai una presenza online, ma se ti aspetti di ricevere visite dalla tua presenza sui motori di ricerca in maniera istantanea, ne rimarrai molto deluso! Quello di cui hai realmente bisogno è Un metodo veloce per fare arrivare traffico economico al tuo contenuto!

La tua risposta si chiama Facebook Ads

Cos’è Facebook Ads Faceboo Ads è la piattaforma pubblicitaria di Facebook.

Considera che Facebbok in Italia conta qualcosa come 27 milioni di utenti al mese dei quali circa 16 milioni su base giornaliera Si hai letto bene circa 16 milioni di persone diverse (solo in Italia) si connettono alla piattaforma Facebook ogni giorno!

Numeri pazzeschi!

E perché Tu non dovresti sfruttare un bacino così ampio??

Tutto ciò che semplicemente devi fare è creare una campagna che con pochi euro al giorno ti permetta di far vedere il tuo contenuto alle persone che hanno mostrato interessi in argomenti uguali a quelli che tratti!

Semplice vero?

Perché usare Facebook Ads

Ti starai chiedendo per quale motivo devi spendere dei soldi per portare dei lettori al tuo contenuto, vero?

I motivi sono tanti, ma per prima cosa ricorda che il tuo contenuto è solo il primo passo di una strategia ben più ampia.

Infatti solo attraverso la lettura del tuo contenuto potrai iniziare a utilizzare la strategia del pescatore su Facebook Inoltre ricorda che se ben strutturato un contenuto porta spesso già degli ottimi risultati!

Infatti sempre più spesso semplicemente creando campagne solo verso i miei contenuti osservo già numerose vendite o comunque scrizioni alla mia mailing list; tutto questo a riprova che se ben progettato un contenuto è molto performante.

Tieni in mente anche che gli utenti, soprattutto nei periodi più recenti sono stati bombardati da centinaia di comunicazioni, sia sui social ma anche da google stesso, dove in cambio di qualcosa (ebook, report, guida ecc…) gli veniva richiesto di lasciare l’email.

Bene la strategia dei contenuti ribalta proprio questo concetto, ed è sicuramente uno dei motivi per il quale funziona così bene!

La pubblicità su Facebook presenta 4 vantaggi:

  • è immediata (non devi aspettare mesi per ricevere del traffico come con la SEO)
  • Puoi ricevere tonnellate di traffico (ricordi quante persone ogni giorno controllano il proprio Facebook?)
  • Puoi selezionare con estrema precisione a chi far vedere i tuoi contenuti (puoi scegliere solo i visitatori che sono realmente interessati a ciò che proponi)
  • Puoi generare iscritti o vendite in automatico (una volta strutturata la tua campagna la strategia funziona da sola senza che tu debba intervenire)

Bene ora che hai compreso per quale motivo è necessario iniziare subito a strutturare una campagna Facebook (con pochi euro) possiamo passare insieme a vedere cosa devi fare (passo a passo)

Strutturare la tua campagna Facebook in 3 passi

Ora che hai capito l’importanza di una campagna Facebook è ora di iniziare a strutturarla nella maniera adeguata.

Prima di andare subito su Facebook voglio farti vedere un piccolo trucco che pochi conoscono, ma che è necessario per attuare la strategia del Pescatore su Facebook : Il pixel di monitoraggio

Ti copio e incollo quanto scrive Facebook stesso:

Il pixel di Facebook è un frammento di codice JavaScript presente sul tuo sito Web che ti consente di misurare le tue campagne pubblicitarie, ottimizzarle e definirne il pubblico. Usando il pixel di Facebook, puoi sfruttare le azioni eseguite sul tuo sito Web su dispositivi diversi per realizzare campagne pubblicitarie più efficaci su Facebook.

Attraverso questo piccolissimo pezzo di codice potrai far tornare i tuoi visitatori che non hanno ancora compiuto l’azione necessaria sul tuo sito web!

Capisci l’importanza ???

Ti ricordi come ho iniziato questo articolo:

“Stai perdendo il 98% dei tuoi potenziali guadagni!”

Bene ….è ora di rimboccarci le maniche e iniziare a prenderci anche quel 98% che lasci sul piatto ogni giorno!

Ricorda che per essere efficace una Facebook Ads deve contenere questi elementi

Testo: deve contenere un beneficio specifico per il mio target di clienti e deve essere allineato con quanto scritto nel contenuto

Immagine (1200 x 628) l’immagine deve evidenziarsi dalla Timeline del tuo visitatore, quindi non avere paura di usare colori accessi, ricorda che per una migliore performance, la stessa immagine (oppure molto simile) dovrà poi essere presente anche nel tuo contenuto Titolo: Spesso riutilizzo il titolo del contenuto se chiaramente ben scritto Descrizione: Rinforza ulteriormente il concetto espresso in tutta la Ads, evidenziandone i benefici Adesso che hai tutti gli elementi necessari per la tua Facebook Ads

La prima cosa che devi fare è andare sulla tua pagina (non sul tuo profilo) e creare un post che contenga tutti gli elementi che ti ho appena spiegato Una volta che hai pubblicato il post non dovrai fare altro che “Mettere in evidenza il post” Solo in questo modo sarai sicuro che tutti i fan della tua pagina e anche i loro amici potranno vedere ciò che hai scritto.

Solitamente inizio sempre mettendo in evidenza il post, in questa maniera tutti coloro che hanno fatto “mi piace” sulla mia pagina potranno leggere ciò che ho scritto e soprattutto creo già un buon flusso di visitatori interessati

Creo una Facebook Ads da Zero

Un altro modo per aumentare il tuo traffico è quello di creare una Facebook Ads ottimizzata per i click sul sito web.

Normalmente utilizzo entrambe le strategie perché sono assolutamente complementari, infatti come tra poco vedrai, andrò ad intercettare due pubblici diversi! Infatti con questa inserzione andrò a mostrare la mia Ads solo a coloro che sono traffico freddo Se non conosci cosa significano le varie “temperature del traffico” Ti consiglio di leggere quest’articolo dove ti spiego nel dettaglio il concetto

Come trasformare il traffico in clienti (anche se non conosci nulla di internet) Come ti dicevo questa ads sarà visualizzata solo da coloro che

Non hanno mai visitato il mio sito web

Non sono miei fan su Facebook

Sono interessati agli argomenti presenti nel mio contenuto Capisci che intercettare i giusti interessi è fondamentale per sfruttare al meglio questa caratteristica potentissima che Facebook ci mette a disposizione Infatti solo selezionando i giusti interessi potrai mostrare a visitatori realmente interessati a ciò che proponiamo, e di conseguenza vedrai le tue vendite impennarsi!

Lancia la tua Ads e aspetta

Una volta lanciata la tua campagna, sii paziente, non importa quanto tu ci abbia investito (da 1 euro a 1.000) Lascia il tempo tecnico a Facebook di assestarsi, solitamente perché i risultati siano veritieri aspetto almeno 48 ore.

Controlla sempre però che il tuo costo per click sia ragionevole, normalmente considero discreto un costo per click intorno ai 25 centesimi, se è notevolmente più alto con molte probabilità hai sbagliato il tuo pubblico.

Quindi blocca la campagna e fanne una nuova

3 Passo della strategia del pescatore su Facebook Ora è il momento di riportare indietro tutti coloro che non hanno fatto l’azione che ti eri posto come obbiettivo.

Ti ricordi quando ti ho spiegato che un contenuto per essere efficace deve avere un obbiettivo ben preciso?

Bene….facciamo un esempio Il tuo obbiettivo è quello di far scaricare una breve guida e solo il 13% dei visitatori che hai portato sul tuo contenuto ha lasciato la propria email e ha scaricato la tua guida. E il restante 87% Lo vuoi lasciare perdere??

NO!!! È il momento di pescare giusto?

Bene con la mia strategia potrai pescare anche i pesci che non hanno abboccato subito!

Ora è il momento di creare una campagna di Retargeting!

Cos’è il retargeting?

Ok forse ne hai sentito parlare ma la parola stessa ti sembra complicata!

Di dico la verità anche io la prima volta che ho sentito il termine Retargeting pensavo fosse qualcosa di molto complesso invece è tutto molto semplice!

Ti voglio mostrare un esempio in maniera che capisci in pochi passaggi Vado su Amazon e cerco una batteria supplementare per il mio smartphone Decido di non acquistarla perché voglio valutare altre offerte e qualche minuto dopo torno su Facebook per vedere cosa scrivono i miei amici….

E:

E chi ci trovo…..

ESATTO la batteria che ho appena visto su Amazon Un caso secondo te??

No questo si chiama retargeting!

Ed è realmente molto semplice, Amazon mi ha tracciato quando ho visitato una determinata pagina web e una volta giunto su Facebook mi ha mostrato un messaggio assolutamente indicato per le mie esigenze di consumatore!

E lo sai chi fa retargeting?

Le più grandi aziende del mondo: Amazon, booking, Zalando ecc…

Ma lo sai la buona notizia?

Puoi fare retargeting anche tu!

E in maniera facilissima!

Come fare retargeting?

Torniamo alla nostra guida, abbiamo detto che il 13% dei tuoi visitatori ha scaricato quanto tu gli proponevi e ora?

Bene dobbiamo far tornare indietro il restante 87% e convincerlo che si sono sbagliati! E tutto questo è molto più facile!

Lo sai perché è più semplice:

Hanno già letto un tuo articolo e già ti conoscono!

Esatto….sono visitatori che già in qualche maniera sono venuti in contatto con te e quindi è molto più probabile che ti lascino i propri dati adesso che hanno percepito il tuo valore! Qui sopra vedi una delle mie campagne di retargeting Tutto ciò è molto più facile in quanto le persone avevano già letto il contenuto e già mi conoscevano!

Infatti questa Ads che è mirata a un traffico Tiepido (ti ricordi le temperature del traffico?) È molto più diretta della prima

Come deve essere una Ads per fare retargeting?

Una Ads per una campagna di retargeting è molto più veloce proprio perché i visitatori hanno già letto quanto tu gli proponi!

Deve avere queste caratteristiche Testo: deve come la precedente contenere un beneficio ma puoi anche utilizzare una frase del tipo : “forse ti sei scordato di….”

Immagine (1200 x 628) l’immagine deve ricordare la precedente oppure qualche elemento che hanno già visto all’interno del contenuto che hanno letto Titolo: Inserisci una Call to Action (Scarica Gratis la mia guida su…)

Descrizione: Rinforza ulteriormente i benefici e spiega cosa succede nel compiere l’azione Bottone: puoi inserire anche un bottone che ti permette ulteriormente di rafforzare il messaggio

A quale pubblico mostrare la tua Ads di retargeting?

Ormai hai capito che dovrò mostrare la mia Ads di retargeting solo a coloro che hanno già visto il mio contenuto.

Devi quindi creare un pubblico personalizzato…..nulla di più semplice Ma prima di mostrarti come fare voglio che tu capisca il concetto.

Un pubblico personalizzato non è altro che una funzionalità che ti permette di mostrare solo a chi decidi tu un determinato messaggio.

In questo caso il nostro pubblico personalizzato saranno tutti coloro che hanno letto il nostro contenuto ma che non hanno scaricato la nostra guida.

 

Come devo impostare la mia campagna di retargeting?

Siamo praticamente pronti, hai il tuo annuncio, hai il tuo pubblico ora devi semplicemente andare a creare una campagna dentro il tuo Gestore delle inserzioni di Facebook Non dovrai fare altro che creare una campagna ottimizzata per conversioni sul tuo sito Web Scegliere il tuo pubblico appena creato e lasciare che sia Facebook a ottimizzare il tutto In questo modo ti assicuro che con pochi euro otterrai veramente tantissime conversioni

Come devo Monitorare la mia campagna di retargeting?

Come per la campagna sul traffico freddo anche quella per il retargeting ha bisogno di qualche giorno per assestarsi.

Quindi non ti preoccupare se all’inizio non vedi conversioni, oppure le prime conversioni hanno costi piuttosto alti, lascia che Facebook capisca come muoversi.

Conclusioni

Spero che la strategia del Pescatore su Facebook ti sia piaciuta e soprattutto che tu inizia subito a metterla in pratica per i tuo Business.

Come hai potuto leggere la strategia è composta da 3 fondamentali Step

1. Creazione Contenuto

2. Visitatori su contenuto

3. Riportare indietro i visitatori che non hanno compiuto l’azione Se vuoi approfondire ulteriormente questa strategia e iniziare subito a creare veri profitti con Facebook Ads per la tua attività (esattamente come ho fatto io e hai visto il mio caso studio)


Per ulteriori informazioni visita il sito: immagi.net

Condividi questo articolo: